L'amplificazione di cntrosoma può contribuire all'inizio dei cancri, la ricerca suggerisce

Le celle cominciano ad accumulare i cntrosome; organelli che svolgono un ruolo vitale durante la divisione delle cellule; prima che trasformino nelle cellule tumorali, secondo un nuovo studio dei pazienti con lo stato dell'esofago di Barrett, che è associato con cancro esofageo. La ricerca, che sarà pubblicata l'8 maggio nel giornale di biologia cellulare, suggerisce che i simili casi dell'amplificazione di cntrosoma possano contribuire all'inizio ed alla progressione di vari cancri umani.

I cntrosome svolgono i ruoli cruciali in una vasta gamma di trattamenti cellulari organizzando il citoscheletro del microtubulo delle cellule. Le celle contengono solitamente appena un singolo cntrosoma che duplicano con attenzione una volta per ciclo cellulare in moda da, quando la cella si divide, poterle organizzare essi i microtubuli in un asse di rotazione bipolare che permette che ogni cellula figlia erediti un numero uguale di cromosomi e un singolo cntrosoma dei sui propri. Le celle con troppi cntrosome non riescono solitamente a dividersi correttamente e morire.

Le cellule tumorali contengono spesso gli eccessivi numeri dei cntrosome, tuttavia e solitamente sopravvivono alla divisione cellulare malgrado la loro tendenza a formare gli assi di rotazione ed i cromosomi anormali del missegregate. Effettivamente, l'instabilità genomica creata dai cntrosome in eccesso può aiutare le cellule tumorali a diventare più maligne.

“L'amplificazione di cntrosoma è trovata in tumori umani ma non in celle normali, in modo da è una funzionalità supplichevole da esplorare per la diagnosi, prognosi e la terapia,„ spiega i balzi di Carla, dal Instituto Português de Oncologia e da Instituto Gulbenkian de Ciência nel Portogallo. “Malgrado essere un marchio di garanzia del cancro, tuttavia, la sincronizzazione, i meccanismi e l'impatto di liberalizzazione di cntrosoma nel cancro umano sono capiti male.„

I balzi ed i colleghi, compresi co-prima Marta Mesquita autore e Mónica co-senior Bettencourt-Dias autori e Paula Chaves, hanno studiato il ruolo dell'amplificazione di cntrosoma in tumorigenesis esaminando i campioni dai pazienti con l'esofago del Barrett premaligno di circostanza, in cui il riflusso acido cronico causa le celle epiteliali che allineano l'esofago da sostituire dalle celle trovate solitamente soltanto nello stomaco e nell'intestino. In una piccola percentuale dei pazienti, queste celle “metaplastic„ diventano displastiche e proliferano anormalmente, finalmente provocando l'adenocarcinoma esofageo.

I pazienti con l'esofago di Barrett quindi subiscono le selezioni regolari di biopsia e tutto il tessuto displastico è eliminato. Ciò balzi permessi, Mesquita e colleghi per studiare come i numeri di cntrosoma cambiano nelle fasi differenti della malattia.

“Abbiamo stabilito un metodo per identificare i cntrosome al livello unicellulare in campioni clinici e trovare che le anomalie di numero di cntrosoma sorgono presto nella progressione dell'esofago di Barrett,„ Mesquita dice.

I ricercatori non hanno veduto mai i cntrosome in eccesso in tessuto esofageo normale. Né hanno veduto l'amplificazione di cntrosoma nei pazienti dell'esofago di Barrett che non avevano diventato gli stadi avanzati della malattia. Ma i cntrosome extra potrebbero essere veduti occasionalmente nelle celle premaligne e metaplastic dei pazienti che hanno sviluppato la displasia o l'adenocarcinoma. L'incidenza dell'amplificazione di cntrosoma aumentata drammaticamente durante la displasia e le celle con i cntrosome in eccesso hanno persistito in tutto l'adenocarcinoma e la metastasi.

L'aumento nell'amplificazione di cntrosoma all'inizio di displasia ha coinciso con la perdita o la mutazione del soppressore p53 del tumore. Il gene più mutato nei cancri umani, p53 è pensato per uccidere le celle con troppi cntrosome. Saltella, Mesquita ed i colleghi hanno trovato che p53 è stato attivato in celle metaplastic con i cntrosome extra e che eliminare p53 da queste celle ha aumentato i livelli di amplificazione di cntrosoma.

Ciò suggerisce che l'amplificazione di cntrosoma sorga in alcune celle durante il metaplasia e che p53 impedisce a queste celle di propagarsi fino a perderlo durante la transizione a displasia. Le celle con i cntrosome extra possono poi sopravvivere a e proliferare, provocando le celle con i numeri anormali dei cromosomi che possono stare bene alle cellule tumorali maligne.

“Dato l'avvenimento diffuso delle mutazioni p53 e dell'amplificazione di cntrosoma in tumori umani, i nostri risultati sulla sincronizzazione e l'ordinazione di questi eventi in tumorigenesis dell'esofago di Barrett sia probabilmente applicabile ad altri cancri pure,„ i balzi dice.