Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I cambiamenti semplici alla dieta hanno potuto contribuire a diminuire i sintomi di osteoartrite

Un grammo di olio di pesce che un giorno potrebbe contribuire per diminuire il dolore dei pazienti con l'osteoartrite, un nuovo studio in reumatologia riferisce.

Nel più grande, studio più aggiornato sul suo genere, ricercatori dall'università di Surrey ha esaminato il collegamento fra la dieta e l'efficace autogestione dell'osteoartrite. Analizzando 68 studi precedenti nel campo, i ricercatori hanno trovato che un supplemento della basso dose dell'olio di pesce (uno e mezzo capsule standard) potrebbe provocare la riduzione di dolore per i pazienti con l'osteoartrite e contribuire a migliorare la loro salubrità cardiovascolare. Gli acidi grassi essenziali in olio di pesce diminuiscono l'infiammazione in giunzioni, contribuenti ad alleviare il dolore.

I ricercatori egualmente hanno trovato che una riduzione di peso per i pazienti di peso eccessivo ed obesi e l'introduzione dell'esercizio adeguata a mobilità potrebbe anche contribuire a facilitare i sintomi dell'osteoartrite. Non solo l'obesità aumenta lo sforzo sulle giunzioni, può causare l'infiammazione di qualità inferiore e sistematica nell'organismo che aggrava la circostanza più ulteriormente.

Una dieta limitata di caloria, combinata con il rafforzamento, la flessibilità ed esercizi aerobici, è stata identificata come efficace approccio nella diminuzione del dolore in pazienti di peso eccessivo.

Non c'è prova che una dieta limitata di caloria fa qualche cosa utile per i pazienti magri con la circostanza.

L'adozione dello stile di vita più sano egualmente contribuirà a diminuire i livelli di colesterolo nel sangue - l'alto colesterolo di sangue è conosciuto per essere associato con l'osteoartrite.

Un aumento in alimenti ricchi di vitamina K quali cavolo, spinaci e prezzemolo egualmente è stato trovato per consegnare i vantaggi ai pazienti con l'osteoartrite. La vitamina K è necessaria per le proteine (VKD) vitamina-K-dipendenti, che sono trovate in osso e cartilagine. Un'assunzione insufficiente della vitamina pregiudica avversamente il lavoro della proteina, pregiudicare la crescita dell'osso e la riparazione e l'aumento del rischio di osteoartrite.

Margaret Rayman, professore di medicina nutrizionale all'università di Surrey, ha detto: “L'importanza di buona dieta e di un esercizio regolare dovrebbe non essere sottovalutata mai. Non solo ci tiene per adattarsi e sano, ma come abbiamo imparato da questo studio, può anche diminuire i sintomi dolorosi dell'osteoartrite.

“Siamo che cosa mangiamo ed è importante che abbiamo il diritto la quantità di sostanze nutrienti dal nostro alimento per assicurarci che i nostri sistemi dell'organismo funzionino come dovrebbero.„

Ali Mobasheri, professore della fisiologia osteomuscolare all'università di Surrey, ha detto: “Una combinazione di buona dieta e l'esercizio regolare sono necessaria da tenere le giunzioni sane; non potete avere giunzioni sane con appena una, voi avete bisogno di entrambi.

“Lo stile di vita dovrebbe anche essere considerato quando tenta di diminuire il dolore dell'osteoartrite. I pazienti non possono prevedere i miracoli con gli interventi dietetici se sono molto di peso eccessivo e bevanda o fumo. La prova indica che fumando e bevendo pesante pregiudica negativamente il metabolismo energetico dell'organismo e gli indicatori infiammatori nel fegato quale può promuovere l'infiammazione e la malattia nell'organismo.„

L'osteoartrite è il modulo più prevalente dell'artrite nel mondo con 18 per cento delle donne e 9,6 per cento degli uomini di 60 anni e sopra la diagnostica con questo stato doloroso. I numeri veri sono probabili essere superiori a quello poichè il carico globale dell'osteoartrite molto è stato sottovalutato. Da ora al 2050 130 milione di persone stimato soffriranno con l'osteoartrite che colloca un carico sostanziale sui servizi sanitari. Corrente non c'è l'efficace trattamento per questo disturbo doloroso, con soltanto gli antidolorifici disponibili non trattare i sintomi e maturazione conosciuta.

Sorgente: https://www.surrey.ac.uk/