Facendo uso del Microbiome per predire il rischio di ospedalizzazione Cirrosi-Associata

Thought LeadersDr. Jasmohan BajajAssociate Professor of Medicine Virginia Commonwealth University

Un'intervista con Dott. Jasmohan Bajaj, MBBS, MD, ms, condotto da Kate Anderton, BSc

Che cosa è il microbiome?

Il microbiome si riferisce alla raccolta dei microrganismi che colonizzano il corpo umano ed include i batteri, i virus ed i funghi. Questi microrganismi tendono ad abitare nei siti specifici nell'organismo chiamato posti adatti fisiologici, dove le circostanze sono adatte a crescita.

Credito: vrx/Shutterstock.com

Per esempio, lo staphylococcus aureus è trovato tipicamente sull'interfaccia dovuto il pH leggermente acido dell'interfaccia e dell'abbondanza di ossigeno. Nell'intestino umano, in cui le circostanze sono spesso anaerobiche, i batteri quali i lattobacilli sono trovati.

Che cosa è la relazione fra il microbiome ed i buona salute?

Mettendo a fuoco sull'intestino umano, il microbiome nella salubrità è utile per parecchie funzioni, compreso digestione di alimento, proteggente la barriera intestinale ed impegnante la risposta immunitaria locale. Ciò provoca una fabbrica metabolica che può comunicare con gli organi dell'organismo. I batteri nell'intestino possono influenzare gli organi che sono vicino, quali il fegato e le viscere ma anche organi che sono lontano, quale il cervello.

Che cosa sono i fattori di rischio per la cirrosi? Come questi fattori di rischio sono usati per guidare l'intervento medico?

I fattori di rischio principali per la cirrosi universalmente sono epatite virale, l'alcool ed affezione epatica grassa. Spesso, queste circostanze coesistono e vanno relativamente inosservate dal paziente, come una malattia silenziosa. Il trattamento di queste malattie di fondo potrebbe potenzialmente impedire lo sviluppo della cirrosi e delle ospedalizzazioni successive, ma rimangono per molti anni inosservate, la cirrosi stessa possono essere la forza motrice principale dietro queste complicazioni.

Quanto il terreno comunale è l'ospedalizzazione cirrosi-associata? Che cosa induce i pazienti ad essere ospedalizzato con questa circostanza?

La cirrosi ha fase) asintomatica (o compensativa dove il fegato può ancora eseguire tutte le sue funzioni e una fase) avanzata (o decompensated, dove le complicazioni collocano dentro. La maggior parte della causa comune delle ospedalizzazioni cirrosi-associate è complicazioni quale capitalizzazione fluida nella pancia (ascite), la confusione (encefalopatia epatica), infezioni ed i problemi con il rene funzionano.

I pazienti con la cirrosi sono egualmente a cancro di fegato incline, che è un'altra causa per l'ospedalizzazione. Tristemente, le ospedalizzazioni sono distressingly comuni, spesso piombo alle ri-ospedalizzazioni e sono molto costose indipendentemente dal paese studiato.

Perché è importante che i nuovi metodi sono messi a punto per predire il rischio di ospedalizzazione cirrosi-associata?

I metodi correnti, compreso il laboratorio sistematico e gli esami clinici, hanno un'attendibilità previsionale limitata. Per un risultato che è questi costoso e carico di riammissioni e di rischi ospedale-associati di infezione, dobbiamo migliorare questi modelli.

Recentemente abbiamo pubblicato uno studio nella comprensione di JCI dove abbiamo analizzato il microbiome di grande gruppo dei pazienti con la cirrosi. Abbiamo effettuato l'analisi del RNA e del DNA dei campioni di feci forniti dai pazienti ed abbiamo usato questo per sviluppare una maschera dei microrganismi presenti nel loro intestino.

Il DNA ha permesso che noi determinassimo la presenza di batteri in tensione o morti, mentre il RNA ha dimostrato la presenza di batteri in tensione e metabolicamente attivi. Abbiamo studiato i pazienti prima e dopo le terapie, in base a se erano sugli antibiotici e se hanno avuti problemi del rene oppure no. Tutti i pazienti sono stati seguiti oltre i 90 giorni per determinare le ospedalizzazioni.

Quando abbiamo confrontato la cura clinica usuale modella per predire le ospedalizzazioni ai modelli che hanno compreso i risultati del RNA o del DNA, i modelli microbiome-contenenti era superiore nelle ospedalizzazioni di predizione in aggiunta ai modelli clinici da solo.

D'importanza, il modello di DNA+Clinical era equivalente al modello di RNA+Clinical nella previsione dell'ospedalizzazione. Quindi abbiamo concluso che l'analisi del microbiome aggiunge significativamente ai nostri modelli clinici correnti nella predizione del rischio di ospedalizzazioni cirrosi-associate.

Pensate che l'analisi del microbiome sia utilizzata ordinariamente nella sanità per valutare il rischio di ospedalizzazione cirrosi-associata?

È inizi eppure ma certamente potrebbe essere un'opzione in futuro.

Credito: Membro/Shutterstock.com di anatomia

Pensate che l'analisi del microbiome potrebbe essere usata per predire il rischio di ospedalizzazione per altre circostanze croniche?

La cirrosi è associata con una chiara perturbazione dei microbi dell'intestino, che è collegata con la prossimità e l'integrazione del fegato con l'intestino. Ciò certamente dovrebbe essere usata per predire i risultati in altre a malattie basate a intestino.

Che cosa sono i punti seguenti per la vostra ricerca?

Abbiamo completato un'analisi multicentrata dei risultati durante le ospedalizzazioni per i pazienti con la cirrosi e corrente stiamo effettuando le prove relative a trapianto microbico fecale.

Circa Dott. Jasmohan Bajaj

Il Dott. Jasmohan Bajaj è un professore di medicina nella divisione della gastroenterologia, dell'epatologia e della nutrizione alla Virginia Commonwealth University ed al centro medico di McGuire VA, U.S.A. La sua ricerca mette a fuoco sull'encefalopatia epatica, sull'affezione epatica cronica e sul microbiome, aree in cui è stato ricercatore principale o co-ricercatore di molti test clinici.

Il Dott. Bajaj è il presidente per il consorzio nordamericano per lo studio sull'affezione epatica di stadio finale ed è il Presidente corrente della società internazionale per il metabolismo epatico dell'azoto e dell'encefalopatia.

È egualmente un editore di socio per il giornale americano della gastroenterologia ed è sul comitato editoriale per il giornale dell'epatologia, dell'epatologia e del trapianto del fegato.

 

Kate Anderton

Written by

Kate Anderton

Kate Anderton is a Biomedical Sciences graduate (B.Sc.) from Lancaster University. She manages the editorial content on News-Medical and carries out interviews with world-renowned medical and life sciences researchers. She also interviews innovative industry leaders who are helping to bring the next generation of medical technologies to market.

Advertisement