Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La nuova piattaforma di produzione di massa supera le barriere ai tessuti umani del fegato della bioingegneria

I ricercatori riferiscono la creazione della piattaforma biologicamente accurata di produzione di massa che supera le barriere importanti ai tessuti umani del fegato della bioingegneria adatti a trapianto terapeutico nella gente.

Un gruppo piombo dai bambini di Cincinnati concentrare per la cellula staminale e la medicina Organoid (dogana) e dalla City University di Yokohama nel rapporto che del Giappone il loro risultati 5 dicembre in cella riferisce. Il principale inquirente dello studio è Takanori Takebe, il MD, un medico/ricercatore ad entrambe le istituzioni.

Lo studio corrente sormonta che cosa hanno stato sfide fastidiose per i ricercatori che lavorano agli organi umani del bioengineer che sono sicuri ed efficaci per uso terapeutico, secondo Takebe.

Il nuovo processo permette i ricercatori micro-germogli di fino a 20.000 geneticamente selezionati, tridimensionali ed altamente funzionali di singole serie del bioengineer del fegato. Una volta combinato, il batch ha una quantità sufficiente di celle di fegato e possibilità di dimensione per trapianto in una persona con l'errore di fegato, o per la prova della droga. I tessuti del fegato egualmente sono stati generati interamente dalle cellule staminali pluripotent incitate essere umano (iPSCs), rendenti il trattamento esente dai sottoprodotti animali dell'alimentatore usati per rendere a celle per la ricerca - una barriera alle celle che sono usando dal punto di vista terapeutico.

“Poiché possiamo ora superare questi ostacoli generare altamente funzionale, il fegato tridimensionale germoglia, il nostro processo di produzione viene molto vicino a rispondere alle norme del clinico-grado,„ spiega Takebe. “La capacità di fare questo finalmente permetterà che noi aiutiamo molta gente con l'affezione epatica dello stadio finale. Vogliamo salvare le vite dei bambini che hanno bisogno dei trapianti del fegato sormontando la scarsità dei fegati erogatori disponibili per questo.„

Lo sforzo dei ricercatori ha continuato la ricerca ed il perfezionamento del loro trattamento è richiesto prima che i test clinici iniziali potrebbero cominciare. Takebe stima che questo potrebbe accadere durante i due - cinque anni successivi.

Fegato da progettazione

Il lavoro include un gruppo internazionale dei collaboratori scientifici ed industriali, principalmente nel Giappone ed a Cincinnati. Takebe ed i colleghi in questi ultimi cinque anni hanno pubblicato parecchi studi che hanno trasformato i progressi continui la definizione del genetico preciso e le cianografie molecolari hanno dovuto imitare lo sviluppo umano naturale. Ciò permette che i ricercatori si sviluppino ed il bioengineer funzionale, mini fegati umani tridimensionali in laboratorio.

Per aiutare sormonti la sfida biologica delle celle di alimentatore del animale-prodotto nello studio corrente, Takebe ed il gruppo ha usato la loro formula regolata delle componenti genetiche e molecolari per generare i tessuti del fegato in lastre grosse micro--bene inferiori progettate e a forma di U delle cellule. Le lastre grosse usano una combinazione di tecniche di chimica per formare una pellicola con precisione strutturata dentro i micro-pozzi, destinata per consolidare i germogli di sviluppo del fegato.

Ma prima di questo punto, i ricercatori hanno iniziato la fabbricazione in serie da inizialmente facendo uso dei iPSCs donatore-derivati per coltivare tre tipi critici di celle del progenitore del fegato state necessarie per generare i fegati sani. Questi comprendono le celle epatiche dell'ipoblasto e sia celle del setto che endoteliali di mesenchyme. I dati di studio mostrano che questo genera le celle robuste ed altamente funzionali del progenitore che sono collocate nei micro-pozzi progettati e pellicola-rivestiti. Le celle del progenitore poi si impegnano in alti livelli della inter-comunicazione molecolare per formarsi nei germogli ad organizzazione autonoma e tridimensionali del fegato.

Gli autori scrivono che dopo che hanno generato oltre 20.000 (fegato) micro punti per pozzo capace di raggiungimento dell'evolutivo, dal punto di vista terapeutico il livello possibile, essi ha verificato la funzionalità dei tessuti tridimensionali nei modelli geneticamente programmati del mouse dell'affezione epatica. Gli animali sono stati salvati dall'affezione epatica dagli organi altamente funzionali.