Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio trova le disparità razziali ed etniche persistenti nel trapianto di rene erogatore in tensione

Riga inferiore: I pazienti neri e ispani sono meno probabili che i pazienti bianchi ricevere un rene erogatore in tensione dopo due anni su una lista di attesa, con un aumento nella disparità durante le ultime due decadi.

Perché la ricerca è interessante: Il trapianto con un rene da un donatore in tensione è associato con i migliori risultati e qualità di vita medici per i pazienti con la malattia renale di stadio finale confrontata al trattamento di dialisi o al trapianto di rene a lungo termine da un donatore deceduto. Poiché i pazienti di minoranza etnica e razziali sono conosciuti per essere meno probabili che i pazienti bianchi ricevere un rene erogatore in tensione, dozzine di cambiamenti sono stati fatti per trapiantare i trattamenti durante le ultime 2 decadi per diminuire le disparità.

Chi e quando: 453.162 candidati principianti per trapianto di rene fra 1995-2014, con seguito fino al 2016

Che cosa (misure di studio): Corsa ed origine etnica (esposizioni); tempo a trapianto di rene da un donatore in tensione (risultato)

Come (progettazione di studio): Un'analisi secondaria di uno studio d'osservazione facendo uso dei dati di registrazione del trapianto dove i ricercatori non stanno intervenendo allo scopo dello studio e non possono gestire le differenze naturali che potrebbero spiegare i risultati di studio.

Autori: Tanjala S. Purnell, Ph.D., M.P.H., scuola di medicina di Johns Hopkins, Baltimora e co-author.

Risultati: Disparità razziali ed etniche nel trapianto di rene erogatore in tensione aumentato dal 1995 al 2014. Incidenza cumulativa nel diagramma qui sotto, in una misura della frequenza dei trapianti del rene dai donatori in tensione dopo due anni su una lista di attesa, aumentati per i bianchi e gli asiatici ed in diminuzione per i nero ed i latino-americani.

Limitazioni di studio: Lo studio non ha potuto identificare le ragioni per le disparità, quali la preferenza o le tendenze relative paziente alla volontà dei donatori in buona salute in tensione di donare i reni.

Conclusioni di studio: Le strategie attuali sul posto per la diminuzione delle disparità razziali ed etniche nel trapianto di rene erogatore in tensione non possono essere efficaci e dovrebbero essere rivisitate.