La tecnologia automatizzata ha potuto migliorare la copertura dello screening della cervice nelle regioni underserved

Un nuovo studio nel giornale dell'istituto nazionale contro il cancro, pubblicato dalla stampa dell'università di Oxford, indica che lo screening del cancro cervicale di alta qualità può essere fatto efficacemente facendo uso di un approccio completamente automatizzato. I ricercatori coinvolgere nello studio indicano che la tecnologia automatizzata potrebbe aumentare la copertura dello screening della cervice nelle regioni underserved.

Il cancro cervicale è causato tramite l'infezione persistente con i papillomaviruses umani cancerogeni (HPV). La vaccinazione di HPV per gestire la trasmissione è l'ultima strategia di prevenzione; tuttavia, la vaccinazione rimane una soluzione a lungo termine dovuto copertura ancora limitata e la latenza lunga fra l'infezione e lo sviluppo del cancro.

L'obiettivo principale di screening della cervice è di individuare le circostanze potenzialmente premaligne, che possono essere trattate per impedire il cancro cervicale. I programmi dello screening della cervice comprendono due procedure: selezione della popolazione in genere e la separazione di donne schermo-positive per mettere a fuoco trattamento sulle circostanze potenzialmente premaligne. Per la fase generale della selezione, la prova di HPV per i tipi cancerogeni di HPV sta sostituendo gradualmente la citologia (prova della pappa), perché la prova di HPV è più sensibile per rilevazione delle malignità del precancer. Sono egualmente più riproducibili ed adattabili alle popolazioni sempre più HPV-vaccinate.

La strategia principale di trattamento nelle associazioni HPV parziale di regioni della alto-risorsa che digitano (per identificare i tipi più ad alto rischio) e nei pap test (usati in questo caso come seconda prova fra le donne HPV-positive). I pap test convenzionali, che corrente si combinano con la prova di HPV nella maggior parte programma di 'screening'degli Stati Uniti per determinare quali donne dovrebbero ricevere il trattamento, è ad alto contenuto di manodopera.

L'uso dei pap test computer-interpretati per valutazione permetterebbe l'automazione di intero processo di vagliatura. Qui i ricercatori riferiscono la progettazione e la valutazione di una strategia completamente automatable dello screening della cervice per determinare se un algoritmo automatizzato potrebbe separare esattamente e dare la priorità alle donne HPV-positive per il trattamento quanto i pap test convenzionalmente interpretati.

I ricercatori qui hanno sviluppato un algoritmo novello del punteggio di rischio basato ai sulle funzionalità basate a liquido computer-scandite della diapositiva per separare le donne HPV-positive per mirare alle circostanze potenzialmente premaligne facendo uso di uno scanner della diapositiva che esegue un'acquisizione immagine ad alta velocità per individuare le funzionalità del dispositivo di prova della pappa quale la presenza di tipi differenti delle cellule, di dimensione nucleare e di contorno nucleare. L'ordine della severità è destinato per identificare le diapositive più innocue in un batch, per diminuire e/o guidare le decisioni del trattamento.

I ricercatori lo hanno paragonato ai risultati dei test anormali della pappa nel precancer di predizione fra 1839 donne che verificano il positivo di HPV nel 2010 a Kaiser Permanente la California del Nord. I risultati di Precancer sono stati accertati di dal collegamento dei dati. Come convalida supplementare, hanno paragonato l'algoritmo ai risultati dei test della pappa fra 243.807 donne schermate a Kaiser Permanente.

Fra le donne HPV-positive, l'algoritmo ha abbinato la prestazione della valutazione dei risultati dei test anormali della pappa. Combinato con la prova di HPV, l'approccio automatizzato ha fatto riferimento 91,7% dei casi HPV-positivi al trattamento immediato mentre rinviava 38,4% delle donne HPV-positive a riprovare di un anno (rispetto a 89,1% e a 37,4%, rispettivamente, per la valutazione del pap test e digitare). Nella convalida 2016-2017, i punteggi di rischio previsto hanno correlato forte con i risultati dei test della pappa.

I risultati di questo studio hanno indicato che un algoritmo del computer abbina o supera la prestazione del pap test, suggerente che lo screening della cervice completamente automatizzato senza pap test fosse fattibile e potesse migliorare la copertura dello screening della cervice nelle regioni underserved.