Lo studio esplora la relazione fra l'età a menopausa e la memoria

La menopausa entrante ad un'età successiva può essere associata con un piccolo vantaggio per i vostri anni di memoria più successivamente, secondo uno studio pubblicato nell'emissione online dell'11 aprile 2018 della neurologia®, il giornale medico dell'accademia americana della neurologia.

“Questo studio suggerisce che trattamenti ormonali per tutta la vita, non appena le fluttuazioni di breve durata durante la menopausa, possono essere associate con le abilità di memoria,„ ha detto lo studio l'autore Diana Kuh, il PhD, FFPH, FMedSci, dell'University College di Londra nel Regno Unito.

Lo studio ha fatto partecipare 1.315 donne dall'indagine nazionale del Consiglio di ricerca medica di salubrità e dello sviluppo in Gran Bretagna che era stata seguita dalla nascita nel marzo 1946. Tutte donne hanno avute prove delle loro abilità verbali di memoria e della loro velocità di processo conoscitivo alle età 43, 53, fra 60 e 64 ed all'età 69. I ricercatori hanno raccolto le informazioni sull'età a menopausa, naturale o dovuto rimozione delle ovaie, se hanno catturato la terapia di sostituzione di ormone e di altri fattori che potrebbero pregiudicare le abilità di memoria e di pensiero, quali abilità conoscitiva di infanzia, la quantità di formazione, il fumo ed il tipo di occupazione.

La menopausa, che è definita come il ciclo mestruale dell'età finalmente, ha cominciato in media per le donne con menopausa naturale all'età 51 e ad una metà.

Per la prova verbale di memoria, i partecipanti sono stati chiesti di richiamare una lista di 15 punti tre volte, con un punteggio massimo di 45. All'età 43, i partecipanti hanno richiamato una media di 25,8 parole. Dall'età 69, hanno richiamato una media di 23,3 parole. Lo studio ha trovato che fra 846 donne che hanno avvertito naturalmente la menopausa, le donne che hanno avute successivamente menopausa hanno avute più alti punteggi verbali di memoria, ricordanti 0,17 parole supplementari all'anno. Dopo che i ricercatori hanno registrato per ottenere altri fattori che potrebbero pregiudicare la memoria, la differenza era 0,09 parole supplementari all'anno.

“La differenza nei punteggi verbali di memoria per una differenza di dieci anni nell'inizio di menopausa era piccola; il richiamo soltanto una parola supplementare, ma è che questo vantaggio potrebbe tradurre ad un rischio diminuito di anni di demenza più successivamente,„ Kuh possibile ha detto. “La più ricerca e seguito sono necessari determinare se quello è il caso.„

Kuh ha notato che la relazione fra l'età a menopausa ed i punteggi di memoria non era commovente per mezzo di terapia ormonale.

Per 313 donne che la menopausa con esperienza dovuto chirurgia, la relazione fra l'età ai tempi di chirurgia e la memoria segna non era più presente dopo che i ricercatori hanno registrato per ottenere altri fattori che potrebbero pregiudicare la memoria.

Sulla prova di quanto velocemente le donne potrebbero informazioni trattate, non c'era relazione fra l'età a menopausa e le valutazioni del test.

“Questa differenza può essere dovuto il ruolo del ricevitore dell'estrogeno, che regolamenta il gene che i codici cervello-hanno derivato il fattore neurotrophic, che guide da solidificare formazione e stoccaggio di memoria,„ Kuh ha detto.

Le limitazioni dello studio erano che le prove della memoria e della velocità di trattamento sono state catturate relativamente distanti a tempo e che le informazioni non erano disponibili sulla dose per le donne che catturano la terapia ormonale.

Sorgente: https://www.aan.com/PressRoom/Home/PressRelease/1640

Advertisement