Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'estensione dosando gli intervalli rende la droga comune di sclerosi a placche più sicura di usare

Un farmaco comune-prescritto di infusione (MS) di sclerosi a placche collegato ad un effetto secondario raro ma serio è più sicuro da usare quando dosando gli intervalli è esteso, secondo un nuovo studio piombo da salubrità degli specialisti NYU Langone del ms.

La nuova ricerca ha indicato che estendere il dosaggio del natalizumab a partire da ogni 4 settimane fino ogni 5 - 12 settimane ha diminuito significativamente il rischio di sviluppare leukoencephalopathy multifocale progressivo (PML), un'infezione rara ma potenzialmente interna del cervello. Gli autori hanno presentato il loro risultati 2 febbraio al comitato delle Americhe per il trattamento e la ricerca nel forum 2018 di sclerosi a placche (ACTRIMS) a San Diego.

I risultati potrebbero influenzare come i neurologi prescrivono il farmaco. “I neurologi stanno cercando i modi più sicuri amministrare le infusioni del natalizumab ai loro pazienti, ma ci non sono stati chiari dati sopra se diminuire dosando la frequenza migliora la sicurezza,„ dicono il primo studio l'autore Lana Zhovtis Ryerson, MD, assistente universitario della neurologia alla scuola di medicina di NYU e un neurologo di partecipazione al centro di cura completo di sclerosi a placche di NYU Langone. “I nostri risultati della sicurezza sono clinicamente e statisticamente significativo e crediamo che quello estendere il programma di dosaggio di natalizumab sia pratica che cambia e possa salvare le vite.„

Natalizumab, un anticorpo monoclonale, è usato per impedire le ricadute del ms, per migliorare la qualità di vita e per rallentare peggiorando l'inabilità. Il farmaco è indicato per essere prescritto in 300 dosi di infusione di milligrammo ogni 4 settimane.

Richiedere al farmaco più lungamente di due anni, tuttavia, può aumentare il rischio PML, che è causato dal virus di John Cunningham (JCV). Ci sono stati 756 casi di PML hanno riferito universalmente il gennaio 2018, con una tariffa di incidenza globale di 4,19 per 1.000 casi di PML nella gente curata con natalizumab. I pazienti a cui provi JCV anticorpo-positivo tipicamente o sono detti di non iniziare il natalizumab, o hanno avuti trattamento fermato dopo due anni, quando il rischio è stato reputato per essere troppo alto.

Il nuovo studio, tuttavia, riferisce i dati della sicurezza con fino a 72 mesi, o 6 anni, quando i regimi di dosaggio estesi erano applicati, con riduzione di rischio per PML alto quanto 94 per cento.

Come gli studi sono stati intrapresi

I ricercatori hanno esaminato i dati su tutti i pazienti che sono stati esposti a JCV che sono iscritti in TOCCO, alimento degli Stati Uniti e valutazione del rischio e programma di strategia di diminuzione Amministrazione-affidati droga (REM) per natalizumab che richiede ai produttori di documentare tutti gli usi di un farmaco assicurarsi che i vantaggi di una droga superassero i sui rischi in peso. Poiché il programma esteso ottimale della dose non è conosciuto, i ricercatori hanno scelto di esaminare i dati nei modi multipli, con la definizione primaria che esaminano la cronologia estesa della dose negli ultimi 18 mesi, la definizione secondaria che esamina la dose estesa che accade in qualunque momento in cronologia di dosaggio e per la definizione terziaria che esamina soprattutto come la cronologia estesa della dose pregiudica il rischio di PML. I risultati indicati clinicamente e statisticamente riduzioni significative di rischio con tutte le definizioni.

Il nuovo studio non ha esaminato il paragone di efficacia della droga estendere alle dosi standard. Tuttavia, la ricerca precedente piombo dal gruppo del Dott. Zhovtis-Ryerson trovato estendere la dose fino a 8 settimane non ha pregiudicato negativamente l'efficacia del farmaco in un campione retrospettivo di 2,000 persone. Gli autori pianificazione gli studi futuri di efficacia sul natalizumab esteso della dose.

Natalizumab è fabbricato da Biogen Idec e slancio e venduto sotto il nome di Tysabri®. Biogen ha fornito ai ricercatori accede a ai loro dati e supporto statistico.

Altre terapie dimodificazione di infusione approvate per curare il ms comprendono il alemtuzumab e il ocrelizumab delle droghe. I farmaci orali ed iniettabili egualmente sono prescritti.