Corsi di scarsità di radioterapia trovati per essere cassaforte, efficaci per i pazienti di carcinoma della prostata

Le dosi elevate arrese la radioterapia su un periodo di scarsità è sicure ed efficaci per i pazienti di carcinoma della prostata, secondo la ricerca presentata oggi alla conferenza di ESTRO 37.

Il trattamento, chiamato la radioterapia ultrahypofractionated, comprende il trattamento di ospedale ogni altro giorno per due e mezze settimane, confrontati ad ogni giorno di settimana per otto settimane per la radioterapia standard.

I ricercatori dicono che questo metodo di dare la radioterapia salva il tempo per i pazienti. Egualmente libera la strumentazione di radioterapia, la moneta di risparmio ed avvantaggiare altri pazienti sulla lista di attesa per il trattamento.

Lo studio è stato presentato dal professor Anders Widmark, un consulente senior basato sul dipartimento delle scienze di radiazione e del centro del cancro all'università di Umeå, Svezia.

Ha detto: “Già sappiamo che la radioterapia può distruggere le cellule tumorali nella prostata e che presenta i vantaggi sopra chirurgia e terapia ormonale perché è meno probabile causare l'impotenza o l'incontinenza. Tuttavia, la radioterapia richiede la strumentazione costosa dello specialista ed i pazienti possono finire su una lista di attesa per il trattamento.

“La radioterapia di Ultrahypofractionated offre una serie di vantaggi pratici ai pazienti come pure al tempo ed i risparmi per gli ospedali, in modo da abbiamo voluto provare se è sicura ed efficace quanto la radioterapia standard.„

I ricercatori hanno condotto una prova con 1.200 pazienti che sono stati curati a dieci ospedali in Svezia ed a due in Danimarca fra luglio 2005 e novembre 2015. Tutti erano stati diagnosticati con medio o il cancro ad alto rischio, in cui i fattori clinici suggeriscono là era un rischio che il cancro potrebbe spargere se non fosse trattato. Nessuno avevano ricevuto il trattamento per bloccare il testoterone maschio dell'ormone, che può stimolare i tumori della prostata per svilupparsi.

La metà dei pazienti ha ricevuto la radioterapia standard dei 39 trattamenti ciascuna con una dose di radiazioni standard di Gray due (Gy), si diffonde otto settimane (78 GY nel totale). L'altra metà ricevuta ultrahypofractionated la radioterapia con i sette trattamenti di una radiazione della dose elevata di 6,1 GY, ogni altro giorno di settimana per due e le mezze settimane (42,7 GY nel totale). I pazienti sono stati riflessi per una media di cinque anni che seguono il trattamento per vedere se il loro cancro ha ritornato, indicata da un livello aumentante di antigene specifico della prostata (PSA) e se hanno sofferto qualunque effetti collaterali.

I ricercatori hanno trovato che a cinque anni dopo che il trattamento 83,8% dei pazienti curati con la radioterapia standard non ha avuto segni del loro cancro che ritorna e nei pazienti curati con la radioterapia che ultrahypofractionated la cifra era 83,7%.

Sebbene i pazienti che hanno avuti il trattamento ultrahypofractionated soffrano gli effetti collaterali leggermente peggiori alla conclusione del trattamento, gli effetti collaterali a lungo termine erano gli stessi di quelli sperimentati dai pazienti che hanno avuti il trattamento standard.

Il professor Widmark ha aggiunto: “La ricerca precedente già ha indicato che è possibile aumentare le diverse dosi e darle oltre quattro - cinque settimane. Ora abbiamo indicato che possiamo condensare la terapia più ulteriormente, sollevando la dose durante l'ogni visita dell'ospedale in modo che l'intero programma durasse soltanto due e le mezze settimane.

“Questa è la prima grande prova paziente di questo genere ed indica che la radioterapia ultrahypofractionated è altrettanto efficace quanto la radioterapia standard a fermare il carcinoma della prostata dal ritorno. D'importanza, egualmente indica che i pazienti curati in questo modo non soffrono altri effetti collaterali che quelli trattati con la radioterapia convenzionale.„

I ricercatori pianificazione continuare a studiare i pazienti nella prova per controllare se ci sono differenze nella loro sopravvivenza o effetti collaterali nell'più a lungo termine.

Presidente di ESTRO, il professor Yolande Lievens, capo del dipartimento dell'oncologia di radiazione all'ospedale universitario di Gand, Belgio, ha dichiarato: “Avanzamenti nella media di radioterapia che possiamo meglio individuare e mirare ai tumori mentre minimizziamo il danneggiamento degli organi vicini. Nel carcinoma della prostata, questo può significare gli uomini che conservano la funzione urinaria e sessuale. Ciò egualmente significa che possiamo studiare la possibilità di dare le più alte diverse dosi durante un tempo di scarsità, come in questo studio.

“I risultati di questa prova indica che la radioterapia ultrahypofractionated è uguale alla radioterapia convenzionale. Per i pazienti, quello potrebbe significare che devono passare molto meno tempo che viaggia a e dall'ospedale per il trattamento. Per i servizi sanitari questo potrebbe aiutarli per salvare le risorse ed ottenere più pazienti ha trattato più presto.„