Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori trovano il collegamento fra la variante ed il rischio genetici comuni di AFib in latini

“C'è un paradosso a gioco quando si tratta della fibrillazione atriale nella popolazione del latino,„ ha detto il Dott. Dawood Darbar.

“Mentre le persone del latino sono meno probabili sviluppare la fibrillazione atriale che i bianchi, malgrado avere un più alto carico dei fattori di rischio, essi sono più probabili soffrire le complicazioni se la circostanza si sviluppa,„ ha detto Darbar, medicina di professore e farmacologia nell'università dell'Illinois all'istituto universitario di Chicago di medicina.

La comprensione del questo paradosso è stata una sfida perché la maggior parte della ricerca sulla base genetica della fibrillazione atriale, o AFib, è stata eseguita nei bianchi di origine europea.

Con lo sviluppo un grande, di diversa registrazione dei pazienti con AFib, il disordine del ritmo del cuore più prevalente universalmente, di Darbar e dei suoi colleghi a UIC hanno confermato per la prima volta l'associazione di una variante genetica cromosomica con il rischio aumentato di AFib in latini.

I risultati sono riferiti in PLOS UNO.

Per identificare le varianti genetiche comuni, i ricercatori hanno studiato 713 pazienti che hanno cercato la cura all'ospedale dell'università dell'Illinois in Chicago. Il gruppo di studio ha consistito di 103 persone del latino che sono state iscritte futuro alla registrazione di UIC AFib. I campioni di sangue sono stati analizzati per le varianti genetiche comuni ad una serie di posizioni cromosomiche e sono stati paragonati ai risultati genetici dell'analisi di 610 persone senza AFib.

“Il nostro scopo era di determinare se le nove varianti principali del gene conosciute per essere associato con AFib in pazienti bianchi egualmente aumentano la predisposizione in latini,„ ha detto Darbar, che è capo della cardiologia.

“Abbiamo trovato che una variante era egualmente prevalente in latini con AFib, specialmente quelli dal Messico,„ Darbar ha detto, “e che il suo effetto premonitore era più forte in latini che nei bianchi.„

I pazienti del latino sono stati trovati per essere ad un rischio aumentato 2,3 volte per sviluppare AFib se portassero questa variante genetica comune, che è contrassegnata rs10033464 SNP al cromosoma 4q25.

Darbar dice che questa trovare non solo fa luce sui meccanismi di fondo di AFib, ma su egualmente e più d'importanza, le guide avanzano le strategie del trattamento e di prevenzione per AFib in latini.

“La presenza di medici variabili genetici AFib-associati di guide personalizza il trattamento per il paziente determinato,„ Darbar ha detto. Ciò è chiave, dice, ad impedire le complicazioni, il più serio ed il terreno comunale di cui sono colpo, che può piombo in alcuni casi all'inabilità o alla morte per tutta la vita.

“Egualmente ci avvisa che ad un collegamento familiare possibile che può contribuire ad identificare quando i membri della famiglia possono anche essere al rischio,„ Darbar ha detto.