Il nuovo studio mostra come la reazione di SNO può contribuire alla malattia del Parkinson

Un nuovo studio dal The Scripps Research Institute (TSRI) è il primo per mostrare precisamente come un trattamento in cellule nervose ha chiamato la reazione di S-nitrosylation (SNO); quale può essere causato invecchiando, dagli antiparassitari e dall'inquinamento; può contribuire alla malattia del Parkinson.

La guida dello studio, il professor Stuart Lipton, M.D., Ph.D. di TSRI, ora sta studiando come i nuovi prodotti farmaceutici potrebbero neutralizzare questa reazione nociva di S-nitrosylation.

“La nuova individuazione ci dà una bugna quanto a dove intervenire,„ ha detto Lipton, che tiene una posizione comune all'università di California, San Diego, scuola di medicina, dove è un neurologo clinico di pratica coinvolgere nella cura dei pazienti di Parkinson.

Lo studio è stato pubblicato oggi nei rapporti delle cellule del giornale.

“Uomo di PINK-SNO„ implicato in Parkinson

La reazione di SNO fissa una molecola del tipo di ossido nitrica a PINK1 chiamato proteina, dove i attaches della molecola ad una particella elementare su PINK1 hanno chiamato un residuo della cisteina. Ciò cambia l'attività di PINK1; e la sua capacità di fare il suo processo.

Da quando il gruppo di Lipton co-ha scoperto la reazione di SNO circa 20 anni fa, gli scienziati hanno collegato la reazione a misfolding della proteina e danno di cellule nervose nei casi di Alzheimer, Huntington, sclerosi laterale amiotrofica (ALS/Lou Gehrig's Disease) e malattia del Parkinson come pure cuore/malattia cardiovascolare e cancro.

Nel nuovo studio, Lipton ed i suoi colleghi hanno usato i modelli del mouse e della cellula staminale umana per mostrare esattamente come SNO può avviare la morte delle cellule nella malattia del Parkinson. Hanno trovato che quando SNO modifica PINK1, le cellule nervose non possono reclutare un'altra proteina chiamata Parkin per liberarsi dei mitocondri nocivi.

“I mitocondri sono le centrali elettriche di energia della cella,„ Lipton spiegato. Poiché i neuroni hanno bisogno di molta energia, Lipton ha detto, per loro è particolarmente cruciale utilizzare soltanto i mitocondri sani e liberarsi di quei nocivi. I mitocondri possono essere danneggiati come età della gente e le celle avvertono i vari moduli dello sforzo ed è il processo di PINK1 contribuire ad avviare un trattamento chiamato mitophagy per eliminare quei mitocondri disfunzionali.

Gli studi precedenti avevano indicato che le mutazioni ereditate al gene che codifica per PINK1 possono fermare una persona dalla fabbricazione delle versioni di lavoro della proteina. Ciò significa che i loro neuroni non possono chiari mitocondri nocivi e quelle celle finalmente muoiono; quale può causare Parkinson.

La reazione di SNO sembra causare questo lo stesso problema, ma non è ereditata. Invece, le celle iniziano le proteine “di SNO-ing„ quando ottengono enormi dalle molecole reattive dell'azoto. “Le quantità di queste specie chimiche reattive ottengono così alte che le celle iniziano le proteine di SNO-ing, come PINK1, che non sarebbe normalmente SNO-Ed,„ hanno detto Lipton. I ricercatori chiamano questo il complesso di PINK-SNO, o “un uomo di PINK-SNO.„

“La formazione di PINK-SNO è definitivamente nociva alle cellule nervose nel cervello del Parkinson,„ ha detto Lipton.

Così da dove queste specie reattive dell'azoto stanno venendo? Gli scienziati hanno notato che le celle possono generare l'eccessivo ossido di azoto in risposta all'esposizione dell'antiparassitario, ad altre tossine e possibilmente anche ad inquinamento atmosferico.

“Questo è un pensiero spaventoso, ma anche un pensiero promettente,„ ha detto Lipton. “se possiamo capire come stiamo facendo questo a noi stessi, possiamo potere gestirlo.„

Il nuovo studio aggiunge alla prova che alcune malattie di cervello degeneranti sembrano essere causate tramite una combinazione di genetica e di ambiente. Lipton ha spiegato che la genetica può lasciare qualche gente “ha predisposto„ essere a rischio di Parkinson in relazione con SNO.

Poiché gli esseri umani ereditano due copie (una da ogni genitore) del gene che codifica PINK1, tutti abbiamo almeno una copia del gene se l'altro è mutato. Secondo la proteina, questo può o non può essere sufficiente per la funzione normale.

“Ma, in qualunque caso, se la proteina tradotta dalla buona copia restante del gene poi è mirata a da SNO, quindi siete attaccato che fate PINK1 disfunzionale anche dalla buona copia restante del gene,„ ha detto Lipton. “Il messaggio netto qui è che l'ambiente può pregiudicarvi ha basato sulla vostra genetica determinata ed entrambi sono così influenti nel causare le malattie come Parkinson.„

Interessante, il gruppo di Lipton ha trovato che SNO-ing sembra accadere presto nella progressione di malattia; abbastanza presto quell'intervento può potere salvare la funzione del cervello. Ha detto che il punto seguente è di studiare come possiamo impedire queste reazioni aberranti di SNO sulle proteine particolari come PINK1.