Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le donne di maggioranza che vogliono accettare i rischi di mammografia, la ricerca mostra

Valore nella salubrità, la Gazzetta ufficiale di ISPOR (l'ordine professionale per economia di salubrità e ricerca di risultati), annunciata oggi la pubblicazione di nuova ricerca che suggerisce che, in media, la maggior parte delle donne siano disposte ad accettare il rischio di seguiti inutili per una probabilità aumentata di rilevazione del cancro nella selezione. Il rapporto di questi risultati, studiante l'eterogeneità nelle preferenze delle donne per mammografia: La comunicazione del rischio importa? è stato pubblicato nell'emissione del febbraio 2018 del valore nella salubrità.

Gli autori hanno eseguito un'indagine online per suscitare i membri femminili di preferenze dal 1018 del pubblico circa un programma nazionale ipotetico della mammografia. L'indagine ha messo a fuoco su 3 attributi che determinano la partecipazione della selezione: (1) probabilità di rilevazione del cancro, (2) rischio di seguito inutile e (3) i costi vivi si sono associati con il viaggio ad un centro della selezione o richiedere tempo fuori dal lavoro.

I risultati dello studio hanno indicato che tutti gli attributi erano importanti ma, in media, le donne hanno collocato la maggior parte del valore sulla capacità del programma di 'screening di individuare un cancro e la maggior parte avrebbero partecipato ad un programma della mammografia. “Le donne sembrano potere tollerare i tassi alti di schermi del falso positivo per individuare un cancro al seno in anticipo„ hanno detto lo specialista rinomato nella genetica Gareth Evans, il MD, professore del cancro in genetica medica ed epidemiologia del Cancro all'università di ospedale di St Mary e di Manchester.

Tuttavia, c'era la variazione sostanziale nelle preferenze delle donne. Per alcuni gruppi di donne, caratterizzati dalle minoranze etniche, la probabilità di partecipazione ad un programma di 'screening'era bassa, guidato dal vantaggio di rilevazione del cancro che è superata da un'avversione per seguiti inutili.

La mammografia è offerta alle donne invecchiate fra 50 e 70 anni nel Regno Unito e molti altri paesi. È offerto sui locali che i mammogrammi possono identificare più presto i casi di cancro ed aiutare le donne iniziano rapidamente il trattamento, impedendo le morti il cancro al seno. Tuttavia, ci sono stati dibattiti circa se i vantaggi di selezione superano i rischi in peso di biopsie e di trattamenti per i cancri inesistenti o a crescita lenta.

“Questo studio contribuisce al dibattito circa il parente nuoce a e meriti dei programmi della mammografia evidenziando i driver di partecipazione della selezione,„ ha detto l'autore Caroline Vass, il BSc, il MSc, PhD, del centro di Manchester per l'economia di salubrità all'università di Manchester nel Regno Unito. “Abbiamo preveduto che quello circa 85% delle donne partecipasse ad un programma della mammografia come corrente offerto dal servizio nazionale sanitario. Tuttavia, i decisori che cercano di migliorare i tassi di partecipazione della selezione dovrebbero considerare i bisogni disparati delle donne quando servizi di configurazione.„