Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La droga di sclerosi a placche può battere i batteri ostinati

L'Incontro dei batteri con i nomi innocenti quale Pseudomonas Aeruginosa e le Enterobatteriacee può piombo all'ospedalizzazione e - in uno scenario peggiore - può anche essere pericoloso. I batteri, che causano le infezioni quale polmonite, sviluppano frequentemente la multi-resistenza verso gli antibiotici classici.

I Ricercatori dall'Università di Aarhus hanno scoperto che una droga conosciuta come l'acetato del glatiramer, che è usato normalmente per il trattamento della sclerosi a placche di malattia, ha un effetto fino ad ora sconosciuto sui batteri ostinati.

Gli esperimenti del Laboratorio hanno indicato che la droga uccide la metà dei batteri delle Pseduomonas negli esemplari dai pazienti con fibrosi cistica che sono esposti spesso ai batteri nei polmoni.

I risultati della ricerca recentemente sono stati pubblicati nei Rapporti Scientifici del giornale scientifico.

La scoperta è buone notizie per volta dove i batteri multi-resistenti sono un problema crescente.

“Vediamo le grandi prospettive nella scoperta perché i nostri dati indicano che la droga è efficace contro le infezioni che si presentano a causa di che cosa sono conosciuti come batteri Gram-negativi. Questi batteri costituiscono la base delle malattie quali polmonite, cistite e scossa settica. dovuto la resistenza crescente, stiamo avvertendo un declino nel numero di efficaci trattamenti contro di loro ed alcuni dei medicinali che sappiamo altrimenti per essere efficaci devono arrendersi tali dosi elevate da essere efficaci che diventano tossiche per i pazienti,„ spiegano il Professor con le attribuzioni (MSO) Thomas Vorup-Jensen dal Dipartimento della Biomedicina all'Università di Aarhus.

Secondo un'indagine Britannica affidata dal governo Britannico, nel 2050 i batteri resistenti tutto considerato uccideranno più persone in tutto il mondo che il cancro. Né l'industria farmaceutica o i ricercatori finora è riuscito ai nuovi tipi svilupparsi di antibiotici che possono battere i batteri dopo le strategie classiche per lo sviluppo di nuove medicine.

Il progetto di ricerca fa parte di nuovo movimento globale all'interno dello sviluppo di medicina che i fuochi su medicina che ricicla o, come egualmente è chiamato, repurposing. Ciò è dove i ricercatori e le società provano le medicine o le sostanze già approvate su altre malattie o funzioni di biologia umana che quelli che originalmente sono state sviluppate per.

“È estremamente costoso da sviluppare le nuove medicine e richiede intorno dieci anni per ottenere un medicinale provato a fondo e per ready per i pazienti. Non possiamo aspettare lungamente quello nella lotta contro i batteri resistenti. L'acetato di Glatiramer è stato usato per trattare la sclerosi a placche per oltre venti anni ed è conosciuto per essere una droga sicura che non causa molti effetti secondari seri. Il fatto che ora risulta essere antibatterico è completamente nuovo a noi. Ciò ci dà l'opportunità di sviluppare un trattamento più efficace per i pazienti con fibrosi cistica, per esempio, per cui abbiamo avuti altrimenti opzioni difficili del trattamento,„ dice Thomas Vorup-Jensen.

La scoperta egualmente si apre per una nuova visualizzazione della sclerosi a placche.

“I risultati ci danno la maggior conoscenza circa come la droga lavora ai pazienti della sclerosi ed indica nello stesso momento in cui i batteri potrebbero fa parte del problema con la malattia. Ciò egualmente è indicata da alcuni studi,„ dice Thomas Vorup-Jensen.

Sorgente: http://www.au.dk/en/