I composti uva-derivati romanzo hanno potuto essere sviluppati come agenti terapeutici per il trattamento della depressione

In uno studio da pubblicare il 2 febbraio online nelle comunicazioni della natura, gli scienziati dalla scuola di medicina di Icahn al monte Sinai descrivono un'estesa analisi dei composti uva-derivati romanzo, dell'acido dihydrocaffeic (DHCA) e di malvidin-3'-O-glucoside (Mal-gluc), che potrebbero essere sviluppati come agenti terapeutici per il trattamento della depressione. I risultati di studio indicano che questi composti naturali possono attenuare la depressione mirando ai meccanismi di fondo recentemente scoperti della malattia.

Secondo il centri per il controllo e la prevenzione delle malattie degli Stati Uniti, ogni anno circa 16 milione persone negli Stati Uniti hanno un episodio depressivo importante. I trattamenti farmacologici convenzionali sono stimati per produrre la remissione temporanea in meno di 50 per cento dei pazienti e sono associati spesso con gli effetti contrari severi. Quindi, c'è un bisogno urgente per un'più ampia gamma di terapeutica novella.

La depressione è associata con un gran numero di trattamenti patologici, compreso infiammazione del sistema immunitario periferico, di un insieme delle strutture biologiche e dei trattamenti nei linfonodi ed in altri tessuti che proteggono dalla malattia e dalle anomalie che comprendono le sinapsi, le strutture che permettono i neuroni di passare un segnale elettrico o chimico ad altri neuroni. Tuttavia, gli antideprimente attualmente disponibili in gran parte si limitano a mirare ai sistemi che regolamentano la serotonina, la dopamina ed altri neurotrasmettitori relativi e questi trattamenti specificamente non indirizzano l'infiammazione e i maladaptations sinaptici che ora sono conosciuti per essere associati con MDD.

La ricerca precedente ha trovato che i polifenoli uva-derivati hanno certa efficacia negli aspetti di modulazione della depressione, eppure i meccanismi di atto in gran parte erano rimanere sconosciuti finora. Il nuovo studio, piombo da Giulio Maria Pasinetti, PhD, professore di Saunders della neurologia e un gruppo dei ricercatori dal centro per Neuroresilience molecolare integrante alla scuola di medicina di Icahn al monte Sinai, ha trovato che un preparato di dietetico bioactive il polifenolo--una combinazione di tre uva-ha derivato i prodotti del polifenolo, compreso un succo selezionato della uva passa Concorde, un estratto selezionato del seme dell'uva ed il trans-resveratrol--era efficace nella promozione dell'elasticità contro la depressione indotta da stress in mouse.

Specificamente, i ricercatori hanno trovato rispettivamente che DHCA ed il Mal-gluc possono promuovere l'elasticità nei modelli del mouse della depressione modulando l'infiammazione e la plasticità sinaptica. DHCA diminuisce l'interleuchina 6 (IL-6), una sostanza pro-infiammatoria secernuta dalle celle di T ed i macrofagi per stimolare la risposta immunitaria, epigenetico modulando la sequenza di non codifica del gene IL-6. Il Mal-gluc modula l'acetilazione dell'istone del gene Rac1 e che permette che gli attivatori della trascrizione accedano al DNA per trascrizione aumentata nel cervello, che influenza l'espressione dei geni responsabili di plasticità sinaptica. I ricercatori egualmente hanno dimostrato che il trattamento di DHCA/Mal-gluc era efficace nei fenotipi del tipo di depressione d'attenuazione in un modello del mouse di infiammazione sistematica aumentata indotta da trapianto delle celle dal midollo osseo dei mouse sforzo-suscettibili.

“La nostra ricerca indica che il trattamento di combinazione con i due composti può promuovere l'elasticità contro i fenotipi del tipo di depressione sforzo-mediati modulando le risposte infiammatorie sistematiche e la plasticità sinaptica del cervello in un modello del mouse della depressione,„ dice giugno Wang, PhD, professore associato del dipartimento della neurologia e primo autore sul documento.

Lo studio di monte Sinai fornisce per la prima volta, la prova preclinica novella che supporta l'ottimizzazione dei meccanismi chiave multipli di malattia con la modifica epigenetica del DNA per il trattamento della depressione. Questo studio supporta forte la necessità di provare ed identificare i composti del romanzo che mirano ai meccanismi patologici alternativi, quali infiammazione e il maladaptation sinaptico, per le persone che sono resistenti al trattamento attualmente disponibile.

“Il nostro approccio per applicare una terapia di combinazione di DHCA e del Mal-gluc per inibire simultaneamente infiammazione periferica e per modulare sinergico plasticità sinaptica negli impianti di cervello per ottimizzare elasticità contro i fenotipi del tipo di depressione indotti da stress cronici,„ ha detto il Dott. Pasinetti. “La scoperta di questi nuovi, composti uva-derivati naturali del polifenolo che mirano alle vie cellulari e molecolari connesse con infiammazione può fornire un modo efficace di curare un sottoinsieme della gente con la depressione e l'ansia, una circostanza che pregiudica tanta gente.„

Sorgente: http://www.mountsinai.org/

Advertisement