Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La dieta di MENTE mostra il potenziale di rallentare il declino conoscitivo nei superstiti del colpo

Una dieta creata dai ricercatori al centro medico di Rush University può aiutare il declino conoscitivo sostanzialmente lento nei superstiti del colpo, secondo la ricerca preliminare presentata il 25 gennaio, alla conferenza internazionale 2018 del colpo dell'associazione americana del colpo in Los Angeles. L'individuazione è significativa perché i superstiti del colpo sono due volte probabili sviluppare la demenza confrontata alla popolazione in genere.

La dieta, conosciuta come la dieta di MENTE, è breve per intervento di dieta del Mediterraneo-UN POCO per la mora di Neurodegenerative. La dieta è un ibrido del Mediterraneo ed il UN POCO (approcci dietetici per fermare ipertensione) è a dieta. Entrambi sono stati trovati per diminuire il rischio di termini cardiovascolari quali ipertensione, attacco di cuore ed il colpo.

“Gli alimenti che promuovono la salubrità del cervello, compreso le verdure, bacche, pesce e olio di oliva, sono inclusi nella dieta di MENTE,„ ha detto il Dott. l'alloro J. Cherian, un neurologo vascolare e assistente universitario nel dipartimento dell'attività  delle scienze neurologiche. “Abbiamo trovato che ha il potenziale di aiutare il declino conoscitivo lento nei superstiti del colpo.„

Cherian è l'autore principale dello studio, che è stato costituito un fondo per dall'istituto nazionale di invecchiamento (concessione numera R01AG054476 e R01AG17917).

Studi la funzione conoscitiva dei superstiti valutati e riflesso le loro diete

Studi il co-author Martha Clare Morris, ScD, un epidemiologo nutrizionale di attività  ed i suoi colleghi hanno sviluppato la dieta di MENTE basata su informazioni a partire dagli anni di ricerca circa che alimenti e le sostanze nutrienti hanno buon e cattivo, effetti sul funzionamento del cervello. La dieta è stata associata con il rischio di Alzheimer diminuito in anziani che hanno aderito alle sue raccomandazioni. Anche la gente che aderito moderatamente aveva diminuito il rischio di ANNUNCIO e di declino conoscitivo.

L'attività  corrente sta cercando i volontari per partecipare allo studio, che mira a mostrare se una dieta specifica può impedire il declino conoscitivo ed il cervello cambia con l'età. Quelli interessati alla partecipazione allo studio possono chiamare (708) 660-MIND (6463) o il email [email protected]

La dieta di MENTE ha 15 componenti dietetiche, compreso 10" gruppi di alimento cervello-sani„ e cinque gruppi non sani -- carne rossa, burro, formaggio, pasticcerie e dolci ed alimenti a rapida preparazione fritti o.

Per aderire a ed il vantaggio dalla dieta di MENTE, una persona dovrebbe mangiare almeno tre servizi dei granuli interi, di un legume verde ed altra di una verdura ogni giorno -- con un bicchiere di vino -- lo spuntino la maggior parte dei giorni sulle noci, ha fagioli ogni altro giorno o così, mangia il pollame e le bacche almeno due volte alla settimana e pesca almeno una volta alla settimana. La dieta egualmente specifica la limitazione dell'assunzione degli alimenti non sani designati, la limitazione del burro i cucchiaini da caffè di meno di 1 1/2 un il giorno ed il cibo dei meno di 5 servizi una settimana dei dolci e delle pasticcerie e meno di una che servisce alla settimana di intero formaggio grasso e di alimenti a rapida preparazione fritti o.

“Realmente sono stato intrigato tramite i risultati di uno studio precedente di MENTE, che ha indicato che la gente che era conoscitivo il più altamente aderente alla dieta di MENTE ha funzionato come se fossero 7,5 anni più giovani del meno gruppo aderente,„ Cherian ho detto. “Mi ha incitato a domandarsi se quei risultati sostenessero per i superstiti del colpo, che sono due volte probabili sviluppare la demenza confrontata alla popolazione in genere.„

Dal 2004 al 2017, Cherian ed i colleghi hanno studiato 106 partecipanti della memoria di attività  e del progetto di invecchiamento che hanno avuti una cronologia del colpo per il declino conoscitivo, compreso il declino nella sua capacità di pensare, ragionare e ricordarsi. Hanno valutato la gente nello studio ogni anno fino alle loro morti o alla conclusione dello studio, per una media di 5,9 anni ed hanno riflesso le abitudini alimentari dei pazienti facendo uso delle pubblicazioni dell'alimento.

I ricercatori hanno raggruppato i partecipanti in coloro che era altamente aderente alla dieta di MENTE, moderatamente aderente ed il più minimo aderente. Egualmente hanno esaminato i fattori supplementari che sono conosciuti per pregiudicare la prestazione conoscitiva, compreso l'età, genere, livello di formazione, partecipazione alle attività conoscitivo di stimolazione, attività fisica, fumando e la genetica.

I partecipanti di studio di cui le diete hanno segnato il più su sul punteggio di dieta di MENTE hanno avuti tariffa sostanzialmente più lenta del declino conoscitivo che coloro che ha segnato il più in basso. L'effetto stimato della dieta è rimanere forte anche dopo considerare il livello di istruzione e la partecipazione dei partecipanti in conoscitivo e nelle attività fisiche. Contrariamente ai risultati del declino più lento con il più alto punteggio di dieta di MENTE, i superstiti del colpo che hanno segnato il livello sulle diete del UN POCO e del Mediterraneo, non hanno avuti rallentamento significativo nelle loro abilità conoscitive.

“Le diete del UN POCO e del Mediterraneo sono state indicate per essere protettive contro la coronaropatia ed il colpo, ma sembra che le sostanze nutrienti sottolineate nella dieta di MENTE possano essere adatte meglio a salubrità globale del cervello e conservando cognizione,„ Cherian ha detto.

Secondo Cherian, gli studi hanno trovato che il folato, la vitamina E, gli acidi grassi omega-3, i carotenoidi ed i flavonoidi sono associati con le tariffe più lente del declino conoscitivo, mentre le sostanze quali i grassi saturati ed idrogenati sono state associate con demenza.

Gli alimenti giusti possono potere proteggere la cognizione dei superstiti del colpo

“Gradisco pensare alla dieta di MENTE come modo sovralimentare il contenuto nutrizionale di cui mangiamo. Lo scopo è di sottolineare gli alimenti che non solo ridurranno il nostro rischio di attacchi di cuore e di colpo, ma rende i nostri cervelli resilienti quanto possibile al declino conoscitivo,„ ha detto.

“Il nostro studio suggerisce che se scegliamo gli alimenti giusti, possiamo potere proteggere i superstiti del colpo dal declino conoscitivo.„ Cherian avverte, tuttavia, che lo studio era d'osservazione, con un numero relativamente piccolo dei partecipanti ed i sui risultati non può essere interpretato in una relazione di causa-e-effetto.

“Questo è uno studio preliminare che eventualmente sarà confermato da altri studi, compreso uno studio ripartito con scelta casuale di intervento di dieta nei superstiti del colpo,„ dice. “Per ora, penso che ci siano abbastanza informazioni per incoraggiare i pazienti del colpo ad osservare l'alimento come strumento importante per ottimizzare la loro salubrità del cervello.„