Lo Studio stabilisce il collegamento fra la memoria di lavoro e la salubrità fisica, scelte di stile di vita

I ricercatori di Monte Sinai hanno trovato una relazione positiva fra la rete del cervello connessa con la memoria di funzionamento; la capacità di memorizzare ed informazioni trattate relative al compito a a mano; ed i tratti sani quale più alta resistenza fisica e migliorano la funzione conoscitiva.

Questi tratti sono stati associati con maggior coesione della rete del cervello di memoria di lavoro mentre i tratti che indicano la salubrità cardiovascolare e metabolica suboptimale e le abitudini suboptimali di salubrità compreso bere di baldoria ed il fumo regolare, sono stati associati con le reti meno coesive di memoria di lavoro.

Ciò è il primo studio per stabilire il collegamento fra la memoria di lavoro e le scelte di stile di vita e di salubrità fisica. I risultati dello studio saranno pubblicati online in Psichiatria Molecolare martedì 5 dicembre, alle 4 di mattina EST.

Il gruppo di ricerca ha approntato le scansioni di cervello di 823 partecipanti al Progetto Umano Connectome (HCP), un grande studio della rappresentazione di cervello costituito un fondo per dagli Istituti della Sanità Nazionali, mentre hanno eseguito un compito che comprende la memoria di lavoro e le misure estratte di attività e della connettività di cervello creare una mappa del cervello della memoria di lavoro. Il gruppo poi ha usato un metodo statistico chiamato correlazione canonica rada per scoprire le relazioni fra la mappa del cervello di memoria di lavoro e le 116 misure di abilità conoscitiva, fisico medica e salute mentale, personalità e scelte di stile di vita. Hanno trovato che la coesione nella mappa del cervello di memoria di lavoro è stata associata positivamente con più alta resistenza fisica e la migliore funzione conoscitiva. I tratti Fisici quale l'alto indice di massa corporea e le scelte suboptimali di stile di vita compreso l'alcool di baldoria che beve e che fuma regolare, hanno avuti l'associazione opposta.

“La Memoria di lavoro rappresenta le diverse differenze in personale, educativo e raggiungimento professionale,„ ha detto Sophia Frangou, il MD, il PhD, il Professor della Psichiatria alla Scuola di Medicina di Icahn al Monte Sinai. “La Memoria di lavoro è egualmente una delle funzioni del cervello che è influenzata severamente dalle malattie fisiche e mentali. Il Nostro studio ha identificato i fattori che possono supportare o insidiare la rete del cervello di memoria di lavoro. I Nostri risultati possono autorizzare la gente per operare le scelte informate circa quanto il più bene promuovere e conservare salubrità del cervello.„

Sorgente: http://www.mountsinai.org/

Advertisement