Superstiti del cancro di Infanzia più probabilmente per avere ipertensione come adulti

Riga Inferiore: La Gente che ha sopravvissuto al cancro di infanzia era più di due volte più probabilmente della popolazione in genere per avere ipertensione (ipertensione) come adulti.

Giornale in Cui lo Studio È Stato Pubblicato: Epidemiologia del Cancro, Biomarcatori & Prevenzione, un giornale dell'Associazione per la Ricerca sul Cancro Americana.

Autore: Todd M. Gibson, PhD, docente di aiuto nell'Epidemiologia/nel dipartimento Controllo del Cancro all'Ospedale della Ricerca dei Bambini della St Jude a Memphis, Tennessee.

Sfondo: I Miglioramenti nel trattamento hanno aumentato drammaticamente i tassi di sopravvivenza dai cancri pediatrici, con circa 83 per cento dei bambini che sopravvivono almeno a cinque anni e di molti superstiti a lungo termine diventanti. Oggi, i 420.000 Americani stimati sono superstiti adulti del cancro di infanzia.

Tuttavia, molti soffrono gli effetti secondari a lungo termine. “L'Ipertensione è un fattore di rischio modificabile importante che aumenta il rischio di problemi del cuore in ognuno. La Ricerca ha indicato che l'ipertensione può avere un impatto negativo ancora maggior sui superstiti del cancro di infanzia che sono stati curati con le terapie cardiotossiche quali le antracicline o la radiazione del torace,„ Gibson ha detto.

Come gli Studi Sono Stati Intrapresi e Risultano: Per valutare la prevalenza di ipertensione fra i superstiti del cancro di infanzia, Gibson ed i colleghi hanno esaminato 3.016 adulti che fa parte dello Studio di Gruppo di Vita della St Jude, che fornisce le valutazioni mediche in corso dei superstiti del cancro di infanzia a conoscenza di avanzamento dei loro risultati a lungo termine di salubrità. I Partecipanti sono stati considerati di avere ipertensione se la loro pressione sanguigna sistolica fosse 140 o maggior, la loro pressione sanguigna diastolica erano 90 o maggior, o se precedentemente fossero stati diagnosticati con ipertensione e stavano catturando il farmaco antipertensivo.

Lo studio ha indicato che la prevalenza di ipertensione era 2,6 volte più su fra i superstiti del cancro di infanzia di quanto preveduta, in base alle tariffe indice-specifiche di massa di età, del sesso, della razza e dell'organismo nella popolazione in genere.

La prevalenza di ipertensione aumentata col passare del tempo: All'età 30, 13 per cento dei superstiti hanno avuti ipertensione; a 40, 37 per cento hanno avuti ipertensione e dall'età 50, più di 70 per cento dei superstiti hanno avuti ipertensione. Gibson ha detto la prevalenza di ipertensione nelle tariffe abbinate superstiti del cancro nella popolazione in genere della gente circa una decade più vecchia.

I gruppi Sicuri di superstiti erano il più probabile da avere ipertensione: uomini; I nero del non Latino-americano, superstiti più anziani e coloro che era di peso eccessivo o obeso, lo studio indicato.

Lo studio ha trovato che l'esposizione alla radioterapia o la chemioterapia non è stata associata significativamente con ipertensione.

Commento dell'Autore: Gibson ha detto che la mancanza di associazione fra ipertensione e la radioterapia e la chemioterapia era sorprendente e che suggerisce che la connessione fra la sopravvivenza del cancro di infanzia e l'ipertensione dell'adulto sia multifattoriale e degna della ricerca futura. Nel frattempo, disse, i clinici dovrebbero essere consci che i superstiti del cancro di infanzia sono più probabili di grande pubblico sviluppare l'ipertensione.

“Le buone notizie sono che, a differenza della terapia priore del cancro, l'ipertensione è un fattore di rischio modificabile,„ Gibson hanno notato. “La Ricerca è necessaria identificare gli efficaci interventi per impedire l'ipertensione in superstiti, ma i nostri risultati sottolineano l'importanza di sorveglianza e della gestione di pressione sanguigna.„

Limitazioni: Gibson ha detto che una limitazione dello studio è che è stata basata sulle misure di pressione sanguigna che sono state catturate durante la singola ispezione. Una diagnosi clinica di ipertensione richiede tipicamente le misure catturate ad intervalli multipli, lui ha spiegato. Inoltre, Gibson ha aggiunto, il Gruppo di Vita della St Jude è un gruppo di superstiti del cancro che subiscono frequente seguito clinico, in modo dai sui partecipanti possono trarre giovamento dal video e possono, quindi, essere nella migliore salubrità che i superstiti che hanno seguito meno completo.

Sorgente: http://www.aacr.org/