Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio mostra il collegamento fra i sintomi di sindrome delle gambe senza riposo e la struttura del cervello

La gente con la sindrome delle gambe senza riposo può avere cambiamenti in una parte del cervello che elabora le informazioni sensitive, secondo uno studio pubblicato nell'emissione online della neurologia,® il giornale medico del 25 aprile 2018 dell'accademia americana della neurologia.

La sindrome delle gambe senza riposo è un disordine che causa le sensazioni scomode nei cosciotti, accompagnato da uno stimolo irresistibile a muoverli. Si presenta spesso nella sera ed alla notte, a volte pregiudicante la capacità di una persona di dormire. In alcuni casi, l'esercizio può diminuire i sintomi. I supplementi del ferro possono anche essere prescritti se c'è una carenza di ferro. Per i casi più seri, ci sono egualmente farmaci, ma molti hanno effetti secondari seri se catturati troppo lungamente. “Il nostro studio, che crediamo è il primo per mostrare i cambiamenti nel sistema sensoriale con la sindrome delle gambe senza riposo, prova trovata dei mutamenti strutturali nella corteccia somatosensory del cervello, l'area in cui le sensazioni sono elaborate,„ ha detto lo studio l'autore Byeong-Yeul Lee, PhD, dell'università di Minnesota a Minneapolis. “È probabile che i sintomi possono essere collegati con le mutazioni patologiche in questa area del cervello.„

La corteccia somatosensory del cervello fa parte del sistema somatosensoriale dell'organismo, che si compone dei nervi e delle vie cui reagisca ai cambiamenti dentro o fuori dell'organismo. Questo sistema aiuta una persona a percepire il tocco, la temperatura, il dolore, il movimento e la posizione.

Lo studio ha compreso 28 persone con i sintomi agitati severi dei cosciotti che hanno avuti il disordine per una media di 13 anni. Sono stati confrontati a 51 persone della stessa età senza il disordine. Ogni partecipante ha avuto una scansione di cervello con imaging a risonanza magnetica (MRI).

I ricercatori hanno trovato che la gente con la sindrome delle gambe senza riposo ha avuta una diminuzione di 7,5 per cento nello spessore medio del tessuto cerebrale nell'area del cervello che elabora le sensazioni confrontate ai partecipanti in buona salute. Egualmente hanno trovato una diminuzione sostanziale nell'area del cervello in cui le fibre nervose connettono un lato del cervello all'altro.

Lee ha detto, “questi mutamenti strutturali lo fanno che convince che i sintomi di RLS stiano provenendo dai cambiamenti unici nel cervello e forniscono una nuova area del fuoco per capire la sindrome e possibilmente per sviluppare le nuove terapie.„

Ha detto mentre lo studio mostra un collegamento possibile fra i sintomi e le aree del cervello che elaborano le informazioni sensitive, è possibile che i sintomi potessero invece essere collegati alla funzione alterata in altre parti del sistema sensoriale.