Supplementi Omega-3 trovati per essere inefficace nell'alleviazione dei sintomi di occhio asciutto

Più di 16 milione Americani soffrono dall'occhio asciutto, da uno stato spesso cronico che causa la masterizzazione, itching, o le sensazioni brucianti nell'occhio come pure dalla visione alterata. Per anni, i pazienti ed i loro oculisti si sono girati verso gli acidi grassi omega-3 trovati comunemente nei supplementi pesce-derivati come trattamento per la malattia. I risultati da un nuovo test clinico ripartito con scelta casuale, ora mostrano che supplementi omega-3 sono non di più efficaci del placebo ad alleviare i sintomi di occhio asciutto. I risultati sono pubblicati oggi in New England Journal di medicina e sono presentati alla riunione annuale della società americana della cataratta e dell'ambulatorio rifrangente in Washington, DC

Il triennale, lo studio DI SOGNO concentrare 27 piombo dai ricercatori dalla scuola di medicina di Perelman all'università della Pennsylvania e dalla scuola di medicina di Icahn al monte Sinai con altri 25 siti situati alle università ed agli esercizi privati della professione in tutto gli Stati Uniti. I dati dallo studio hanno rivelato che neppure la dose elevata dei supplementi omega-3 provati mai, non ha migliorato i risultati per i partecipanti.

“I nostri risultati forniscono la prova che, contrariamente ad una credenza di lunga data nella comunità oftalmica, i supplementi omega-3 non sono significativamente migliori di un placebo a diminuire i sintomi di occhio asciutto,„ hanno detto Maureen Maguire, il PhD, un professore dell'oftalmologia alla medicina di Penn ed al ricercatore principale del centro di coordinazione per lo studio. “Molti pazienti che ricevono i supplementi omega-3 hanno avuti miglioramento sostanziale nei loro sintomi, ma appena altrettanti pazienti che catturano il placebo hanno avuti miglioramenti.„

I ricercatori hanno iscritto complessivamente 535 partecipanti con almeno una cronologia di sei mesi del moderato all'occhio asciutto severo. I partecipanti sono stati definiti a caso per ricevere l'uno o l'altro una dose quotidiana di un supplemento omega-3 o di un placebo dell'olio di oliva. Ogni dose omega-3 ha contenuto 2.000 milligrammi di EPA e 1.000 milligrammi di DHA. Ogni dose del placebo ha contenuto 5 grammi, o approssimativamente un cucchiaino da caffè, di olio di oliva. Complessivamente 349 partecipanti hanno ricevuto le dosi quotidiane degli acidi grassi pesce-derivati omega-3 e 186 partecipanti hanno ricevuto una dose quotidiana di olio di oliva. Le dosi sono state consegnate in capsule identiche e nè i pazienti nè i loro oculisti hanno conosciuto quale gruppo del trattamento erano.

Dopo 12 mesi, i ricercatori hanno trovato che i sintomi del partecipante erano migliorato sostanzialmente in entrambi i gruppi, ma non c'era differenza significativa nel grado di miglioramento di sintomo fra i gruppi. In generale, 61 per cento della gente nel omega-3 raggruppa e 54 per cento di quelli nel gruppo di controllo hanno raggiunto almeno un miglioramento di 10 punti nel loro punteggio di sintomo, ma la differenza fra i gruppi non era statisticamente significativa.

“Siamo stati sorpresi che i supplementi omega-3 non hanno avuti effetto benefico,„ abbiamo detto Vatinee Y. Bunya, MD, un assistente universitario dell'oftalmologia alla medicina di Penn e co-direttore dell'occhio asciutto di Penn & del centro di superficie oculare, che hanno servito da ricercatore principale per il centro clinico a Penn. “I risultati sono significativi e possono cambiare il modo molti oftalmologi e gli optometristi curano i loro pazienti.„

Sorgente: https://www.pennmedicine.org/news/news-releases/2018/april/new-study-finds-omega-3-fatty-acid-supplements-ineffective-in-treating-dry-eye-disease

Advertisement