Il Cloruro di litio impedisce il danneggiamento neurologico legato della sindrome alcolica fetale, mouse studia le manifestazioni

Un d'una sola dose del cloruro di litio, di una droga usata per trattare la malattia e l'aggressione bipolari, blocchi i disturbi del sonno, perdita di memoria ed i problemi di apprendimento hanno legato alla sindrome alcolica fetale, nuovi esperimenti in mouse mostra.

Pubblicato il giornale la Neuroscienza nel 26 novembre online e piombo dai ricercatori alla Scuola di Medicina di NYU, il nuovo studio ha trovato che quello dare alla droga ai mouse neonati 15 minuti dopo il consumo dell'alcool “di baldoria„ ha eliminato i deficit di sonno e dell'iperattività veduti quando i roditori esposti all'alcool hanno stato bene agli adulti. Inoltre, i ricercatori riferiscono, i mouse cloruro-trattati litio erano molto meno probabili mostrare il calo di 25 per cento nella memoria e nelle valutazioni del test conoscitive vedute in mouse non trattati dati la stessa quantità di alcool.

“Il Nostro studio ha indicato che il cloruro di litio ha impedito molti degli effetti neurologici offensivi di abuso di alcool sul cervello ancora sviluppantesi, particolarmente l'impatto sulle parti del sonno gestente del cervello,„ dice il ricercatore co-senior Donald Wilson, PhD di studio.

Mouse dati alcool subito dopo che la nascita è un buon modello per la misurazione dell'impatto sullo sviluppo fetale umano perché i cervelli dei cuccioli dei mouse raggiungono le pietre miliari inerenti allo sviluppo dopo la nascita che sono comparabili a quelle in altri mammiferi, compreso gli esseri umani.

Wilson, il professor a Salubrità di NYU Langone, avverte che è troppo in anticipo per proporre il cloruro di litio come un trattamento o terapia preventiva per la sindrome alcolica fetale. La droga è “troppo rischioso probabilmente lontano per le madri incinte,„ con le tossicità conosciute dell'organo, dice. Ulteriori esperimenti dovrebbero continuare nell'ambito di controllo medico rigoroso ad assicurare la sicurezza delle madri e dei bambini.

Una terapia futura più probabile, dice il ricercatore co-senior Mariko Saito, PhD di studio, sarebbe una che approfitta della chimica relativa all'atto del cloruro di litio, ma con meno effetti secondari. “Il Cloruro di litio è conosciuto per bloccare molte vie che piombo alla morte di cellula cerebrale, mentre promuovendo altre che piombo alla sopravvivenza, come il fattore neurotrophic cervello-derivato, o a BDNF,„ dice Saito, un assistente universitario della ricerca a NYU Langone. Ulteriori esperimenti sono necessari, dice, determinare se i prodotti chimici che stimolano la produzione di BDNF egualmente smussano gli effetti di abuso di alcool in mammiferi neonati.

Di importanza uguale, lo studio porta gli scienziati più vicino a determinare se fissare le emissioni di sonno legate alla sindrome alcolica fetale da solo è chiave a ricambiare gli altri effetti inerenti allo sviluppo legati ad abuso di alcool, dice il ricercatore Monica Lewin, il MS, uno studente di laurea di studio del co-cavo a NYU Langone.

Fra i risultati chiave dello studio erano che i mouse dati il cloruro di litio dopo che il consumo ed i mouse dell'alcool che non hanno consumato mai l'alcool hanno avuti la stessa durata di sonno undisrupted di circa 10 ore al giorno, mentre i mouse non trattati dati l'alcool hanno svegliato l'altrettanto come 50 volte all'ora. I Disturbi del sonno in animali ed in esseri umani lungamente sono stati collegati a danno conoscitivo ed emozionale.

Il lavoro recente dallo stesso gruppo di ricercatori ha indicato che tali rotture nel sonno erano egualmente un marchio di garanzia della sindrome alcolica fetale, sia nei modelli animali che nella gente. I Mouse che hanno dormito meglio e più lungamente, se soffrendo dall'abuso di alcool o non, hanno avuti migliore funzione del cervello che quelli che hanno dormito più male. La lesione cerebrale connessa con la sindrome alcolica fetale è creduta per affliggere uno in 33 neonati negli Stati Uniti ed accade quando la madre dei feti di sviluppo beve un gran numero di alcool.

Wilson dice le pianificazioni seguenti del gruppo per studiare se il cloruro di litio può smussare altri moduli di danno neurologico, come quello che deriva dal trauma e dal colpo, di cui tutt'e due possono uccidere i grandi gruppi di cellule cerebrali.

Sorgente: http://nyulangone.org/