L'ambulatorio di emicrania piombo ai miglioramenti significativi nell'abilità di funzionamento e facente fronte di ogni giorno

Oltre a diminuire la frequenza e la severità di emicrania, il trattamento chirurgico per l'emicrania piombo ai miglioramenti significativi nell'abilità di funzionamento e facente fronte di ogni giorno, secondo uno studio nell'emissione di gennaio di plastica e di chirurgia ricostruttiva®, il giornale medico ufficiale della società americana dei chirurghi plastici (ASP).

“Il nostro studio dimostra l'alta inabilità funzionale sperimentata dai pazienti di emicrania, rispetto a quelli ad altri stati di dolore,„ chirurgo William Gerald Austen, junior del membro di osservazioni ASP, del policlinico di Massachusetts. “I risultati egualmente indicano che l'ambulatorio di emicrania può piombo ai forti progressi nell'abilità di funzionamento e facente fronte, anche in pazienti che molto sono resi non validi prima di chirurgia.„

Le valutazioni standard di dolore mostrano il miglioramento funzionale dopo la chirurgia di emicrania

L'ambulatorio è stato riconosciuto come efficace opzione del trattamento per i pazienti selezionati con le emicranie croniche e severe che non reagiscono ai trattamenti standard. Sviluppato dai chirurghi plastici che hanno notato che alcuni pazienti di emicrania hanno avuti meno emicranie dopo fronte-ascensore cosmetico, i siti di grilletto di indirizzo di procedure della chirurgia di emicrania si sono collegati a determinati reticoli di emicrania.

Tuttavia, la maggior parte dei studi che valutano la chirurgia di emicrania hanno contato sui questionari emicrania-specifici. “I questionari di dolore utilizzati nella valutazione delle sindromi migliore-capite e più comuni di dolore non si sono applicati alla chirurgia di emicrania,„ il Dott. Austen ed i co-author scrivono.

Lo studio ha valutato la prestazione di un tale questionario--il questionario di efficacia di auto di dolore (PSEQ)--nei pazienti della chirurgia di emicrania. Lo PSEQ è stato usato per studiare i risultati del trattamento in pazienti con una vasta gamma di stati di dolore. Fornisce informazioni non solo sui punteggi di dolore, ma anche sull'inabilità e sulla capacità funzionali fare fronte a dolore quando esegue le attività quotidiane di normale.

Lo studio ha incluso 90 pazienti che hanno subito la chirurgia di emicrania, eseguiti dal Dott. Austen, fra 2013 e 2015. Prima e dopo chirurgia, i pazienti sono stati valutati su un questionario standard di emicrania (l'inventario di emicrania, o su MHI) e sullo PSEQ. L'analisi definitiva ha incluso 74 pazienti che hanno compilato entrambi i questionari a seguito di un anno dopo la chirurgia di emicrania.

Prima della chirurgia di emicrania, i pazienti hanno avuti punteggi “estremamente poveri„ di PSEQ, indicanti un ad alto livello dell'inabilità. I punteggi facenti fronte di dolore preoperatorio nei pazienti di emicrania erano sostanzialmente più bassi di quanto riferiti per i pazienti con altri tipi di dolori cronici--per esempio, (relativo a danno del nervo) dolore, artrite, o dolore lombo-sacrale neuropatica.

Un anno dopo la chirurgia di emicrania, i pazienti hanno avuti un miglioramento molto grande delle percentuali nel punteggio medio di PSEQ: in media, 112 per cento superiore al riferimento. Quello era molto superiore a negli studi dei pazienti con altri tipi di dolori cronici: per esempio, un miglioramento essere in media di 19 per cento dopo il trattamento nonsurgical per dolore lombo-sacrale.

Funzionamento migliore chirurgia di emicrania e fare fronte anche nei pazienti ai punteggi molto bassi di iniziale PSEQ. Quello è contrariamente ai pazienti con i problemi osteomuscolari quale dolore lombo-sacrale, in cui i punteggi bassi di PSEQ predicono i risultati difficili del trattamento.

“Sembra che i pazienti della chirurgia di emicrania possano recuperare la funzione e la capacità fare fronte molto bene a dolore dopo chirurgia, in forte contrasto con che cosa è stato indicato in altri stati di dolore,„ il Dott. Austen ed i co-author scrivono. Notano che l'ambulatorio egualmente piombo ad un miglioramento essere in media di 76 per cento nel punteggio emicrania-specifico di MHI, misurante i risultati come frequenza di emicrania, la durata e la severità.

Le nuove manifestazioni di studio “hanno continuato i risultati positivi„ dopo la chirurgia di emicrania in pazienti giustamente selezionati, compreso i grandi miglioramenti nell'inabilità in relazione con l'emicrania. Il Dott. Austen e colleghi conclude, “i questionari cronici di dolore quale lo PSEQ aggiungono alla nostra comprensione del risultato funzionale dopo chirurgia e mettono il dolore nei pazienti della chirurgia di emicrania nella prospettiva agli stati meglio conosciuti di dolore.„