Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il nuovo studio esplora come i reticoli sociali del contatto influenzano la crescita delle epidemie

Lo studio a lungo termine mai visto sui reticoli del contatto sociale in Hong Kong migliorerà la nostra conoscenza della crescita delle epidemie dice i ricercatori.

Hong Kong era dove la sindrome respiratorio acuto severo (SARS) è emerso nel 2002-2003. Un ospite dell'hotel infettato con la malattia ha sparso il virus altri a sette ospiti che poi hanno catturato i voli, piombo a quasi 800 morti in una pandemia globale.  

Il Dott. Jonathan Read dell'università di Lancaster nel Regno Unito con il Dott. On Kwok dall'università cinese di Hong Kong ha intrapreso gli studi di 1.450 residenti nella città, che è una del popolato il più densamente nel mondo.

I ricercatori hanno misurato il numero ed il tipo quotidiani di incontri del sociale fatti dai partecipanti.  Lo studio è pubblicato nel giornale dell'interfaccia della società reale.

Il Dott. Read ha detto: “È la prima volta chiunque ha misurato i reticoli sociali del contatto per un grande campione rappresentativo della gente per più di un giorno solo a persona, in modo da contribuirà ad informare i modelli matematici delle epidemie, specialmente per Hong Kong - dove il SAR è emerso nel mondo -- ma anche come quei reticoli cambiano col passare del tempo.„

Hanno trovato in media quello

·         La gente ha incontrato giornalmente 12 - 13 persone

·         I loro contatti erano in tre posizioni differenti intorno a Hong Kong

·         Il tempo quotidiano passato in contatto con altri aveva luogo appena al disopra 9 ore

·         Più gente è stata incontrata da lunedì a giovedì che a fine settimana

L'età era un fattore importante:

·         10-20 anni e 40-50 anni hanno avuti il più alta tariffa di incontro degli altri

·         C'era un declino marcato nelle tariffe di incontro sopra l'età di 60

·         Tutte le fasce d'età, eccetto 20-39 e 40-64 anni, erano sensibilmente più probabili avere un maggior numero dei contatti con un membro del loro proprio gruppo d'età

I ricercatori egualmente hanno trovato che qualche gente fa, in media, più contatta che altri - ma non sono necessariamente più probabili contrattare o spargere la malattia.

“Il numero dei contatti che stabilite è pensato spesso come ad indicatore importante di quanto probabilmente dovete ottenere infettato o passare l'infezione sopra ad altre. La gente che stabilisce molti contatti, cosiddetti super-miscelatori, potrebbe forse essere mirata a per contribuire a gestire un'epidemia. Poichè questo studio è il primo del suo genere per seguire la gente durante parecchi giorni, possiamo vedere come la gente differente è l'un l'altro, confrontato al loro proprio reticolo quotidiano degli incontri.  Il nostro studio indica che c'è la variazione quotidiana sorprendente grande nella tariffa a cui le persone interagiscono. Ciò significa che non può contribuire a mirare “ai super-miscelatori„, mentre possono bene rendere ad un numero diminuito dei contatti il giorno successivo o mentre sono contagiosi.

“Questo può contribuire a spiegare perché il tracciato del contatto impedire una malattia, quali influenza o Ebola o TB, la diffusione è così duro.„