L'enzima PFKFB3 sembra svolgere un ruolo chiave nell'ipertensione polmonare

Un nuovo ed obiettivo in anticipo per il trattamento dell'ipertensione polmonare sembra essere un enzima che è normalmente chiave a produzione di energia ma distruttivo di fronte a questa ipertensione dentro i vostri polmoni.

Ha chiamato PFKFB3, un enzima che ci aiuta ad usare il glucosio come fonte di energia. Ma quando fuma, l'inquinamento atmosferico, cuore congenito diserta ed altri fattori iniziano la pressione di azionamento dentro i polmoni su ed i livelli dell'ossigeno giù, ipossia chiamata, i livelli PFKFB3 salgono ed in modo da fa il danno che limita il passaggio dentro i vasi sanguigni in nostri polmoni.

“L'ipossia è una causa importante di molta malattia polmonare,„ dice il Dott. Yunchao Unione Sovietica, farmacologo nel dipartimento di farmacologia e tossicologia all'istituto universitario medico della Georgia. A breve termine, l'ipossia restringe i muscoli polmonari che ci permettono di inalare ed esalare, l'Unione Sovietica dice. A lungo termine, ispessisce la parete del vaso sanguigno, limitante il passaggio per sangue. Nel termine iniziale, egualmente aumenta i livelli di PFKFB3, specialmente nell'arteria polmonare che cattura il sangue del ossigeno-povero dall'organismo di nuovo ai polmoni per una ricarica dell'ossigeno.

L'organismo gradisce saldare la quantità di ossigeno nei polmoni con la quantità di sangue che la attraversa. In questo scenario, gli scienziati di MCG sospettano che l'organismo realmente vuole saldare i due coltivando più vasi sanguigni per migliorare il flusso sanguigno ed ispirare più flusso dell'ossigeno.

“In risposta ad ipossia, dovremmo coltivare più vasi sanguigni ma non possiamo,„ dice il Dott. Yuqing Huo, Direttore del programma vascolare di infiammazione al centro vascolare della biologia del magnetocardiogramma.

Invece l'ipossia aumenta PFKFB3, possibilmente per aumentare i livelli energetici per il lavoro attuale, ma invece contribuisce ad uno stato che lascia i pazienti senza fiato, vertiginosi, con i cosciotti ed addomi gonfiati, un impulso di corsa e infarto potenzialmente micidiale.

“Se esaminate i raggi x o l'altra immagine del polmone di un paziente con ipertensione polmonare, vederete che il sistema vascolare è realmente, realmente diminuito,„ Huo dice.

Invece di fabbricazione dei più vasi sanguigni, le componenti gradiscono le celle endoteliali che allineano le imbarcazioni e le celle di muscolo liscio che danno la resistenza delle pareti dell'imbarcazione, ispessiscono le pareti attuali del vaso sanguigno e limitano il lumen con cui i flussi sanguigni, ulteriore pressione di sollevamento dentro i vasi sanguigni e diminuire il volume di sangue essi portano.

L'Unione Sovietica e Huo sono ricercatori co-principali su una nuova concessione $2,2 milioni dal cuore nazionale, polmone e l'istituto di sangue che sta aiutandole più ulteriormente esplora come quel danno ottiene fatto e che cosa accade quando diminuiscono i livelli PFKFB3.

Già hanno documentato gli alti livelli dell'enzima in muscolo liscio e celle endoteliali in entrambi gli esseri umani su ipertensione polmonare e nei polmoni dei modelli animali.

Inoltre hanno veduto che quando tagliano i livelli PFKFB3 essenzialmente a metà, sembra proteggere i mouse da ipertensione polmonare, compreso significativamente fare diminuire l'infiammazione e la proliferazione nocive dei vasi sanguigni nei polmoni. Egualmente diminuisce i livelli di fattore di crescita piastrina-derivato, che regolamenta la crescita e la divisione delle cellule e di fattore di crescita endoteliale vascolare, che dovrebbero contribuire a fare più vasi sanguigni. Anche aiuta il muscolo liscio e le celle endoteliali a riattivare la loro capacità naturale di morire quando qualcosa è di traverso con loro.

Tutta questa abbreviazione a valle che deriva dalla diminuzione dei livelli PFKFB3 è perché gli scienziati stanno teorizzando che l'enzima ha un in anticipo e un ruolo chiave nell'ipertensione polmonare, uno stato che rende all'enzima un obiettivo logico del trattamento, essi dice.

La nuova concessione sta aiutando l'Unione Sovietica e Huo più ulteriormente esplora il ruolo dell'enzima usando un inibitore PFKFB3 per bloccarlo e studiando i mouse con l'enzima battuto dalla rete vascolare nei polmoni. Stanno esaminando se un modo che PFKFB3 fa il suo danno in celle endoteliali è attivando il gene NLRP3, conosciuto per promuovere i fattori di crescita e di infiammazione.

Stanno esplorando come il lattato, o l'acido lattico, - la stessa roba che fa la vostra ferita dei muscoli quando vi esercitate, è un sottoprodotto di produzione di energia ed è aumentata da alto PFKFB3 - eleva il calpain. Quello è studi dell'Unione Sovietica della proteina che è attivato dai fattori di crescita rilasciati dal tessuto polmonare cronicamente sollecitato dall'esposizione agli irritanti/tossine come il fumo della sigaretta e l'inquinamento atmosferico, che peggiora l'infiammazione e la ricostruzione vascolare distruttiva.

Egualmente stanno esaminando più ulteriormente se i mouse con la carenza PFKFB3 in muscolo liscio e celle endoteliali avvertiranno la ricostruzione meno vascolare.

I trattamenti correnti per ipertensione polmonare includono molti degli stessi usati per le condizioni del cuore quale la digossina per aiutare la pompa del cuore, diuretico per diminuire il volume e l'ossigeno fluidi con le droghe per contribuire a tenere i vasi sanguigni dai prodotti di guida e di limitazione più vasodilatatori, secondo l'associazione polmonare di ipertensione. Il polmone o i trapianti cuore-polmoni è un'altra opzione quando altri trattamenti vengono a mancare. La circostanza si presenta spesso di concerto con altri e può cominciare con altri tipi di cuore o di affezioni polmonari, secondo il centri per il controllo e la prevenzione delle malattie. A volte non c'è chiara causa. Può accadere a tutta l'età, includente nei neonati, sebbene il rischio aumenti con l'età. È più comune in donne e nei nero.

La maggior parte delle celle nel nostro organismo usano un trattamento efficiente chiamato respirazione delle cellule, in cui l'ossigeno è usato per generare il trifosfato di adenosina, il combustibile dell'energia primaria dell'organismo. Inoltre efficientemente, i mitocondri, centrali elettriche nell'organismo, sia uso che fanno il trifosfato di adenosina. Ma le celle vascolari - e tumori egualmente - invece catturano l'itinerario meno efficiente di usando il glucosio per fare l'energia. Gran parte della ricerca su PFKFB3 è stata nel cancro.

Sorgente: http://www.augusta.edu/