L'area di memoria del cervello può anche rendere le bugne vitali circa le malattie di salute mentale

L'ippocampo è un'area del cervello collegato comunemente con la memoria e la demenza.

Ma nuovo U della ricerca di T Scarborough trova che può anche rendere le bugne importanti circa un intervallo delle malattie di salute mentale compreso dipendenza, ansia e la depressione.

La ricerca, creata da un gruppo dei neuroscenziati, trovato che una parte specifica dell'ippocampo potrebbe svolgere un ruolo importante nel regolamento emozionale, un'individuazione che mettere in dubbio la nostra comprensione di quanto esattamente questa parte degli impianti di cervello.

“Che cosa questo mostra è che possiamo avere bisogno di di ripensare come le informazioni di trattamenti dell'ippocampo,„ dice Rutsuko Ito, un professore associato nel dipartimento della psicologia.

L'ippocampo è un profondo individuato struttura a forma di ippocampo dentro il cervello. Come componente del sistema limbico, svolge un ruolo importante nel trattamento di memoria e nella cognizione spaziale, includenti come i mammiferi imparano capire e traversare il loro ambiente.

I ricercatori lungamente hanno esaminato l'ippocampo per il suo ruolo nella memoria e nella demenza, particolarmente relativamente al morbo di Alzheimer. Nei pazienti di Alzheimer per esempio, questa regione è una delle prime aree del cervello per subire il danno.

Ma ci sono stati alcuni studi che suggeriscono l'ippocampo anteriore, una sottoregione situata alla parte anteriore, potrebbero svolgere un ruolo nel regolamento emozionale, compreso ansia.

Per questo studio, Ito ed il suo gruppo hanno esaminato l'ippocampo ventrale in ratti, una sottoregione che correla all'ippocampo anteriore in esseri umani. Hanno voluto vedere che ulteriori sottoaree di ruolo due dell'ippocampo ventrale -- ha chiamato il CA1 e il CA3 -- gioco in termini di trattamento di conflitto di approccio-evitare.

il conflitto dell'Approccio-evitare è un modello utilizzato nella psicologia per provare come gli animali si occupano di timore e di ansia di regolamentazione. Offre basicamente una situazione che comprende una decisione circa se perseguire o evitare qualcosa che potrebbe avere sia aspetti positivi che negativi a.

“Un buon esempio è immagina andare ad un ristorante amate, ma il momento camminate in voi vedete che qualcuno non possiate stare - andate dentro, o evitate andare dentro?„ dice il professore associato Andy Lee, che ha collaborato sulla ricerca.

Che cosa hanno trovato è quello dopo temporaneamente l'inattivazione del CA1, ha aumentato l'evitare il conflitto. Nel frattempo, inattivando il CA3 aumentato avvicini al comportamento al conflitto.

Ito dice che questo trovare è importante perché il pensiero convenzionale è che queste aree, con un'altra parte chiamata la circonvoluzione dentate, formano un circuito tramite cui il flusso di informazioni si presenta in una direzione. Le informazioni elaborate dalla circonvoluzione dentate ottengono passate al CA3 e poi sopra a CA1. Cioè il CA1 e il CA3 dovrebbero espletare la stessa funzione perché sono entrambe la parte dello stesso circuito di elaborazione delle informazioni.

“Ma quello non è il caso, i CA1 e i CA3 nell'ippocampo ventrale sembrano fare molto di fronte alle cose relativamente a trattamento di conflitto,„ dice Ito.

“È questo effetto bidirezionale o oppositivo sconosciuto e quello va contro il pensiero tradizionale come l'elaborazione delle informazioni ha luogo in questa parte del cervello,„ alla lei dice.

A causa del suo ruolo possibile nel comportamento motivazionale di base, può anche offrire le comprensioni importanti in un intervallo delle malattie di salute mentale. La dipendenza, per esempio, ha potuto essere collegata ai deficit della motivazione di approccio. L'ansia e la depressione d'altra parte potrebbero essere collegate ai comportamenti dell'evitare, in grado di manifestarsi in questa parte del cervello.

La ricerca, che è stata pubblicata nella biologia corrente del giornale, ha ricevuto il finanziamento dalle scienze naturali e dal consiglio della ricerca di assistenza tecnica del Canada e gli istituti del Canada per la ricerca di salubrità.

Ito dice che il punto seguente è di esplorare che le connessioni al CA1, a CA3, o ad altre parti del cervello potrebbero essere responsabili di questo effetto.

Nel frattempo, Lee sta studiando le sottoregione di ruolo del gioco dell'ippocampo nel trattamento di conflitto negli esseri umani.

“Alcuni pazienti hanno lesioni a determinate aree di questa parte del cervello, così eventualmente noi possono valutarli per vederlo che aspetti particolari di comportamento dell'evitare di approccio possono o non possono essere urtati,„ aggiunge.

Sorgente: http://utsc.utoronto.ca/news-events/breaking-research/memory-part-brain-may-also-hold-clues-anxiety-and-depression

Advertisement