Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio fornisce la nuova prova del collegamento biologico fra la dieta e la depressione

La nuova prova di un collegamento biologico fra la dieta e la depressione è venuto dal primo studio ad analizzare le associazioni fra la dieta, l'indice di massa corporea, gli indicatori infiammatori e la salute mentale in adolescenti.

L'associazione fra il peso eccessivo/obesità e la depressione è conosciuta, ma questa nuova ricerca, piombo dal professor Wendy Oddy dall'istituto di Menzies per ricerca medica all'università di Tasmania ed i partecipanti usando dal gruppo australiano occidentale di gravidanza (Raine) studiano, messo a fuoco su una via biologica possibile.

Lo studio trovato:

• La dieta ed il peso eccessivo/obesità sono collegati ai problemi sanitari di salute mentale e di infiammazione in adolescenti

• Un reticolo dietetico sano del `' (alto in frutta, in verdure, in pesce ed in interi granuli) protegge dalla depressione in adolescenti con l'indice di massa corporea diminuito e l'infiammazione associata

• Un reticolo dietetico occidentale (alimenti raffinati ed asportabili dell'alta assunzione di carne rossa, confetteria) è associato con il rischio aumentato della depressione in adolescenti molto probabilmente con l'indice di massa corporea aumentato e l'infiammazione di fondo

Circa 1.600 partecipanti di studio di Raine sono stati esaminati all'età di 14 anni e più di di 1.000 a 17 anni, per lo studio. Le risposte del questionario sull'assunzione degli elementi nutritivi e dell'alimento a 14 anni sono state riferite con un questionario di salute mentale ed i dati clinici sull'indice di massa corporea (BMI) e sull'infiammazione tre anni più successivamente.

Alla gente nello studio è stata interrogata riguardo alla loro ingestione dietetica usuale durante l'anno scorso e la loro dieta è stata classificata come pricipalmente il ` sano' o ` occidentale'. Il ritiro, i problemi sociali, l'ansia, la depressione ed i sintomi fisici sono stati valutati dal questionario di salute mentale.

Il professor Oddy ha detto che la ricerca ha indicato un'associazione complessa fra i reticoli dietetici, il peso eccessivo/obesità, infiammazione e problemi sanitari di salute mentale, compreso i sintomi depressivi. “Il lavoro scientifico sulla relazione fra i problemi sanitari di salute mentale e l'infiammazione è ancora nella sua infanzia, ma questo studio dà un contributo importante a pianificare come che cosa mangiate gli impatti su queste relazioni,„ ha detto. Il professor Oddy ha detto che il suo gruppo dei ricercatori ora sta studiando le componenti specifiche e le sostanze nutrienti dell'alimento per provare e capire più circa i meccanismi biologici che piombo ai problemi sanitari ed alla depressione di salute mentale in adolescenti ed in giovani adulti.