L'esercizio e la dieta possono contribuire a combattere gli effetti secondari di terapia ormonale nei pazienti di carcinoma della prostata

Gli uomini su terapia ormonale per carcinoma della prostata possono trarre giovamento significativamente dal colpire la palestra con i colleghi pazienti e scegliendo più verdure e meno cheeseburger, un nuovo studio suggerisce.

La terapia della privazione dell'androgeno è uno strumento potente contro carcinoma della prostata e sempre più gli uomini stanno optando per il trattamento mentre una schiera crescente alle delle terapie basate a ormone diventa disponibile.

Ma viene con un costo. Sopprimendo gli ormoni maschii, compreso il testoterone, che si riforniscono la crescita del cancro egualmente significa che i pazienti perdono la resistenza e la massa del muscolo e guadagnano il grasso. E quello mette gli uomini a rischio di altri problemi sanitari, compreso la malattia di cuore ed il diabete.

Ma dieta ed esercizio del moderato rivelato essere strumenti apprezzati nel respingere quegli effetti secondari nella nuova ricerca dall'Ohio State University. Lo studio compare negli annali del giornale di medicina comportamentistica.

“Abbiamo trovato che un programma globale di dieta e di esercizio in una regolazione del gruppo può fare una differenza per i pazienti di carcinoma della prostata e la differenza era maggior di ho preveduto in un corto periodo di tempo,„ ha detto l'autore principale Brian Focht, un professore delle scienze umane allo stato dell'Ohio.

“Poichè guadagnano il grasso e perdono il muscolo durante la terapia ormonale, questi uomini sono al rischio significativo per i problemi sanitari cronici compreso disordine metabolico, ad un precursore al diabete ed alla malattia di cuore.„

Mentre questo non è il primo studio per indicare che l'esercizio è buono per i pazienti ed i superstiti di carcinoma della prostata, è il primo per impiegare questo tipo di approccio del gruppo ed uno del primo ad anche mette a fuoco sulla dieta, ha detto Focht, anche un ricercatore al centro completo del Cancro dello stato dell'Ohio.

“Pensiamo che l'approccio del gruppo sia importante, perché crea il contributo sociale ad un gruppo di uomini che hanno avvertito le sfide comuni e quello può aumentare le probabilità del cambiamento a lungo termine di comportamento,„ Focht ha detto. “Ci siamo domandati se i pazienti di carcinoma della prostata osservassero questo approccio come fattibile ed accettabile ed abbiamo sentito risuonare “sì. “Completamente lo hanno abbracciato.„

Lo studio ha incluso 32 pazienti del carcinoma della prostata curati all'ospedale del Arthur G. James Cancer dello stato dell'Ohio. La metà degli uomini ha partecipato ad un programma personale 12 settimane che ha compreso l'esercizio del gruppo ed il consiglio di nutrizione. L'altra metà ha ricevuto una certa istruzione di base relativa alla loro diagnosi del cancro e l'opportunità per formazione di esercizio alla conclusione dello studio. Prima che lo studio, tutti uomini sia sedentario, esercitandosi più di meno di un'ora un la settimana nei sei mesi precedenti.

Il gruppo di ricerca ha valutato gli uomini all'inizio dello studio, di due mesi dopo che il programma e di tre mesi dopo che il programma e le differenze significative trovate fra gli uomini che hanno avuti l'intervento e coloro che non ha fatto.

Il gruppo di dieta e di esercizio ha veduto gli aumenti della mobilità e della forza muscolare e le diminuzioni nella massa grassa tre mesi dopo l'intervento, mentre quelle tre misure si sono mosse nell'opposto, indesiderabile, la direzione per l'altro gruppo di uomini.

Gli uomini nel gruppo di intervento, hanno perso in media circa 4,4 libbre, 4 libbre di cui erano grasse. La loro percentuale del grasso corporeo è caduto da più di 2 per cento. Nel frattempo, il gruppo di controllo ha guadagnato un terzo di una libbra e di quasi 2 libbre di massa grassa, in media. La loro percentuale del grasso corporeo aumentata di 1,8 per cento.

Similmente, la mobilità (misurata con le prove di camminata e scala-rampicanti) è aumentato per il gruppo di esercizio ed è diminuito per il gruppo di controllo. La resistenza muscolare (misurata dalle libbre sollevate sugli esercizi della stampa di estensione e del torace del cosciotto) è migliorato da circa 20 libbre nel gruppo di esercizio. Dopo tre mesi, il gruppo di controllo ha veduto poca differenza in quanto peso potrebbero sollevare.

I regimi di esercizio sono stati adeguati all'abilità di ogni uomo e sono stati aumentati di intensità durante l'esperimento di tre mesi e sono stati inclusi due sessioni sorvegliate di un'ora alla settimana. Gli allenamenti hanno compreso l'esercizio del peso-cuscinetto quali le estensioni del cosciotto ed i riccioli del bicipite e l'esercizio aerobico su una pedana mobile, su una bici fissa o su un istruttore ellittico.

Il gruppo di ricerca egualmente ha incoraggiato gli uomini a esercitarsi da sè, per linee guida nazionali che raccomandano almeno 150 minuti di attività fisica un la settimana e 10.000 punti al giorno. Gli uomini nello studio non hanno avvertito alcuni problemi di salute o lesioni seri come conseguenza del programma di esercizio.

Il consiglio di nutrizione piombo da un dietista registrato, che ha espresso il parere durante le piccole sessioni del gruppo dopo gli allenamenti e sulle brevi telefonate. Gli uomini sono stati incoraggiati ad adottare una dieta impianta impianto ed a seguire altre linee guida nutrizionali di supporto dal governo federale e dai gruppi medici compreso l'associazione del cancro americana.

“Questo non è un approccio unitaglia. Ogni uomo deve lavorare entro i suoi propri limiti e ciascuno ha nutrizionalmente bisogni differenti,„ ha detto Focht, che vuole ripiegare la ricerca con circa 200 pazienti di carcinoma della prostata per vedere se i risultati in questo piccolo studio pilota sostengono.

“C'è un fuoco sempre più riconosciuto sul trattamento olistico dei malati di cancro. Non solo vogliamo aggiungere gli anni a vita, ma vogliamo aggiungere la vita ai loro anni,„ Focht ha detto.

Sorgente: https://news.osu.edu/news/2018/04/03/research-prostate-exercise/