Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori cercano di capire il ruolo di proteina novella nella metastasi del tumore

La metastasi, il trattamento in cui un tumore si sparge ad altre parti del corpo, è responsabile di 90% delle morti dai tumori. È la più grande sfida ad una sopravvivenza del malato di cancro. La diffusione metastatica si presenta a parecchi punti, queste includono che le celle del tumore si trasformano in in cellulare ed in incrocio in e dai vasi sanguigni. Come questi punti sono controllati ancora completamente non è capito, ma fornisce i viali per il trattamento. In un nuovo progetto, il laboratorio di Daria Siekhaus, professore all'istituto di scienza e tecnologia Austria (IST Austria), studierà il ruolo di una proteina novella nella metastasi. Il gruppo precedentemente ha identificato una proteina fruitfly nella drosofila che potrebbe svolgere un ruolo nella metastasi. In collaborazione con due ricercatori all'università di Karl Landsteiner per le scienze di salubrità, cercheranno di capire il suo ruolo in mouse ed in tessuto umano. Questo progetto è costituito un fondo per dal und Bildungsges.m.b.H. (NFB) di NÖ Forschung.

Dalle mosche ai mouse ai pazienti

Nella ricerca precedente, il gruppo di Daria Siekhaus ha identificato una proteina del trasportatore, chiamata CG8602, che è necessario affinchè i macrofagi invadesse i tessuti durante lo sviluppo embrionale dei fruitfly. CG8602 sembra essere necessario per una più grande quantità di antigene di T da essere presente sulla superficie della cella d'invasione. Intrigante, un tal aumento in antigeni di T sulla superficie delle cellule è stato osservato in cellule tumorali metastatiche e gli anticorpi che bloccano gli antigeni di T possono diminuire la metastasi. Un ortholog, o il gene con la stessa funzione che si è evoluta dallo stesso gene ancestrale, è presenti in mammiferi. Tuttavia, nessuno studio ancora ha esaminato la funzione di questo ortholog, chiamata MFSD1.

Al il progetto fondato NFB esaminerà che ruolo MFSD1 svolge durante l'inizio della metastasi nel mouse. Mette in discussione la ricerca dei ricercatori per esaminare includono: MFSD1 è compreso nei cambiamenti alle proteine, quali la loro glicosilazione o stabilità? E fa questa metastasi di influenza? Per trasferire la conoscenza del laboratorio del Siekhaus fruitfly nella ricerca al modello del mouse, un nuovo postdoc ha unito il laboratorio di Daria Siekhaus. Marko Roblek ha estesa esperienza nello studio della metastasi del cancro in mouse. Al il progetto fondato NFB sarà realizzato in collaborazione con il Dott. Wiesholzer ed il Dott. Kitzwögerer alla divisione clinica per medicina interna, la st Pölten dell'università di KLU. Questa collaborazione permette che i ricercatori provino come i risultati nel modello del mouse sono pertinenti per la clinica. Gli scienziati analizzeranno il tessuto chirurgicamente resecato del tumore dai pazienti di tumore del colon per determinare se prognosi di malattia, cioè se un paziente sviluppa le metastasi, può essere correlato con cui e dove MFSD1 è trovato nei campioni del tumore. Questa ricerca può stendere il lavoro al suolo per la comprensione della biologia di base di un gene vertebrato novello che è compreso nell'invasione e nella metastasi di regolamentazione. A lungo termine, questo ha potuto finalmente piombo allo sviluppo di nuovo obiettivo terapeutico o di un biomarcatore diagnostico per la clinica.

Concessioni dal NFB

Il progetto è costituito un fondo per con la chiamata 2016 di scienze biologiche del und Bildungsges.m.b.H. (NFB) di NÖ Forschung. Le chiamate di scienze biologiche serviscono non Xerox a costituire un fondo per la ricerca di base nelle scienze biologiche. Le concessioni mirano a rinforzare la competenza della ricerca nel Niederösterreich come pure le connessioni fra gli istituti di ricerca situati nel Niederösterreich.

Biografie del ricercatore

Il professor Daria Siekhaus è un americano che ha ricevuto il suo Ph.D. in biochimica dalla facoltà di medicina dell'università di Stanford e dagli IST uniti Austria nel 2012. Lei e la sua ricerca del gruppo per capire la migrazione delle celle, in particolare come si muovono all'interno dell'ambiente complicato di un organismo e penetrano attraverso le barriere che si trovano nel loro modo. Daria Siekhaus ha ricevuto un FWF Grant autonomo nel 2016 e un'integrazione Grant di carriera di Marie Curie nel 2013. Postdoc Marko Roblek ha unito il gruppo di Daria Siekhaus questo anno. È sloveno ed è venuto all'università di Vienna ad ottenere la sua laurea nella biologia molecolare nel F. Perutz Laboratories massimo. Ha ottenuto il suo PhD nel campo di biologia del Cancro dall'università di Zurigo, Svizzera.

Il Dott. Martin Wiesholzer si è laureato dalla facoltà di medicina dell'università di Vienna. Ha ricevuto il suo addestramento in medicina interna, Hematooncology e nefrologia al policlinico di Vienna e dell'ospedale universitario della st Pölten. Nel 2015 è diventato la testa della clinica I per medicina interna, la st Pölten dell'ospedale universitario. Insegna a all'università di Karl Landsteiner di scienze di salubrità.

Il Dott. Melitta Kitzwögerer che si è laureato come medico di medicina dall'università di Vienna nel 1989, sta lavorando come patologo dal 1991 al dipartimento di patologia clinica all'ospedale universitario della st Pölten. Essendo incaricata del quadro del tumore sta occupandosi continuamente delle malattie neoplastici.