Rappresentazione ascellare di ultrasuono trovata per essere inferiore per la rilevazione delle metastasi di linfonodo nel cancro al seno

Per i pazienti diagnosticati con cancro al seno, determinare se le cellule tumorali si sono sparse ai linfonodi ascellari dell'ascella è importante per le decisioni guidanti del trattamento. È stata dibattuta se la rappresentazione ascellare di ultrasuono è ugualmente sensibile per la rilevazione dei linfonodi metastatici ascellari nei sottotipi differenti di cancro al seno.

Un nuovo studio di BJS (giornale britannico di chirurgia) indica che la rappresentazione ascellare di ultrasuono è inferiore per la rilevazione della metastasi di vertice ascellare in pazienti con carcinoma lobulare dilagante rispetto a carcinoma duttale dilagante. Di conseguenza, le donne con carcinoma lobulare dilagante possono trarre giovamento dalle biopsie ascellari indipendentemente dall'aspetto ultrasonographic dei vertici.

Lo studio ha incluso le donne diagnosticate con carcinoma lobulare dilagante (602 donne) o carcinoma duttale dilagante (4199 donne) nell'ovest della Scozia nel 2012-2014.

“L'organizzazione preoperatoria accurata dell'ascella è importante da permettere che le decisioni per quanto riguarda la terapia neoadjuvant siano prese; è egualmente un fattore importante nella progettazione della radioterapia postmastectomy e conseguentemente può pregiudicare le opzioni ricostruttive,„ ha scritto gli autori.

Sorgente: https://www.wiley.com/

Advertisement