Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La ricerca rivela la complessità delle interazioni fra i microbi che causano le infezioni

Sotto la superficie dei sistemi grandi ed antichi come oceano e piccolo e nuovo come un bambino umano è comunità dei virus e dei batteri che interattivo influenzare tutto da ossigeno mondiale livella alla probabilità un neonato si ammalerà.

La comprensione dell'interazione fra quei microbi potrebbe i modi di guida giorna di disposizione testamentaria degli scienziati conservare l'ambiente e le malattie di duro lotta dell'attrezzatura.

La nuova ricerca dall'Ohio State University offre un'occhiata nella complessità delle interazioni fra i batteri ed i virus - o fagi - che li infettano. Lo studio compare online nel giornale di ISME.

Queste interazioni sono sistematiche e possono essere buone o cattive per i batteri infettati, ma finora piccolo è stato conosciuto circa come quello differente di queste interazioni potrebbe provenire da un altro, ha detto il ricercatore Cristina Howard-Varona, un ricercatore postdottorale del cavo di microbiologia allo stato dell'Ohio.

“Stiamo provando a capire quanto efficace un virus - o fago - è quando infetta i batteri uno contro un altro ed abbiamo imparato che ci sono differenze importanti,„ Howard-Varona ha detto.

“In tutto l'ambiente, non tutti i fagi stanno andando infettare allo stesso modo, alla stessa velocità e con lo stesso successo.„

Nello studio, il gruppo di ricerca usato ha avanzato la strumentazione in collaborazione con il Dipartimento per l'energia di Stati Uniti per radunare in tempo reale i dettagli dell'infezione dentro due geneticamente simili “host„ batterici quando sono stati infettati dallo stesso o dai virus differenti. Lo spettrometro di massa di Orbitrap ed i sequenziatori di prossima generazione del gene li hanno permessi di guardare per tutti i punti nell'interazione fra i virus e le celle batteriche, che erano abbastanza differenti nella velocità e nel successo.

I ceppi batterici utilizzati nello studio comunemente sono trovati nell'ambiente e pregiudicano il volume d'affari, la salubrità e la malattia nutrienti.

“Il risparmio di temi di infezione era molto, molto differente quando esamina due fagi differenti che hanno infettato lo stesso host batterico. In un caso, il fago propaga ed uccide le celle incredibilmente rapide circa in un'ora - e nell'altro caso è molto più lento, più di 10 volte lunghe,„ Howard-Varona ha detto.

Mentre è troppo in anticipo per dire dove questa scienza potrebbe piombo, lo scopo è finalmente di capire queste interazioni in un modo che potrebbe aprire la porta a migliorare l'ambiente e le sanità, ha detto.

“In alcuni casi, l'infezione dei fagi è buona e potreste prevedere di intervenire per amplificare il risparmio di temi di infezione per combattere tutte le specie di agenti patogeni umani che non sono più sensibili agli antibiotici, quale MRSA,„ Howard-Varona ha detto. “Ma fare quello, dobbiamo capire i meccanismi di base, compreso quelli descritti in questo studio.„

La ricerca evidenzia l'importanza di muoversi oltre gli studi sulle interazioni “ideali„ fra i batteri ed i virus in laboratorio che fissa e che cerca più conoscenza circa l'interazione variante vera fra i microrganismi in natura, hanno detto Matthew Sullivan, un professore associato di microbiologia allo stato dell'Ohio.

“Quando esaminate il fago naturale ed interazioni dei batteri - come quelli in questo studio - vedete che molti punti nell'interazione del dei fagi-host sono necessari infettare efficientemente e che l'infezione differisce secondo il fago ed i batteri.„

Howard-Varona aggiunto, “storicamente, in laboratorio, scienziati ha utilizzato questi sistemi-modello con il più veloce, il più grande risparmio di temi ma quello di infezione non è sempre veri nella natura - in acqua, o in terreno o nei nostri organismi - ed è importante capire le differenze.„

Sorgente: https://news.osu.edu/news/2018/04/10/research-phage-behavior/