Nuovo progetto per studiare effetto di mutamento climatico sulla vulnerabilità della società a dengue

Il nuovo progetto di ricerca studierà come i cambiamenti e le variazioni nel clima pregiudicano la vulnerabilità ed il rischio di una società di malattie zanzara-trasmesse, specialmente dengue, in Sud-est asiatico.

Le dengue sono la malattia virale zanzara-trasmessa il più rapido di diffusione nel mondo. Causano annualmente approssimativamente 390 milione infezioni e 22.000 morti. Non c'è corrente maturazione e un vaccino recentemente autorizzato non fornisce la protezione completa.

Il progetto di ricerca “effetti di mutamento climatico e della variabilità sulla vulnerabilità della comunità e l'esposizione a febbre rompiossa in Sud-est asiatico„ recentemente ha ricevuto a NOK 10 milioni dal programma di KLIMAFORSK del consiglio della ricerca della Norvegia. Egualmente è finanziato dall'università norvegese di scienze biologiche (NMBU). Il progetto comincerà ufficialmente ad una riunione del partner in Khon Kaen in Tailandia di nordest il 29-30 gennaio 2018.

Il progetto adotterà un approccio pluridisciplinare a mappare i cambiamenti e le variazioni nel clima e come questi pregiudicano la vulnerabilità di una società e rischiano di dengue lungo il Mekong nel Laos ed in Tailandia.

Hans Overgaard della facoltà di NMBU di scienza e tecnologia è il ricercatore principale del progetto. Ha esperienza a lungo termine dalla regione e delle malattie vettore-sopportate quali malaria e febbre rompiossa. Egualmente piombo un altro progetto su febbre rompiossa in Tailandia di nordest.

“Il mutamento climatico è corrente una delle preoccupazioni globali emergenti più importanti. Pregiudica la salubrità direttamente tramite l'esposizione agli estremi climatici ed indirettamente con gli impatti su qualità dell'acqua e sulla quantità, la temperatura, l'infrastruttura sociale o con gli effetti diretti sugli organismi secondari, quali i vettori patologici. Sud-est asiatico è considerato una delle regioni più vulnerabili influenzate da mutamento climatico,„ dice Overgaard.

Nel progetto, la sorveglianza di malattia, l'infestazione della zanzara, la meteorologia, il socioeconomics, la conoscenza, gli atteggiamenti e le pratiche ed i tipi di terreno si combineranno con gli scenari climatici futuri e la crescita demografica tende per predire i cambiamenti potenziali nei fattori di rischio di febbre rompiossa e le vulnerabilità della comunità nelle zone di frontiera di questi due paesi.

“Il progetto è complicato in modo logistico, ma sono molto felice di potere collaborare con un grande gruppo dei partner internazionali,„ dice Overgaard.

Questi sono università di Khon Kaen e istituto di tecnologia asiatico, entrambe in Tailandia; Università di scienze di salubrità nel Laos; Pasteur Institute a Parigi; Università di Umeå in Svezia; ed università di Baldwin Wallace in U.S.A.

“Valutare questi fattori è strumentale nelle strategie di sviluppo di adattamento il locale e livelli regionali, perché valutare gli impatti potenziali di salubrità della variabilità di clima e del mutamento climatico richiede la comprensione della vulnerabilità di una popolazione e della sua capacità rispondere alle nuove circostanze. I paesi di studio sono vulnerabili agli entrambi dirigono ed effetti indiretti di mutamento climatico,„ dice Overgaard.

La febbre rompiossa, Zika e il chikungunya sono arbovirus trasmessi dai vettori della zanzara. Le più alte temperature pregiudicano lo sviluppo del virus e della zanzara e la pioggia può aumentare la proliferazione della zanzara. Finora, nessun modello completo misura dalla la vulnerabilità indotta da clima, l'ecologia di vettore ed i termini socioeconomici, con la dinamica di malattia ed il loro impatto sull'incidenza di febbre rompiossa.

La febbre rompiossa è mappata spesso su scala globale, ma la sua distribuzione è determinata spesso dai reticoli locali influenzati dai fattori socioeconomici, ambientali, virologici e demografici del fine-disgaggio.

“Il mutamento climatico si pensa che abbia numerosi impatti ambientali negativi nel Laos ed in Tailandia, quali le temperature aumentate, i giorni più caldi, il più alta variabilità delle precipitazioni, l'inondazione e le siccità, che possono provocare gli effetti nocivi sulla salute pubblica, compreso febbre rompiossa. Entrambi i paesi hanno capacità di adattamento differenti dovuto le differenze nei tipi di terreno e del paesaggio come pure in politico e sviluppo socioeconomico,„ dice Overgaard, aggiungente che i risultati del progetto ottenuti per febbre rompiossa, possono anche essere applicabili a Zika e al chikungunya.

“Spero alla fine del progetto, noi posso fornire i risultati che saranno utili affinchè i governi gestiscano la febbre rompiossa e le opportunità affinchè la gente vivano vite sane,„ concludo Overgaard.

Il consiglio della ricerca della Norvegia ha ricevuto 89 proposte alla richiesta per i progetti di ricerca sugli impatti di mutamento climatico. La somma totale fatta domanda per era NOK 797 milioni. La chiamata ha cercato le proposte di concessione di progetti di ricerca sugli impatti di mutamento climatico sulla società di importanza particolare con pubblica amministrazione e settori industriali a terra importanti e dei progetti di ricerca sugli impatti di mutamento climatico sugli ecosistemi terrestri, compreso acqua dolce e l'ambiente naturale fisico.

Sorgente: https://www.nmbu.no/en/faculty/realtek/news/node/33822

Advertisement