Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Ricercatori che sviluppano smartphone app per aiutare i pazienti con i disordini alimentari

Con un nuovo premio $50.000 dall'associazione nazionale di disordini alimentari (NEDA), un gruppo di ricerca all'università di Kansas sta sviluppando uno smartphone app per uso clinico con i pazienti che ricevono il trattamento per un disordine alimentare -- il più micidiale di tutti i disturbi mentali.

Secondo la NEDA, circa 20 milione donne e 10 milione uomini in America svilupperanno un disordine alimentare ad un certo punto nelle loro vite. Questi comprendono le anoressie nervose, la bulimia nervosa, il disordine alimentare di baldoria e una categoria nominata “altra alimentare o disordine alimentare specificato,„ che comprendono varie combinazioni uniche di sintomi.

“Tristemente, per 40 - 60 per cento dei pazienti con un disordine alimentare, i trattamenti disponibili migliori non funzionano semplicemente,„ ha detto Kelsie Forbush, assistente universitario di M. Erik Wright della psicologia clinica a KU, che piombo lo sviluppo del app. “I ricercatori ed i clinici hanno messo molto tempo ed energia nello sviluppare i nuovi trattamenti per i disordini alimentari, ma la maggior parte di questi nuovi trattamenti non ha migliorato i risultati.„

Forbush ha detto che il app è motivato tramite una nuova direzione nel campo “della ricerca di risultati paziente-messi a fuoco del trattamento chiamata malattia mentale„.

“Invece dei nuovi tipi di sviluppo di trattamenti, la ricerca paziente-messa a fuoco di risultati del trattamento è destinata per migliorare i risultati riflettendo il progresso paziente e fornendo feedback direttamente ai terapisti per migliorare trattamento in corso,„ ha detto. “La ricerca in altre aree della malattia mentale indica che riflettere i risultati pazienti su una base di settimana in settimana può aumentare i risultati positivi vicino fino a 20 per cento e diminuire il numero dei pazienti che avrebbero un risultato difficile da 10 per cento, in modo da è un modo potenzialmente potente aiutare i pazienti a migliorare.„

Ma, secondo il ricercatore di KU, la maggior parte dei clinici non hanno il tempo e molti non hanno addestramento adeguato, per eseguire le valutazioni di risultato cliente-messe a fuoco settimanale.

“I clinici sono incredibilmente occupati ed alcuni terapisti non hanno semplicemente il tempo da tenere la carreggiata, analizzare ed interpretare i risultati ad ogni sessione per ogni paziente,„ ha detto Forbush. “Alcuni clinici sono egualmente incerti di come interpretare i punteggi dei pazienti. Un clinico potrebbe ritenere, “io vede che il mio paziente avesse un determinato punteggio -- che cosa fa quella media e che cosa dovrei fare diversamente? “la ricerca Paziente-messa a fuoco di risultati del trattamento permette ai terapisti di curare i loro clienti più velocemente, con meno sessioni e piombo per migliorare i risultati del estremità-de-trattamento. Funziona perché i terapisti stanno ottenendo il feedback ad ogni sessione e possono regolare più facilmente di conseguenza il loro trattamento.„

Il nuovo app permetterà che i clinici tengano la carreggiata rapidamente e valutino la risposta di un paziente al trattamento usando la tecnologia computer-adattabile (CAT). Il app guiderà i clienti con una serie di domande ricavati dalle due misure di auto-segnalazione: l'inventario di sintomi di patologia di cibo (EPSI) e l'inventario di sintomi di ansia e di depressione (IDAS).

Il CAPONE usa le risposte precedenti di un cliente per determinare quali domande da chiedere dopo, accorciando il numero globale delle domande senza accuratezza di perdita dei risultati.

“Il cliente utilizzerà uno smartphone o compressa,„ Forbush ha detto. “Un cliente risponderà che le domande ed i loro dati saranno visibili ai clinici su una piattaforma facile da usare e del web. I clinici egualmente otterranno facile--interpretano “gli avvisi del segnale lasciarli conoscere se il loro paziente è sul cingolo, se devono regolare o intensificare il loro trattamento, o se il loro paziente è in pericolo di un risultato difficile. Il nostro app è progettato in modo che i clinici non debbano preoccuparsi per l'interpretazione, essi otterrà il feedback sul risultato dei loro pazienti senza dovere analizzare i risultati stessi.„

Il ricercatore di KU ha detto che l'analisi del app delle risposte dei clienti potrebbe dare a clinici il feedback più realistico sull'efficacia del trattamento.

“La maggior parte dei terapisti sottovalutano i risultati negativi del trattamento per i loro clienti in corso,„ ha detto Forbush. “Lo studio di esperienza di A ha trovato 25 per cento dei terapisti hanno creduto che le loro abilità cliniche fossero nei 90 per cento principali -- e nessuno hanno osservato le loro abilità per essere sotto i loro pari. La mia speranza è quella che fornisce ai terapisti il feedback paziente “in tempo reale„ per compensare le tendenziosità comuni nella capacità di predire guida della volontà il trattamento “degli errori futuri per autorizzare i terapisti per identificare i loro pazienti che sono a rischio dei risultati difficili presto nel trattamento e per regolare la terapia.„

I co-ricercatori di Forbush includono Christopher Cushing, assistente universitario di psicologia infantile clinica a KU; Sara Gould, assistente universitario di pediatria alla pietà dei bambini - Kansas City; Lauren Ptomey, assistente universitario di ricerca al centro per attività fisica ed alla gestione del peso al centro medico di KU; e Louis Tay, assistente universitario di psicologia Industriale-Organizzativa alla Purdue University, che sta contribuendo a progettare l'interfaccia e gli algoritmi del app. Lei Wang, un dottorando in ingegneria informatica a KU, contribuito per creare la versione beta del app.

“I clinici non hanno una sfera di cristallo,„ Forbush ha detto. “Se non stanno valutando i risultati, non possono essere 100 per cento accurati nella predizione come i clienti stanno facendo. Il cruscotto segnalerà i clinici ogni settimana -- qui è come il vostro cliente sta facendo -- con gli avvisi facili da usare ed i suggerimenti e le strategie utili studiare la possibilità di applicare se i clienti non stanno facendo bene. Il nostro lavoro è importante. Se possiamo migliorare i risultati del cliente, questo avrà un effetto principale sulla salute pubblica diminuendo il numero dei clienti che muoiono come conseguenza delle complicazioni da un disordine alimentare.„

Il supporto dalla NEDA permetterà al gruppo di Forbush di verificare il app in varie impostazioni del trattamento di disordine alimentare nella maggior area di Kansas City, includente alla clinica di disordine alimentare della pietà dei bambini, al consiglio di comprensione e a EDCare Kansas City.

Forbush ha detto che è stimolata per intraprendere questo lavoro, specialmente perché contribuirà ad affrontare un problema importante per i terapisti che curano la gente con i disordini alimentari.

“Quando abbiamo ricevuto le notizie che la nostra concessione è stata costituita un fondo per, terapisti iniziati ad inviarmi con la posta elettronica circa quanto emozionante sono di lavorare insieme su questo studio,„ ha detto. “È incredibilmente rewarding avere l'opportunità di partner con i clinici in modo da possiamo lavorare insieme per fare una differenza per la gente con il modulo più micidiale della malattia mentale.„