Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Medici utilizzano la nuova procedura in pazienti con i cinorrodi nocivi per evitare la chirurgia della sostituzione

Medici al centro medico di Wexner di Ohio State University stanno seguendo una procedura chiamata Subchondroplasty per dare a pazienti con i cinorrodi nocivi più opzioni del trattamento ed infine per evitare la chirurgia della sostituzione.

“Vogliamo conservare il cinorrodo indigeno ove possibile perché una volta che avete una sostituzione del cinorrodo, non c'è ritornare,„ abbiamo detto il Dott. Kelton Vasileff, un chirurgo ortopedico al centro medico di Wexner dello stato dell'Ohio. “Possiamo seguire una procedura d'indurimento che è utilizzata tradizionalmente nella chirurgia del ginocchio per contribuire a riparare la propria articolazione dell'anca di un paziente.„

Durante la procedura, un materiale sostitutivo dell'osso è iniettato in un piccolo foro nella giunzione, riempiendo tutti i vuoti o lesioni nell'osso. Nel corso dei pochi anni che seguono la chirurgia, l'organismo di un paziente sostituisce il materiale d'indurimento con il loro proprio osso sano, piombo a che speranze di Vasileff sono le riparazioni permanenti.

“Nel passato, una sostituzione sarebbe la sola opzione a lungo termine per molti pazienti, ma questa procedura permette che me aggiunga il supporto all'osso, permettente più ambulatori d'inversione,„ ha detto Vasileff, che si specializza in chirurgia di conservazione del cinorrodo.

Ogni anno, più di 300.000 Americani ricevono una sostituzione del cinorrodo. Questo ambulatorio principale richiede i mesi di ripristino fisico e non c'è garanzia che l'innesto durerà per sempre, particolarmente in più giovani pazienti.

“C'è potenzialmente una durata della vita limitata ad alcuni di questi innesti, poichè sono tipicamente metallo o ceramico sulle articolazioni di plastica,„ Vasileff ha detto. “I problemi con gli innesti giù la strada potrebbero significare più chirurgia per questi pazienti e quello è sempre più difficile del facendola per la prima volta.„

Subchondroplasty è egualmente molto meno dilagante che una sostituzione totale del cinorrodo, che permette che i pazienti ottengano indietro sui loro piedi più presto. Vasileff lo usa insieme con altri trattamenti per aiutare i pazienti a conservare per tutto il tempo possibile la loro articolazione dell'anca indigena.

“Ci non sono molte procedure là fuori che contribuiscano a rigenerare l'osso abbastanza come Subchondroplasty fa, in modo da questo contribuisce a colmare una lacuna nelle nostre opzioni del trattamento per i pazienti che hanno danno della cartilagine, strappi labral o cambiamenti degeneranti avanzati nei loro cinorrodi,„ Vasileff ha detto.

Gli esperti al centro medico di Wexner dello stato dell'Ohio dicono che Subchondroplasty è egualmente utile per le donne incinte che soffrono spesso da osteoporosi temporanea durante il loro terzo acetonide della gravidanza o dopo la consegna. Senza, sono costretti spesso ad usare alle grucce per i mesi.