Il virus che causa la mano, afta epizootica può usare la proteina umana per aiutare l'infezione

Un nuovo studio suggerisce che la proteina umana, prohibitin, possa essere usata dal virus EV71 per entrare nelle celle del motoneurone e per causare le complicazioni neurologiche della mano, afta epizootica.

Credito: Kateryna Kon/Shutterstock

L'enterovirus 71 (EV71) è uno dei virus conosciuti per causare la mano, afta epizootica in esseri umani. Poichè è strettamente connesso al virus polio, EV71 è stato il fuoco di molta ricerca.

Sebbene la mano, il piede e la malattia della bocca presenti tipicamente con i sintomi delicati delle chiazze cutanee e della febbre, a volte può svilupparsi in una circostanza più severa e più pericolosa.

Queste complicazioni neurologiche severe possono avere effetti seri, compreso l'encefalite del tronco cerebrale, la paralisi flaccida acuta, l'edema polmonare e l'errore cardiopolmonare. In alcuni casi, l'infezione del sistema nervoso da EV71 può causare i disordini neurologici e psichiatrici a lungo termine.

Poiché ci sono corrente agenti profilattici o terapeutici non efficaci contro EV71, c'è stato un vivo interesse nella determinazione come EV71 raggiunge i sui effetti neurologici.

Per determinare i meccanismi molecolari utilizzati nell'infezione EV71, i ricercatori all'università nazionale di Singapore hanno analizzato le proteine presenti in cellule umane infettate con EV71.

Ulteriori analisi sono state condotte sulle proteine di cui i livelli sono stati trovati per cambiare durante l'infezione con EV71. Questi hanno compreso l'inattivazione dei geni che codificano le proteine bersaglio prima dell'infezione con EV71.

È sembrato che il prohibitin umano della proteina (PHB) fosse necessario da EV71 per entrare nelle celle del motoneurone. Prohibitin è associato con una vasta schiera delle funzioni, quale il regolamento di proliferazione, del apoptosis, trascrizione, folding proteico mitocondriale e come ricevitore della cella-superficie.

I ricercatori hanno dimostrato che il prohibitin è presente sulla superficie delle celle del motoneurone ed usata dal virus EV71 per accedere alle celle del neurone di motore. Una volta dentro la cella, EV71 usa il prohibitin mitocondriale per ottenere l'energia richiesta per ripiegare e causare ulteriore infezione.

Una droga anticancro corrente, rocaglamide, è conosciuta per inibire l'attività del prohibitin. I ricercatori quindi esaminati se il rocaglamide ha avuto di effetto sull'infezione delle celle di un neurone con EV71.

Rocaglamide è stato trovato per diminuire significativamente i livelli del virus in celle di un neurone rispetto alle celle non trattate. Inoltre, l'amministrazione del rocaglamide ha prolungato la durata dei mouse infettati con EV71 ed ha diminuito la quantità di virus presente nel loro midollo spinale e cervello rispetto a non trattato, mouse di EV71-infected.

I ricercatori hanno commentato, “questo studio identifica il prohibitin poichè il primo fattore ospite che specificamente è compreso nell'infezione EV71 dello SNC. Prohibitin è un obiettivo druggable (mirato a dal rocaglamide) e come tale, è sperato che il nostro lavoro apra la strada verso un efficace trattamento capace di impedire le complicazioni neurologiche connesse con le infezioni EV71.„

È sperato che il trattamento con il rocaglamide possa contribuire ad impedire o limitare le complicazioni neurologiche dell'infezione EV71.

Questa ricerca egualmente apre la possibilità di sviluppare i nuovi trattamenti per l'infezione EV71 quel prohibitin dell'obiettivo. Ulteriori studi sono richiesti per esplorare il potenziale dei trattamenti anti--prohibitin nella gestione dell'infezione EV71.

Sorgenti