Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'emozione della vittoria dell'hockey può sollevare il rischio di attacco di cuore nei giovani

L'emozione di una vittoria dell'hockey può mettere i giovani ad un rischio aumentato per attacco di cuore. Un nuovo studio pubblicato nel giornale canadese della cardiologia ha trovato un aumento nei ricoveri ospedalieri per gli uomini sotto 55 che presentano con i sintomi di infarto miocardico di St-elevazione (STEMI) o di attacco di cuore il giorno dopo che i Montreal Canadiens estraggono. C'era poca prova all'interno della popolazione in genere di una relazione fra i giochi di hockey di sorveglianza e l'incidenza di STEMI.

Ogni anno, la malattia cardiovascolare reclama le vite di 17,3 milione di persone stimato. Lo stress ambientale emozionale e degli eventi sportivi è stato collegato ai problemi cardiaci acuti, tuttavia, la relazione ha ancora essere ben definita.

Poiché l'hockey è una parte integrante di vita canadese, i ricercatori hanno voluto esaminare indipendentemente da fatto che c'fosse un collegamento fra hockey e attacchi di cuore di sorveglianza. Hanno analizzato i dati dell'ospedalizzazione per i pazienti all'istituto del cuore di Montreal per STEMI. I risultati della loro analisi hanno mostrato un'associazione fra le vittorie dei Montreal Canadiens ed hanno aumentato il rischio di STEMI negli uomini, ma non in donne. La più grande incidenza è stata veduta negli uomini al di sotto di 55 anni e le più alte tariffe di ammissione si sono presentate dopo le vittorie domestiche, con un aumento di 40 per cento in questo gruppo d'età dopo un gioco trionfante per la squadra locale.

“Il nostro studio è il primo per valutare l'associazione fra i giochi di hockey locali e le tariffe di ammissione per STEMI acuto. Dall'inaugurazione del NHL nel 1917, i Montreal Canadiens rimangono il gruppo con la maggior parte delle vittorie di Stanley Cup e sono conosciuti per la sua base estremamente leale ed entusiasta del ventilatore. Questo ruolo storico della città di Montreal ha potuto spiegare in parte l'associazione fra le più alte tariffe di ammissione per STEMI,„ ha spiegato il Q. appeso principale inquirente LY, il MD, il MP, il cardiologo interventional all'istituto del cuore di Montreal, Montreal, Canada.

Nello studio, le donne erano meno probabili soffrire uno STEMI dopo un gioco di hockey che gli uomini, malgrado il fatto che la ricerca priore avesse indicato le donne sono più suscettibili di ischemia del miocardio indotta da stress mentale. “Gli studi precedenti hanno suggerito che i cambiamenti comportamentistici non sani compreso il consumo aumentato dell'alcool, pesante e pasti grassi, fumanti, drogassero l'uso, o la privazione di sonno può avere effetti additivi sul collegamento fra gli eventi sportivi ed il rischio cardiovascolare aumentato in spettatori,„ il Dott. celebre LY “considerevolmente, fra tutti i gruppi demografici nel nostro studio, la proporzione elevata dell'obesità, la dislipidemia e fumare sono stati trovati in giovani maschi, indicanti verso un comportamento aumentato di rischio e uno stile di vita non sano in questo sottogruppo.„

Un'altra individuazione interessante è quella giochi d'estrazione ha prodotto più attacchi di cuore che le perdite. “Effettivamente, la forte risposta emozionale agli eventi è stata riferita per aumentare il rischio di eventi cardiovascolari. Nel nostro studio, il fatto che i risultati del gioco sono probabilmente sconosciuti allo spettatore finché l'estremità non implicasse che grilletti emozionali all'estremità e/o dopo che la corrispondenza potrebbe imporre un maggior rischio per le popolazioni vulnerabili,„ ha osservato il gruppo dei ricercatori. “Questa ipotesi più ulteriormente è supportata dalla nozione che gli importante crescite nei ricoveri ospedalieri di STEMI hanno accaduto l'un giorno dopo un gioco nel nostro studio, mentre nessuna differenza nelle tariffe di ammissione è stata osservata i giorni della corrispondenza.„

Mentre l'hockey ed altri sport continueranno ad essere una sorgente di divertimento e dell'eccitazione per la gente nel Canada ed intorno al mondo, è importante considerare come questi eventi possono influenzare la salubrità spettatore. Le risposte emozionali ed i cambiamenti fisiologici associati combinati con un profilo cardiovascolare ad alto rischio hanno potuto contribuire all'elevato rischio in questa popolazione di studio. Secondo i ricercatori, le misure preventive di ottimizzazione comportamentistica e cambiamenti di stile di vita hanno potuto urtare positivamente questo rischio.