Gli indigeni esposti alle cadute di petrolio hanno agenti inquinanti nocivi nel loro organismo, ritrovamenti del metallo di studio

La gente da due comunità indigene nel peruviano Amazon che vivono vicino all'oleodotto più lungo del paese ha il mercurio, il cadmio e piombo nei loro organismi alle concentrazioni che potrebbero essere nocive alla loro salute. Ciò era la conclusione di uno studio effettuato insieme dall'istituto di Barcellona per salubrità globale (ISGlobal) e dal centro nazionale peruviano per la protezione di salute ambientale e di salute sul lavoro, con il supporto del ministero della sanità peruviano.

L'obiettivo dello studio, che è stato pubblicato nella salute ambientale del giornale, era di determinare le concentrazioni di quattro metalli (mercurio, cadmio, piombo ed arsenico) nella gente che vive in due comunità indigene di Kukama--San Pedro e Cuninico--nella regione di Loreto di Perù. Nel 2014, l'area è stata influenzata da due che il petrolio principale straripa la conduttura peruviana del nord.

“Malgrado il fatto che molta gente nell'area sia stata esposta a contaminazione causata dalle attività estrattive, non ci sono quasi studi che valutano gli effetti della contaminazione sulla salubrità della gente che vive vicino alle zone dell'estrazione, che sono esposte frequentemente alle cadute di petrolio„, spiegano il ricercatore Cristina O'Callaghan Gordo, l'autore principale di ISGlobal dello studio.

I campioni studiati sono stati raccolti 13 e 16 mesi dopo che straripa un gruppo di 130 persone. L'analisi successiva ha indicato che 50% della popolazione studiata ha avuto concentrazioni di mercurio in urina più superiore al valore limite della soglia fissato dal ministero della sanità del paese. Questa percentuale è aumentato a 64% in bambini al di sotto di 10 anni.

O'Callaghan Gordo considera i risultati come “una fonte di preoccupazioni perché l'esposizione a mercurio è associata con i problemi neurologici, psicologici, renali, respiratori e cardiovascolari„. Il petrolio greggio può contenere il mercurio ed altri metalli e gli alti livelli di questi agenti inquinanti sono stati riferiti nell'ambiente e negli organismi acquatici nelle aree che circondano i siti di estrazione dell'olio e nelle aree influenzate dalle cadute di petrolio.

In 17% della stessa popolazione, gli autori hanno trovato le concentrazioni nell'urina di cadmio superiori al valore di soglia sicuro raccomandato. L'esposizione a cadmio aumenta il rischio di danno del rene, compreso insufficienza renale cronica e può anche causare i cancri del polmone, della prostata e del rene.

Nel caso di cavo, nessun livello di sangue sicuro è stato identificato e 19% dei bambini invecchiati al di sotto di 10 anni in questo studio ha avuto concentrazioni nel sangue di cavo connesse con un alto rischio sanitario secondo i livelli di riferimento stabiliti dal centri per il controllo e la prevenzione delle malattie degli Stati Uniti. L'esposizione al piombo è collegata ai disordini neurologici ed alle anomalie comportamentistiche, compreso la capacità intellettuale diminuita.

I livelli di arsenico hanno considerato nocivo alla salute non sono stati trovati in c'è ne dei partecipanti.

“Le cadute di petrolio possono essere la sorgente dell'esposizione a questi metalli, sebbene altre sorgenti non possano essere eliminate, specialmente nel caso di mercurio, che egualmente è associato con altre attività comuni nel Amazon peruviano, quali disboscamento e l'estrazione dell'oro„, aggiunge il ricercatore di ISGlobal.

Manolis Kogevinas, la testa del programma del Cancro di ISGlobal, che egualmente ha partecipato allo studio, raccomanda che la ricerca futura dovrebbe mettere a fuoco “sull'identificazione e sulla misura delle sorgenti dell'esposizione„ e suggerisce che la ricerca sull'impatto delle cadute di petrolio dovrebbe cominciare appena possibile “dopo che la caduta accade per raccogliere i dati che migliore riflette l'esposizione agli agenti inquinanti legati al petrolio„.

Sorgente: https://www.isglobal.org/documents/10179/6225531/NdP+amazonia+peruana+metales+090218+ENG.pdf/eb91c015-8d1b-4d57-821f-73cda5d3eb90