Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La scoperta tiene il potenziale di aprire la strada per le nuove combinazioni sinergiche della droga

I nuovi dati da uno studio piombo dai ricercatori dall'università di facoltà di medicina di Minnesota potrebbero cambiare come le combinazioni antimicrobiche future della droga sono scoperte e sviluppate.

Il Trimetoprim-sulfamethoxazole è una combinazione antimicrobica altamente sinergica della droga che è ampiamente usata trattare varie batterico e micosi. Queste droghe sono conosciute per agire mirando ai punti specifici nella via biosintetica folica e la loro attività combinata è ben maggior della somma delle loro diverse attività. Per i cinquanta anni ultimi è stato presunto che la base per la loro attività antimicrobica sinergica fosse equo semplice--essenzialmente, quello che le droghe funzionano insieme inibendo i punti sequenziali in una via biosintetica lineare.

Un nuovo studio da Yusuke Minato, PhD e da Anthony D. Baughn, PhD, dal dipartimento di microbiologia e dell'immunologia all'università di facoltà di medicina di Minnesota, dimostra che c'è una struttura ciclica non riconosciuta di via all'interno della via folica di biosintesi, l'obiettivo di queste droghe, che permette che ogni droga migliori l'attività dell'altra.

“Ora capiamo come questi due antibiotici funzionano insieme. Una struttura di ciclo trascurata della via biosintetica folica è cruciale da produrre l'attività sinergica di questi due antibiotici,„ ha detto Minato.

Questa scoperta, recentemente pubblicata come documento, “il potenziamento reciproco determina la sinergia fra trimetoprim e il sulfamethoxazole„ nelle comunicazioni della natura, ha il potenziale di aprire le nuove porte per l'identificazione di altre combinazioni sinergiche della droga.

“Ci dice che il modo possiamo cercare altre combinazioni della droga che avranno attività sinergica analoga,„ ha detto Baughn. “C'è un problema principale con che farmacoresistenza e mancanza di efficaci droghe, non appena per Escherichia coli in cui il nostro lavoro è stato messo a fuoco, ma per praticamente tutte le malattie infettive.„

DRS. Baughn e Minato sperano che la comprensione dei meccanismi per sinergia piombo loro ed altri alle combinazioni più potenti della droga che possono essere spiegate nella lotta contro i microbi patogeni mentre la farmacoresistenza diventa sempre più ordinaria.