La ricerca fornisce le nuove comprensioni in come il cervello gestisce il sesso

Un gruppo di ricerca piombo dal professor Julie Bakker all'università di Liegi (Belgio) e dal professor Ulrich Boehm all'università di Saarland (Germania) ha fatto un avanzamento importante nella nostra comprensione di come il cervello gestisce il sesso. I loro risultati della ricerca sono pubblicati oggi nelle comunicazioni della natura.

Facendo uso dei mouse femminili come modello, i ricercatori hanno trovato che un ormone nel cervello, (giustamente) kisspeptin chiamato, attrazione delle unità sia al sesso opposto che comportamento sessuale. Hanno scoperto che i feromoni secernuti da di topo maschio attivano questi neuroni che, a loro volta, trasmettono questo segnale ad un'altra popolazione dei neuroni (cherilasciano i neuroni dell'ormone) determinare l'attrazione al sesso opposto. Parallelamente, egualmente trasmettono questo segnale alle celle che producono l'ossido di azoto del neurotrasmettitore per avviare il comportamento sessuale.

“Questo lavoro ha fornito la nuova comprensione in come il cervello decodifica i segnali dal mondo esterno e poi traduce queste indicazioni ambientali in comportamento. In molti animali, il comportamento sessuale è cronometrato per accadere con ovulazione per assicurare il più alta probabilità possibile di fertilizzazione e quindi, continuazione delle specie. Finora, piccolo è stato conosciuto circa come il cervello lega insieme l'ovulazione, l'attrazione ed il sesso. Ora sappiamo che una singola molecola - il kisspeptin- gestisce tutti questi aspetti tramite i circuiti differenti del cervello che funzionano in parallelo con uno un altro„, ha detto Ulrich Boehm, professore di farmacologia e di tossicologia sperimentali e cliniche dell'università di Saarland.

Catturati insieme, questi risultati indicano che la pubertà, la fertilità, l'attrazione ed il sesso tutta sono gestiti da una singola molecola; kisspeptin. Questo lavoro apre le nuove e possibilità emozionanti per il trattamento dei pazienti con i disordini psicosessuali quale disordine hyposexual di desiderio. “Non ci sono corrente i buoni trattamenti disponibili per le donne che soffrono dal desiderio sessuale basso. La scoperta che il kisspeptin gestisce sia l'attrazione che il desiderio sessuale apre le nuove possibilità emozionanti per lo sviluppo dei trattamenti per desiderio sessuale basso„, il professor spiegato Julie Bakker, che piombo il laboratorio della neuroendocrinologia all'università di Liegi.

Sorgente: https://www.uni-saarland.de/nc/aktuelles/artikel/nr/18622.html