Il metodo di prova del DNA può contribuire rapidamente ad impedire lo scoppio dei legionari

Un metodo di prova del DNA chiamato reazione a catena della polimerasi (PCR) ha permesso che i funzionari della sanità di New York identificassero la sorgente di uno scoppio della malattia dei legionari nelle ore della raccolta di esemplare e che dovrebbe essere considerato nelle indagini dello scoppio di tutti i legionari, i ricercatori dicono nell'edizione di aprile del giornale della salute ambientale.

Il loro studio descrive la risposta di scoppio e l'uso innovatore della PCR piuttosto che il metodo standard di cultura batterica, che richiede generalmente i cinque - 10 giorni affinchè un laboratorio individuasse la presenza di batteri di Legionella, ha detto il co-author Christopher Boyd, che piombo la risposta della città allo scoppio dei 2014 legionari come commissario dell'allora assistente delle scienze ambientali e dell'assistenza tecnica.

“In una ricerca di scoppio, la capacità identificare ed attenuare le sorgenti possibili dell'esposizione sono critiche ad impedire a più gente di essere infettata. Usando la PCR, potevamo attenuare più presto i giorni di rischi di se avessimo contato sui metodi tradizionali della cultura,„ abbiamo detto Boyd, che ora è direttore generale di salubrità dell'acqua dell'edilizia all'internazionale del NSF, ad una salute pubblica indipendente e senza scopo di lucro ed all'organizzazione della sicurezza.

“Il nostro approccio probabilmente contribuito per impedire a più gente di ammalarci, perché stavamo rispondendo molto più presto.„

La malattia dei legionari, un modulo severo di polmonite che si presenta dall'inalazione delle goccioline di acqua dai sistemi a acqua artificiali ha contaminato con i batteri di Legionella, è la causa della morte principale dagli scoppi portati dall'acqua. I 8.000 - 18.000 casi stimati all'anno negli Stati Uniti richiedono l'ospedalizzazione.

Con una prova di PCR, i frammenti di DNA sono passati un commputer chiamato un thermocycler, che riscalda ripetutamente e raffredda il campione per produrre le copie multiple di queste sequenze di DNA, ampliante li per l'analisi appena in alcune ore.

Boyd, che co-ha creato lo studio con Isaac Benowitz dal centri per il controllo e la prevenzione delle malattie degli Stati Uniti (CDC) ed altri ricercatori, ha detto mentre la PCR può confermare la presenza di batteri di Legionella in un campione di acqua, non può dire attendibilmente se quei batteri sono vivi o morti (come una cultura batterica possa). Soltanto i batteri in tensione di Legionella possono fare il malato della gente.

Ma poiché la PCR può essere completata in un giorno, Boyd ha detto che la prova è uno strumento apprezzato durante lo scoppio della malattia dei legionari. Alla fine del 2014, lui ed il suo gruppo al dipartimento di New York di salubrità e dell'igiene mentale hanno sospettato che lo scoppio di otto casi dei legionari è stato causato dalla torre di raffreddamento di un'edilizia; un campione di acqua di PCR dal pilone ha confermato la presenza di Legionella in un giorno solo e la città ha ordinato la torre di raffreddamento interrotta e disinfettata. I giorni più successivamente, i risultati da una cultura batterica dell'acqua hanno ritornato mostrare che i batteri di Legionella nella torre di raffreddamento erano, infatti, vivi. Ulteriore prova ha mostrato che questi batteri erano la causa dello scoppio della malattia dei legionari.

Boyd ed il suo gruppo in New York utilizzerebbero con successo la PCR durante lo scoppio molto più grande di malattia dei legionari nell'estate 2015 che ha ucciso 16 persone ed ha nauseato più di 100. Un'altra torre di raffreddamento è stata confermata come la sorgente. La ricerca locale e la risposta del dipartimento di salubrità a quello scoppio è discussa in un altro studio recente co-creato da Boyd nei rapporti di salute pubblica del giornale.

Oltre alla prova di PCR, Boyd ha detto che dipartimenti di salubrità dovrebbe avere una strategia dettagliata da occuparsi degli scoppi della malattia dei legionari, compreso conoscere la posizione delle torri di raffreddamento. A seguito dello scoppio 2015, New York ha istituito le norme per la registrazione e la svista di tutte le torri di raffreddamento.

“Molto spesso in questi scoppi, funzionari della sanità non conosca la sorgente dell'esposizione che sta facendo il malato della gente,„ Boyd ha detto. “È critico che i funzionari di salute pubblica hanno un inventario di sorgenti significative del rischio e delle pianificazioni dettagliate di risposta per accelerare la risposta ad uno scoppio.„

Per la loro parte, i proprietari ed i gestori di costruzione dovrebbero avere una pianificazione completa della sicurezza dell'acqua per gli agenti patogeni di gestione quale Legionella. Boyd ed altri esperti nella sicurezza e nella salute pubblica dell'acqua discuteranno i questi punti chiave 9-11 maggio alla conferenza 2018 di Legionella a Baltimora, promossa dall'internazionale del NSF e dal National Science Foundation.

Con la progettazione e la gestione adeguate dei sistemi a acqua dell'edilizia, gli scoppi della malattia dei legionari sono quasi completamente evitabili, gli esperti dicono. Un rapporto recente di CDC, infatti, trovato che nove in 10 scoppi possono essere impediti con gestione delle acque più efficace. Ma purtroppo, preparando per e Legionella di gestione in molti casi continua ad essere un ripensamento nella società americana, Boyd ha detto.

“Negli Stati Uniti, abbiamo una tolleranza molto bassa affinchè i sistemi costruiti uccidiamo la gente,„ ha detto. “Non lasciamo che gli elevatori cadano ed invitare i sistemi antincendio dell'incendio per funzionare. Così perché è che noi continui ad accettare che gli errori nel mantenimento dei sistemi a acqua costruiti siano arringati soltanto quando i funzionari di salute pubblica rispondono agli importante crescite nei casi della malattia dei legionari? Deve essere uno spostamento di paradigma fra i proprietari dell'edilizia, i gestori della funzione ed i funzionari di salute pubblica - questi scoppi sono evitabili ed il grilletto per azione correttiva dovrebbe più non essere gente malata e morta.„

Sorgente: http://www.nsf.org/newsroom/dna-testing-can-rapidly-solve-legionnaires-disease-outbreaks