Il glutammato del neurotrasmettitore svolge il ruolo nei bisogni dell'alcool, ritrovamenti IU guidati di studio

Uno studio piombo dall'Indiana University sui cambiamenti del neurochemical connessi con dipendenza di alcool ha trovato che il glutammato del neurotrasmettitore svolge un ruolo in alcuni bisogni dell'alcool.

La dipendenza dell'alcool ed i disordini di uso dell'alcool si presentano in circa 30 per cento di tutti gli Americani, catturanti un tributo severo sulle vite della gente come pure sul sistema sanitario e sull'economia. Novanta per cento di tutti i tentativi di fare maturare la dipendenza o l'abuso del risultato dell'alcool nella ricaduta entro quattro anni. Queste ricadute soprattutto sono avviate dalle viste, dai suoni e dalle situazioni connessi con le esperienze beventi di esperienza.

“Questo è il primo studio per documentare i cambiamenti nei livelli del glutammato durante l'esposizione alle indicazioni dell'alcool nella gente sui disordini di uso dell'alcool e splende un riflettore ai livelli del glutammato come obiettivo importante affinchè le nuove terapie tratti la circostanza,„ ha detto Sharlene Newman, un professore nell'istituto universitario di IU Bloomington delle arti e del dipartimento delle scienze delle scienze di cervello e psicologiche.

Lo studio, recentemente pubblicato nel giornale di alcool ed alcolismo, configurazioni sopra ricerca dagli scienziati quale George Rebec, un professore emerito nel dipartimento delle scienze di cervello e psicologiche che precedentemente hanno trovato che le viste ed i suoni si sono associati con le sostanze inducenti al vizio quali i livelli del glutammato di influenza dell'alcool o della cocaina nei cervelli dei ratti dipendenti a queste sostanze. Questi viste e suoni sono chiamati “indicazioni„ perché suscitano un bisogno per la sostanza precedentemente abusata.

“Il glutammato è il cavallo di lavoro reale di tutti i trasmettitori nel cervello,„ Rebec ha detto. “La dopamina è il neurotrasmettitore più popolare conosciuto, una mancanza di cui contribuisce alla depressione, all'ansia, al disordine dell'iperattività di deficit di attenzione ed alla malattia del Parkinson -- ma realmente rappresenta meno di 5 per cento di tutta l'attività sinaptica. Al contrario, il   del glutammato rappresenta circa 50 per cento di questa attività e particolarmente è compreso nei circuiti di ricompensa-motivazione integrali a dipendenza.„

Per intraprendere i nuovi studi, i ricercatori hanno arruolato 35 oggetti, 17 con disordine di uso dell'alcool e 18 senza il disordine. Poi hanno misurato le concentrazioni di glutammato facendo uso di una tecnologia chiamata la spettroscopia a risonanza magnetica. Lo studio ha trovato una diminuzione del prodotto chimico nel cervello della gente con disordine di abuso di alcool dopo che sono stati indicati le indicazioni connesse con bere -- quale una foto di alcool in un vetro -- confrontato a quando hanno osservato le foto neutrali. Le persone senza il disordine non hanno mostrato cambiamento nei livelli del glutammato quando osserva le stesse immagini.

“Ci abbiamo riconosciuti potremmo misurare i livelli del glutammato nel cervello umano facendo uso della spettroscopia a risonanza magnetica,„ ha detto Newman, che piombo la collaborazione fra i ricercatori della dipendenza del suo dipartimento per costruire sopra il lavoro precedente di Rebec in animali. “Gli scienziati possono ora mirare con confidenza ai livelli del glutammato nel cervello mentre sviluppano i nuovi trattamenti per alcolismo ed altri moduli di dipendenza.„

Sorgente: https://news.iu.edu/stories/2018/02/iub/releases/12-neurotransmitter-glutamate-may-play-a-role-in-alcohol-relapse.html

Advertisement