Le nuove cellule cerebrali si aggiungono in cervelli adulti anziani anche

Da Dott. Ananya Mandal, MD

Gli scienziati lungamente hanno dibattuto il fatto che i cervelli cambiano con l'età e nessun nuove cellule cerebrali o neurone si aggiunge una volta un adulto completamente si sviluppa. Con l'età il numero dei neuroni comincia a diminuire il piombo a parecchi problemi con la memoria e la cognizione.

Secondo un nuovo studio dalla Columbia University tuttavia, le cellule cerebrali si aggiungono continuamente ai nostri cervelli anche quando raggiungiamo il nostro 70s. Ciò è un trattamento chiamato neurogenesis. La loro opera è pubblicata in uno studio che è sembrato nell'ultima emissione della cellula staminale delle cellule del giornale questa settimana.

Illustrazioni dettagliate di anatomia del neurone. Tipi del neurone, formazione della guaina di mielina, organelli degli organismi del neurone e sinapsi. Credito di immagine: Tefi/Shutterstock

Il Dott. Maura Boldrini, un ricercatore dell'autore principale al dipartimento della psichiatria, della Columbia University e dei suoi colleghi ha studiato i cervelli di 28 genti morte invecchiate fra 14 e 79 anni. Stavano studiando gli effetti di invecchiamento sulla produzione del neurone del cervello. Il gruppo ha esaminato i cervelli che sono stati donati dalle famiglie del deceduto ai tempi della morte. I cervelli sono stati congelati immediatamente minus-112 alle lauree Fahrenheit prima che potrebbero essere esaminati. Ciò ha conservato i tessuti.

Neurogenesis è stato indicato per diminuire con l'età nei mouse e nei ratti del laboratorio come pure in primati sperimentali. Il gruppo ha voluto esplorare se le stesse tariffe del declino sono vedute in cervelli umani pure. Così hanno controllato i campioni dei cervelli per vedere se c'è neuroni di sviluppo. Queste fasi inerenti allo sviluppo hanno incluso le cellule staminali, le celle intermedie del progenitore, le celle di un neurone acerbe ed i neuroni maturi definitivo nuovi. Hanno messo a fuoco sulla regione dell'ippocampo del cervello che si occupa della memoria e controllo e comportamento emozionali.

I risultati hanno rivelato che per tutte le fasce d'età, l'ippocampo mostra i nuovi neuroni di sviluppo. I ricercatori hanno concluso che persino durante la vecchiaia, l'ippocampo continua a fare i nuovi neuroni. Le differenze che hanno notato con l'età comprendono la riduzione dello sviluppo di nuovi vasi sanguigni come la gente ha ottenuto più vecchia. Le proteine che aiutano i neuroni per fare le nuove connessioni sono diminuite con l'età. Ciò stava trovando quello cervelli invecchianti differenziati da quei più giovani, essi ha spiegato. Boldrini ha detto che i nuovi neuroni sono là in più vecchi cervelli ma fanno meno connessioni che i più giovani cervelli. Ciò spiega le perdite e la diminuzione di memoria nella resilienza emozionale in adulti che più anziani ha detto.

Uno studio più iniziale il mese scorso è venuto da un altro insieme dei ricercatori piombo dal ricercatore Arturo Alvarez-Buylla di San Francisco dell'università di California. Lo studio nominato, “neurogenesis hippocampal umano cade marcato in bambini ai livelli inosservabili in adulti,„ è stato pubblicato la prima settimana di marzo questo anno nella natura del giornale.

Il gruppo ha trovato che dopo adolescenza c'è poco o nessun neurogenesis nel cervello. Hanno esaminato i cervelli di 17 persone morte e di 12 pazienti con la parte dell'epilessia cui dei cervelli era stato resecato chirurgicamente. Il dibattito fra i due gruppi continua. Boldrini ha spiegato che il gruppo di Buylla aveva esaminato i tipi differenti di campioni che non sono stati conservati come suoi campioni erano stati.

Più ulteriormente l'altro gruppo ha esaminato tre - cinque sezioni dell'ippocampo e non il tutto di che ha spiegato. Più studi su questo hanno dovuto fare le conclusioni concrete per quanto riguarda il neurogenesis negli esperti anziani in opinione.

Riferimenti

Advertisement