Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le modifiche nel test HIV permettono alla tempestiva rilevazione del virus di Zika, stati di studio

I nuovi studi completi intrapresi dai ricercatori all'istituto universitario di New York University dell'odontoiatria (odontoiatria di NYU) in collaborazione con Rheonix Inc. descrivono una prova novella per il virus di Zika, che utilizza la saliva per l'identificazione rapida degli indicatori diagnostici del virus.

Credito: Tacio Philip Sansonovski/Shutterstock.com

La prova era una versione modificata di un modello attuale sviluppato dai ricercatori a NYU e a Rheonix per la prova rapida del HIV, che è comparso in due pubblicazioni, in PLOS UNO e nel giornale degli esperimenti Visualized (JoVE).

I fattori compreso concentrazione della popolazione ed il viaggio æreo globale rappresentano il frequente scoppio di malattie infettive. L'organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato Zika ed ha collegato i difetti di nascita una crisi di salute pubblica dopo lo scoppio 2015 del virus nel Brasile che si è sparso ad altri paesi Centro e Sudamerica, i Caraibi e negli Stati Uniti del sud.

Il Dott. Maite Sabalza, l'autore principale e socio postdottorale al dipartimento di scienza di base e di biologia Craniofacial all'odontoiatria di NYU ha detto: “Lo scoppio recente del virus di Zika conferma che abbiamo bisogno di efficaci sorveglianza e programma di diagnostica di diminuire l'impatto delle malattie infettive emergenti di futuro.„

L'individuazione tempestiva degli agenti patogeni è cruciale per impedire lo scoppio delle malattie, che comprende due punti separati: uno per individuare gli acidi nucleici di un agente patogeno (RNA o DNA) ed un altro per provare ad anticorpi le proteine che l'organismo produce in risposta agli agenti patogeni.

I metodi di collaudo convenzionali comprendono i campioni di sangue per individuare il virus di Zika e tipicamente sono elaborati facendo uso di una tecnica diagnostica comune chiamata reazione a catena in tempo reale della polimerasi (RT-PCR). Tuttavia, il sangue non può essere il migliore liquido mentre il virus può scomparire nel sangue all'interno di una settimana o di un'infezione seguente due.

Inoltre, può persistere più lungamente in seme, saliva ed urina poichè gli anticorpi potrebbero prevalere per i mesi o gli anni in tali liquidi corporei, quindi rendente la essenziale affinchè la diagnosi anche individui gli anticorpi dopo l'infezione.

Le prove correnti di RT-PCR richiedono tre ore e le prove specifiche dell'anticorpo possono richiedere parecchie settimane. Tuttavia, il metodo novello ha sviluppato i ricercatori di NYU è stato basato sull'amplificazione isotermica, in grado di individuare gli acidi nucleici di un virus in 20 minuti ed esegue le prove dell'anticorpo, che utilizza gli antigeni Zika-specifici, in di meno che un'ora.

Più presto potete identificare un agente patogeno, più presto le misure possono essere catturate per curare ed isolare la gente. Durante l'epidemia, potreste esaminare la gente prima che salissero un aereo. Il futuro di passare con l'obbligazione all'aeroporto non può decollare le vostre scarpe, ma invece sputare in un tubo.„

Dott. Daniel Malamud, odontoiatria di NYU

I ricercatori hanno modificato il modello corrente in modo da usare gli indicatori in grado di individuare le sequenze dell'acido nucleico di Zika invece di quelle per il HIV. Più ulteriormente, hanno utilizzato un'unità isotermica portatile di amplificazione utilizzata affinchè la prova di punto-de-cura individuino il RNA di Zika.

I ricercatori hanno adattato la prova alla cartuccia di Rheonix CARD® e la stazione di lavoro, permettendoli di approssimarsi al caricamento virale nei campioni della saliva per capire la severità della malattia e delle risposte immunitarie, particolarmente fra le donne incinte ed i feti.

I ricercatori egualmente hanno riconosciuto gli antigeni Zika-specifici che possono essere usati per identificare gli anticorpi specifici di Zika stati necessari per le prove facendo uso di un microarray ad alta densità del peptide. Poiché Zika può essere mal diagnosticato facilmente con altri virus come il chikungunya e la febbre rompiossa, la rilevazione degli antigeni Zika-specifici necessita la prova diagnostica più precisa.

I ricercatori a NYU ed intorno al mondo continuano a convalidare le loro osservazioni in ulteriori esperimenti facendo uso della saliva Zika-infettata.

Il Dott. Sabalza ha detto: “Nel lavoro verso lo scopo rapidamente di mettere a disposizione gli efficaci sistemi diagnostici, abbiamo sviluppato un protocollo generico che può non solo essere usato per provare a virus di Zika ma possiamo adattarci per la malattia infettiva emergente o di riapparizione seguente.„

Il Dott. Richard Montagna, il vicepresidente senior di Rheonix per gli affari scientifici & clinici, ha detto: “Oltre a potere reagire molto rapidamente a tutta la malattia infettiva recentemente emergente o di riapparizione, la nostra piattaforma difficile completamente automatizzata non richiede virtualmente sforzi pratici ed è ben adattata ad uso delle persone con addestramento minimo.„