I punti culminanti sudoccidentali dell'oncologo di UT devono migliorare le tariffe dello screening dei tumori del fegato

I pazienti con la cirrosi dovrebbero essere schermati regolarmente per il cancro di fegato, sebbene pochi siano - in parte perché i medici occupati non ordinano spesso le prove di selezione, ha detto gli oncologi sudoccidentali di UT.

“La frequenza del cancro di fegato sta aumentando rapido in Stati Uniti e la mortalità in relazione con il Cancro del fegato quasi si è raddoppiata negli ultimi dieci anni. La prognosi difficile della malattia in gran parte è determinata tramite l'omissione di diagnosticare la malattia ad una fase iniziale,„ ha detto il Dott. Amit G. Singal, Direttore medico del programma del tumore del fegato al centro sudoccidentale del Cancro di UT Harold C. Simmons Comprehensive.

“Se il cancro di fegato è in anticipo individuato, quindi le terapie curative - resezione chirurgica, trapianto - permettono la sopravvivenza a lungo termine eccellente. Tuttavia, quando il cancro di fegato non è trovato presto, i tassi di sopravvivenza sono quasi costante poveri e la maggior parte dei pazienti muoiono negli anni di una coppia,„ Dott. aggiunto Singal, un hepatologist di Dallas e professore associato di medicina interna al centro medico sudoccidentale di UT.

I pazienti con la cirrosi, l'affezione epatica avanzata relativa alle malattie quale epatite virale C e l'affezione epatica grassa, sono ad ad alto rischio per il cancro di fegato e dovrebbero essere schermati semestralmente con un ultrasuono e un'analisi del sangue per alfa-feto proteina (AFP). Soltanto 20 per cento dei pazienti ad alto rischio sono schermati e più poco di 10 per cento sono schermati semestralmente come raccomandato dalle linee guida della società, il Dott. Singal ha detto.

Il Dott. Singal, che studia le ragioni per le tariffe basse di selezione per il cancro di fegato, ha detto che ci sono ragioni multiple.

La cirrosi può essere difficile da riconoscere nelle sue fasi iniziali in modo dai fornitori non possono sapere per ordinare lo screening dei tumori del fegato.

Un altro ostacolo è il tempo del medico. I fornitori di pronto intervento hanno solitamente appena alcuni minuti da occuparsi di tutta la cura preventiva, compreso le selezioni per altre malattie, le selezioni per altri cancri e le vaccinazioni. Le tariffe della selezione possono andare su a 50 per cento per i pazienti che vedono un gastroenterologo o un hepatologist ma molti pazienti con la cirrosi negli Stati Uniti non hanno accesso immediato ai subspecialists, il Dott. Singal hanno detto.

E, per concludere, i pazienti devono portar a compimentoe quando schermano è richiesto, che richiede spesso una visita separata ad un centro della rappresentazione.

“Lo screening dei tumori del fegato è più difficile di altri programmi dello screening dei tumori, quali cancro al seno e tumore del colon, che sono basati spesso sull'età di un paziente. È ovvio quando qualcuno gira 50, mentre la cirrosi può una malattia silenziosa mancare a lungo e facilmente,„ ha detto il Dott. Singal, uno studioso della famiglia di Dedman nella cura clinica, che tiene il David Bruton, cattedra del Jr. nella ricerca sul cancro clinica a UT sudoccidentale, che sta riconoscendo il suo anniversarioth 75 questo anno. “Con il cancro di fegato valuta rapido aumentare e la grande differenza nella sopravvivenza in mezzo presto e nella diagnosi recente, è chiaro che dobbiamo migliorare le nostre tariffe dello screening dei tumori del fegato.„

Sorgente: http://www.utsouthwestern.edu/newsroom/articles/year-2018/liver-cancer-screening.html