Il numero speciale mira ad introdurre la cannabis medica nella medicina della corrente principale

Il nuovo numero speciale del giornale europeo di medicina interna mira ad introdurre la cannabis nella medicina della corrente principale

La cannabis medicinale è sicura ed efficace nel sollievo di dolore ed i ricercatori stanno richiedendo il trattamento da stabilire correttamente nel nostro arsenale medico moderno. Un nuovo numero speciale del giornale europeo di medicina interna (https://www.journals.elsevier.com/european-journal-of-internal-medicine) fornisce una generalità completa di prova corrente per l'uso della cannabis e dei prodotti derivati nella medicina e richiede la più ricerca per migliorare la base di prova per il suo uso.

“Riteniamo che sia assolutamente di importanza fondamentale non solo da presentare la situazione corrente, ma egualmente proponga lo sviluppo del programma di ricerca scientifica all'interno del paradigma adi medicina basata a prova,„ ha detto prof. Victor Novack, l'editore di ospite del numero speciale e un professore all'università diBen-Gurion del Negev nell'Israele. “Il nostro ultimo scopo dovrebbe essere di stabilire scientifico il posto reale dei prodotti derivati cannabis medica nell'arsenale medico moderno.„

La cannabis è stata utilizzata per secoli nel sollievo di dolore, poichè un aiuto di sonno ed a molti altri scopi, eppure là è poca prova sulla sue sicurezza ed efficacia. Ciò è in parte dovuto le restrizioni legali relativamente recenti sul suo uso, che hanno ostacolato gli sforzi di ricerca ed hanno provocato medici che hanno piccolo a nessuna comprensione del suo uso.

Tuttavia, c'è stato un'esplosione nel numero degli studi pubblicati dal 2012. Il nuovo numero speciale fornisce due studi importanti sull'uso della cannabis in malati di cancro e negli anziani come pure una generalità completa della prova, dei regolamenti, dell'etica e dell'uso pratico. Gli autori e gli editori richiedono la più ricerca per migliorare la base di prova.

In uno studio (http://www.ejinme.com/article/S0953-6205(18)30023-2/fulltext) piombo da prof. Novack, un gruppo dei ricercatori dall'Israele ha analizzato i dati raccolti durante il trattamento medicinale della cannabis di 2.970 malati di cancro fra 2015 e 2017. I due problemi principali che i pazienti stavano sperando di superare erano problemi di sonno e fanno soffrire e la cannabis è stata indicata per essere efficace nell'alleviazione delle entrambe. 95,9 per cento dei pazienti hanno riferito un miglioramento nel loro stato.

Lo stesso gruppo egualmente ha analizzato l'efficacia della cannabis medica in pazienti anziani che stavano curandi nel 2015-2017 per varie emissioni, compreso dolore e cancro. I ricercatori concludono in loro documento: “Il nostro studio trova che l'uso terapeutico della cannabis è sicuro ed efficace nella popolazione anziana. Le cannabis usano possono fare diminuire l'uso di altre medicine di prescrizione, compreso gli opioidi. Riunire ai i dati più basati a prova, compreso i dati alle dalle prove controllate ripartire le probabilità della prova alla cieca, in questa popolazione speciale è di importanza fondamentale.„

In una rassegna (http://www.ejinme.com/article/S0953-6205(18)30003-7/fulltext) nel numero speciale, prof. Donald Abrams al reparto di San Francisco dell'università di California negli Stati Uniti riguarda l'esame recente effettuato dalle Accademie nazionali delle scienze, assistenza tecnica e medicina, gli effetti sulla salute delle cannabis e cannabinoidi. Il rapporto, che ha considerato 10.000 estratti scientifici, “ha concluso che c'era prova conclusiva o sostanziale che le cannabis o i cannabinoidi sono efficaci per il trattamento di dolore in adulti; da nausea e da vomito e da spasticità indotti da chemioterapia si sono associati con la sclerosi a placche.„

Eppure il rapporto egualmente ha evidenziato le barriere per ricercare negli Stati Uniti, che possono spiegare la mancanza di prova ben fondata per l'uso terapeutico della cannabis. Questa penuria di ricerca egualmente piombo alle numerose emissioni etiche in cannabis di prescrizione, specialmente perché molti medici non capiscono il trattamento abbastanza per consigliare il dosaggio e l'uso. Un articolo (http://www.ejinme.com/article/S0953-6205(18)30004-9/fulltext) dai ricercatori all'università di British Columbia, il Canada e cannabis e cannabinoidi internazionali l'istituto, Praga, repubblica Ceca fornisce l'orientamento pratico per medici, i dati su farmacologia della cannabis.

“Questo numero speciale della cannabis medica copre tutto che abbiate voluto sapere circa la cannabis medica,„ ha detto prof. Novack. “Speriamo che fornisca ai medici un riassunto contemporaneo degli aspetti differenti relativi alla cannabis medica e guidi la scelta di un appropriato per le indicazioni dove la prova è sufficiente per iniziare il trattamento. Egualmente speriamo che gli articoli facilitino la conversazione sul futuro della ricerca medica della cannabis e della sua accomodazione nella medicina della corrente principale.„

Sorgente: https://www.elsevier.com/