Gli scienziati decifrano la struttura molecolare dell'antipsicotico messa in bacino in suo ricevitore chiave

Le droghe antipsicotiche - che hanno trasformato la sanità mentale che segue la loro scoperta di probabilità nella metà del XX secolo - possono definitivo essere sospese per una progettazione basata a struttura d'incorporazione di trasformazione a lungo in ritardo. Gli scienziati costituiti un fondo per dagli istituti della sanità nazionali hanno raggiunto un punto di riferimento della neurofarmacologia psichiatrica: decifrare la struttura molecolare di un antipsicotico ampiamente prescritto si è messo in bacino in suo ricevitore chiave. Sono promettenti che questa scoperta può tenere i segreti a progettare i migliori trattamenti per la schizofrenia, il disordine bipolare ed altre malattie mentali.

“Per la prima volta, possiamo capire precisamente come le droghe antipsicotiche atipiche legano al loro obiettivo molecolare primario nel cervello umano,„ il Dott. spiegato Laurie Nadler, capo del programma della neurofarmacologia all'istituto della salute mentale nazionale (NIMH), che hanno finanziato lo studio con l'istituto nazionale delle scienze mediche generali e l'istituto nazionale contro il cancro. “Questa scoperta apre la strada per la progettazione razionale di una nuova generazione di droghe antipsicotiche, eventualmente con gli effetti più desiderabili e meno effetti secondari.„

Ricercatori Bryan Roth, M.D., Ph.D., dell'università di North Carolina (UNC) Chapel Hill, Brian Shoichet, Ph.D., dell'università di California San Francisco e dei colleghi, rapporto sulla loro scoperta del sistema cristallino del risperidone antipsicotico messo in bacino nel ricevitore della dopamina D2 nella natura del giornale.

Prima di trasformarsi in uno scienziato del laboratorio, lo psichiatra Roth ha avvertito first-hand le limitazioni degli antipsicotici attuali mentre curavano i pazienti con la schizofrenia. I farmaci eccellono alle allucinazioni ed ai delirii d'acquietamento, eppure in gran parte non riescono ad indirizzare la schizofrenia che debilita i danni conoscitivi e sociali, mentre aumentano il rischio per i disordini di movimento, l'obesità ed altri effetti secondari metabolici e cardiovascolari.

Molti di questi effetti secondari derivano dall'interazione degli antipsicotici attuali con parecchi altri tipi di ricevitori oltre al ricevitore D2. Di conseguenza, una comprensione approfondita dei funzionamenti molecolari tiene la speranza per la progettazione degli agenti con appena i beni desiderati che agirebbero più precisamente. Per esempio, Roth ed i colleghi nel 2016 hanno riferito sviluppare un tal dolore-mitigatore del progettista che funziona tramite ricevitore chiave dell'opioide, ma in un modo che evita gli effetti secondari della morfina. Più presto questo mese, hanno rivelato similmente un composto dell'opioide del progettista che agisce selettivamente tramite un ricevitore differente dell'opioide, che ha un profilo più benigno di effetto collaterale.

Le nuove maschere molecolari indicano che il risperidone lega al ricevitore D2 in un modo inatteso che non potrebbe essere preveduto ha basato sulle strutture precedenti di simili ricevitori della dopamina. Considerevolmente, il ricevitore D2 harbors “una casella„ inatteso profonda che i ricercatori ritengono potrebbero essere mirati a per progettare le droghe più selettive con meno effetti secondari.

Sorgente: https://www.nimh.nih.gov/news/science-news/2018/molecular-secrets-revealed-antipsychotic-docked-in-its-receptor.shtml