Surfisti più probabilmente per ottenere Escherichia coli resistente agli antibiotici nelle loro budella

Un nuovo studio ha trovato che i surfisti ed i pensionanti dell'organismo sono più probabili ottenere Escherichia coli resistente agli antibiotici (Escherichia coli) nelle loro budella confrontate ai non surfisti. Lo studio dai ricercatori all'università di Exeter è stato pubblicato nell'emissione del gennaio 2018 dell'internazionale dell'ambiente del giornale.

Credito di immagine: Surfisti più probabilmente per ottenere Escherichia coli resistente agli antibiotici nelle loro budella
Credito di immagine: Surfisti più probabilmente per ottenere Escherichia coli resistente agli antibiotici nelle loro budella

La ragione dietro questo studio era il fatto che i surfisti tendono ad inghiottire acqua di mare più inquinante e batteri caricata che il resto della popolazione. Gli autori scrivono circa le 2,5 milione sessioni stimate degli sport acquatici che sono state organizzate nel 2015 in Inghilterra e Galles che hanno provocato l'ingestione di questi batteri resistenti.

Il gruppo dei ricercatori ha esaminato 273 persone nel loro studio di sedere della spiaggia. La metà (143) di queste persone è surfisti regolari alla linea costiera BRITANNICA. Tutti partecipanti hanno acconsentito per fornire i campioni del tampone del loro retto per l'analisi nei laboratori di microbiologia per gli agenti patogeni infettivi.

Questi tamponi dei partecipanti sono stati valutati per controllare se contenessero i batteri di Escherichia coli. Il batterico è stato permesso svilupparsi in un media che contiene un Cefotaxime antibiotico. Ciò è un antibiotico importante utilizzato nella pratica clinica. L'idea dietro questo esperimento è che se le culture batteriche mostrano la crescita nella presenza di questo antibiotico, significa che i batteri è resistenti all'antibiotico e l'antibiotico sarebbe inefficace se usato contro il questo i batteri. Questi nuovi sforzi resistenti dei batteri di Escherichia coli hanno sviluppato una resistenza contro Cefotaxime acquistando determinate mutazioni nei loro geni che li aiutano a sopravvivere a questo trattamento.

I risultati dello studio hanno indicato che 13 (9 per cento) dei 143 surfisti nella popolazione di studio sono stati indicati per avere gli sforzi resistenti dei batteri di Escherichia coli nel loro intestino come è stato veduto dai loro campioni rettali. Questi sforzi resistenti sono stati veduti nei campioni rettali di soltanto 4 (3 per cento) dei 130 non surfisti d'altra parte.

I risultati di studio indicano che i surfisti regolari erano almeno quattro volte più a rischio di ottenere i batteri resistenti nelle loro budella confrontate non ai surfisti. Questi batteri all'interno delle loro budella continuerebbero a modificare e cambiare per combattere fuori gli antibiotici che sono usati ordinariamente contro di loro. La resistenza causata da queste mutazioni genetiche era capace di passaggio sopra ad altri batteri che creano una resistenza diffusa agli antibiotici che sono usati ordinariamente. Ciò è di grave preoccupazione. L'Assemblea dell'ambiente di ONU recentemente ha specificato la resistenza a antibiotici per essere uno dei problemi temuti nell'ambiente che è probabile pregiudicare significativamente l'umanità.

Secondo il Dott. Anne Leonard del ricercatore del cavo, dell'università di facoltà di medicina di Exeter, la resistenza a antibiotici è una “di più grandi sfide di salubrità del nostro tempo„ e questo studio fa luce su come l'ambiente svolge un ruolo nella diffusione di tale resistenza fra i batteri.

Lo studio mostra quanto importante è di sapere come “gli esseri umani sono esposti a questi batteri„ e questi batteri finiscono come colonie all'interno delle budella degli esseri umani. “Questa ricerca è la prima del suo genere per identificare un'associazione fra praticare il surfing e colonizzazione dell'intestino dai batteri resistenti agli antibiotici,„ ha detto. Questo studio avanza le manifestazioni come contaminato le acque costiere sia.

Questi batteri sono conosciuti per fornire le fonti d'acqua attraverso acque luride e l'inquinamento dagli sprechi che stanno provenendo solitamente dai ventrigli dell'azienda agricola che stanno trattandi facendo uso di concime. Il Dott. Will Gaze, dell'università di facoltà di medicina di Exeter che ha sorvegliato questo studio ha detto che questo studio non ha mirato a scoraggiare la gente dalla partecipazione agli sport acquatici ed alle attività.

Queste attività che ha detto hanno avute “lotto dei vantaggi in termini di esercizio, benessere e connettere con la natura„. L'idea era di capire l'impatto e di incitare “i responsabili della politica, i gestori della spiaggia e le società di acqua per prendere alle le decisioni basate a prova per migliorare la qualità dell'acqua ancora ulteriore a favore della salute pubblica.„

Riferimento: https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0160412017312345

Dr. Ananya Mandal

Written by

Dr. Ananya Mandal

Dr. Ananya Mandal is a doctor by profession, lecturer by vocation and a medical writer by passion. She specialized in Clinical Pharmacology after her bachelor's (MBBS). For her, health communication is not just writing complicated reviews for professionals but making medical knowledge understandable and available to the general public as well.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Mandal, Ananya. (2018, August 23). Surfisti più probabilmente per ottenere Escherichia coli resistente agli antibiotici nelle loro budella. News-Medical. Retrieved on November 17, 2019 from https://www.news-medical.net/news/20180115/Surfers-more-likely-to-get-antibiotic-resistant-E-coli-in-their-guts.aspx.

  • MLA

    Mandal, Ananya. "Surfisti più probabilmente per ottenere Escherichia coli resistente agli antibiotici nelle loro budella". News-Medical. 17 November 2019. <https://www.news-medical.net/news/20180115/Surfers-more-likely-to-get-antibiotic-resistant-E-coli-in-their-guts.aspx>.

  • Chicago

    Mandal, Ananya. "Surfisti più probabilmente per ottenere Escherichia coli resistente agli antibiotici nelle loro budella". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20180115/Surfers-more-likely-to-get-antibiotic-resistant-E-coli-in-their-guts.aspx. (accessed November 17, 2019).

  • Harvard

    Mandal, Ananya. 2018. Surfisti più probabilmente per ottenere Escherichia coli resistente agli antibiotici nelle loro budella. News-Medical, viewed 17 November 2019, https://www.news-medical.net/news/20180115/Surfers-more-likely-to-get-antibiotic-resistant-E-coli-in-their-guts.aspx.