Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La maggior parte dei pazienti ispani preferisce la prova del HIV nello Spagnolo, ritrovamenti della ricerca di UB

I clinici si consigliano di non raggruppare mai gli Americani ispani nell'ambito di un'identità collettiva. Ma quando si tratta della prova del HIV, il desiderio di comunicare con i fornitori di cure mediche nello Spagnolo quasi oltrepassa l'origine etnica.

La nuova università alla ricerca della Buffalo che ha studiato le preferenze di linguaggio degli Americani ispani che cercano la prova del HIV in New York ha trovato che la maggior parte dei pazienti ispani ha preferito ricevere la cura nello Spagnolo, anche se erano fluenti in inglese.

I pazienti che hanno preferito l'inglese erano più probabili avere cittadinanza degli Stati Uniti, vivono in alloggio temporale, o sono 18 anni e più giovani.

La ricerca, piombo da Adrian Juarez, PhD, assistente universitario nel banco di UB di professione d'infermiera, evidenzia come le barriere linguistiche possono limitare l'accesso alle prove, alla diagnosi ed al trattamento. La comprensione dei questi fattori può informare le strategie di esagerare per promuovere la prova del HIV nelle comunità ispane.

“Nessuna materia la loro nazione dell'origine, quanto tempo hanno vissuto in questo paese o nel loro livello di fluidità inglese, latini ancora stava riferendo una preferenza spagnola,„ dice Juarez. “Piuttosto che concentrandosi sulle differenze culturali, gli interventi Latino-messi a fuoco del HIV dovrebbero considerare il linguaggio, l'età, la cittadinanza e stato di abitazione.„

I gentiluomi di Allison, il PhD, professore associato nell'istituto universitario di Rory Meyers di professione d'infermiera alla New York University, è un ricercatore supplementare.

I ricercatori hanno usato 2002-11 dati di indagine raccolti dal sistema di segnalazione dell'istituto degli AIUTI DI STATO di New York per riunire più di 5.000 risposte da un'organizzazione Latino-americano-messa a fuoco e a livello comunitario. I dati hanno compreso i dati demografici e la prova del HIV e la cronologia di cura.

Lo Spagnolo era il linguaggio preferito attraverso tutti i dati demografici eccezione fatta per l'età, la cittadinanza e lo stato dell'alloggio.

I partecipanti con la cittadinanza degli Stati Uniti erano quasi 20 per cento più probabili da avere una preferenza inglese. E 57 per cento delle persone che erano 18 anni e più giovani hanno riferito una preferenza inglese. Tutte le altre fasce d'età in modo schiacciante hanno favorito lo Spagnolo.

I ricercatori sono stati sorpresi scoprire che l'inglese era il linguaggio preferito per quasi 58 per cento dei partecipanti che erano senza tetto o vita in alloggio temporale. L'individuazione contraddice gli studi precedenti che associano la competenza inglese con le opportunità stabili dell'alloggio.

“Potremmo vedere gli elementi protettivi di una comunità di arrivo composta della famiglia ed amici per gli immigrati ispani recentemente arrivati,„ ha detto Juarez.

Poiché l'alloggio instabile è collegato ai risultati più difficili per il HIV, aggiunge, studio di approfondimento della cedola di questi risultati.

Mentre gli Americani ispani in più grandi città possono trovare i centri di sanità che possono fornire i servizi nello Spagnolo, quelli in più piccole città e nelle comunità sono più probabili trovare le barriere linguistiche. Queste transenne, dice Juarez, composto su altre barriere per preoccuparsi, che variano da trasporto al marchio di infamia sociale connesso con il HIV.

Capendo le preferenze di linguaggio dei segmenti differenti della comunità ispana, i fornitori di cure mediche ed i ricercatori possono migliorare l'esagerare e gli interventi del HIV del sarto.

Lo studio è stato pubblicato nell'edizione di gennaio-febbraio della stampa del giornale dell'associazione degli infermieri nella cura dell'AIDS.

La ricerca futura amplierà lo studio per includere più partecipanti e per lavorare per catturare il genere appropriato dei pazienti.