Lo studio rivela il collegamento fra il cibo lento e l'obesità bassa

La nuova ricerca pubblicata nel giornale online BMJ aperto rivela che mangiando ad un a bassa velocità come pure evitando il cibo in 2 ore di andare a dormire e dopo che gli spuntini del pranzo potrebbero tutta la guida diminuire il peso corporeo. Questi adeguamenti sono collegati con l'obesità ed il peso più basso (BMI) e la più piccola circonferenza della vita.

Credito: rlat/Shutterstock.com

I risultati della ricerca sono basati sui dati dell'assicurazione sanitaria per quasi 60,000 persone con il diabete nel Giappone, che aveva presentato i reclami ed ha avuto controlli di salubrità sistematici fra 2008 e 2013.

I dati dei reclami hanno compreso le informazioni alle date delle consultazioni e terapie ed i controlli hanno compreso le misure di BMI e circonferenza della vita e risultati delle analisi del sangue, degli esami delle urine e delle prove per la funzione epatica.

Durante i controlli, la gente è stata intervistata circa il loro stile di vita compreso il loro cibo e dorme abitudini con uso dell'alcool e del tabacco. Specificamente è stata interrogata circa la loro velocità del cibo, che è stato classificato come lento, normale o veloce.

Egualmente è stata chiesta se si dedicano in c'è ne di seguenti attività tre o più cronometra una settimana; mangiando dopo 2 ore di andare a dormire; snacking dopo il pranzo e la prima colazione di salto.

Circa 36,5% dei partecipanti hanno avuti appena un singolo controllo generale in sei anni, 29,5% avuti subito due controlli e soltanto 20% ha avuto tre controlli. All'inizio dello studio, 22,070 persone si sono dedicate nel cibo della velocità; 33,455 persone hanno avute una velocità normale del cibo; e 4192 hanno mangiato lentamente.

I risultati dello studio hanno indicato che i mangiatori lenti tendono ad essere più sani e possedere uno stile di vita più sano confrontato a coloro che mangia ad una velocità veloce o normale. Intorno 52% del campione totale ha cambiato la loro velocità del cibo sopra lo studio di sei anni.

Dopo avere analizzato tutti i fattori influenti, i ricercatori hanno trovato quello rispetto alla gente che si dedica in velocemente il cibo, la gente alle velocità normali del cibo erano 29% meno probabili essere obesi ed i mangiatori lenti erano 42% meno probabili.

Sebbene riduzioni assolute della circonferenza della vita--un indicatore di un rigonfiamento potenzialmente nocivo dell'ombelico--erano piccolo fra i mangiatori veloci, erano più alte fra i mangiatori della velocità lenta e normale.

Mangiando in 2 ore di andare a dormire e di snacking dopo il pranzo per 3 o più cronometra una settimana è stato trovato per elevare i livelli di BMI, eppure la prima colazione di salto non è stata riflessa nei livelli di BMI.

Poichè la ricerca corrente era uno studio d'osservazione, nessuna precisa conclusione è stata tratta circa causa - e - effetto - aggiunto alla quale velocità del cibo è stata basata sulla valutazione soggettiva - né i ricercatori ha esaminato i livelli dell'assunzione di energia o di attività fisica, di cui tutt'e due possono essere influenti.

I ricercatori suggeriscono che il cibo veloce sia collegato a tolleranza e ad insulino-resistenza diminuiti del glucosio. I mangiatori veloci richiedono tempo maggiore ritenere in pieno, mentre i mangiatori lenti possono ritenere hanno soddisfatto rapido, che li aiuta per diminuire la loro assunzione di caloria.

“I cambiamenti nelle abitudini alimentari possono pregiudicare l'obesità, BMI e la circonferenza della vita. La diminuzione puntata su interventi mangiando la velocità può essere efficace nell'impedire l'obesità e nell'riduzione dei rischi sanitari associati,„ i ricercatori aggiunti.

Sorgente:

Advertisement