I vaccini del virus di papilloma umano possono proteggere dalle lesioni cervicali in giovani donne

La nuova prova pubblicata oggi nella libreria di Cochrane indica che i vaccini del virus di papilloma (HPV) umano proteggono dalle lesioni cervicali in giovani donne, specialmente in coloro che è vaccinato fra le età di 15 e di 26. Egualmente riassume i risultati sopra nuoce a che sono stati valutati nelle prove controllate ripartite con scelta casuale.

La maggior parte della gente che ha contatto sessuale ad un certo punto nella loro vita sarà esposta al virus di papilloma umano (HPV). Nella maggior parte delle donne, l'infezione di HPV sarà annullata dal sistema immunitario. Quando il sistema immunitario fa non chiaro il virus, l'infezione persistente di HPV può causare le celle cervicali anormali. Queste lesioni sono conosciute come “precancer„ cervicale perché possono diventare col passare del tempo cancro cervicale se lasciato non trattato.

Ci sono molti tipi differenti di HPV. Alcuni sono associati con lo sviluppo delle lesioni cervicali che possono diventare cancerogene e sono considerati come tipi ad alto rischio di HPV. Due di questi tipi ad alto rischio (HPV16 e HPV18) rappresentano circa 70% tutti i casi di cancro cervicale universalmente. I vaccini sono stati sviluppati che aiutano il sistema immunitario per riconoscere determinati tipi di HPV. Poiché il cancro cervicale può richiedere parecchi anni per svilupparsi, gli enti competenti e le agenzie internazionali di salubrità quale l'organizzazione mondiale della sanità (WHO) considerare le lesioni cervicali come la misura preferita di risultato per le prove del vaccino di HPV.

Un gruppo dei ricercatori di Cochrane ha riassunto i risultati di 26 studi in 73.428 donne condotte attraverso tutti i continenti durante gli ultimi otto anni. La maggior parte delle donne negli studi erano sotto l'età di 26 anni, sebbene tre prove reclutassero le donne fra 25 e 45 anni. Gli studi erano ben progettati, ripartendo le probabilità sulle donne al vaccino di HPV o ad un placebo. L'esame valuta la prova per due vaccini: il vaccino bivalente che mirano a HPV16 e a 18 ed il vaccino quadrivalente che mira a HPV16/18 ed a due tipi a basso rischio di HPV che causano le verruche genitali. Il più nuovo vaccino che mira a nove tipi di HPV non è stato incluso nell'esame poiché non è stato comparato ad un placebo in una prova controllata ripartita con scelta casuale.

L'esame ha esaminato due gruppi di persone: donne che sono esenti da HPV ad alto rischio ai tempi della vaccinazione e da tutte le donne indipendentemente da stato di HPV alla vaccinazione. Gli effetti del vaccino sono stati misurati come precancer connesso con HPV16/18 e precancer indipendentemente dal tipo di HPV. L'esame ha esaminato i dati da dieci prove che valutano i dati cervicali della lesione fra a tre e una metà ad otto anni dopo la vaccinazione.

Nessuno degli studi hanno continuato i partecipanti per abbastanza lungamente per individuare un effetto su cancro cervicale. I ricercatori hanno esaminato le lesioni cervicali del precancer invece. Hanno trovato che in giovani donne che non hanno portato HPV, la vaccinazione ha diminuito il rischio di sviluppare il precancer. Circa 164 per 10.000 donne che hanno ottenuto il placebo e 2 per 10.000 donne che hanno ottenuto il vaccino hanno continuato a sviluppare il precancer cervicale.

I ricercatori egualmente hanno esaminato con noncuranza i dati da tutte le donne iscritte se erano esenti da HPV ad alto rischio alla vaccinazione oppure no. Fra le donne invecchiate 15 - 26 anni, i vaccini hanno ridotto il rischio di precancer cervicale connesso con HPV16/18 da 341 a 157 per 10.000. La vaccinazione di HPV ha ridotto egualmente il rischio per tutte le lesioni del precancer da 559 a 391 per 10.000.

In donne più anziane vaccinate fra 25 - 45 anni il vaccino di HPV non funziona pure. Ciò potrebbe essere perché le donne più anziane sono più probabili essere esposte già.

La prova egualmente indica che i vaccini non sembrano aumentare il rischio di effetti secondari seri quale era circa 7% sia in HPV vaccinato o nei gruppi di controllo. I ricercatori non hanno trovato il rischio aumentato di aborto in donne che sono diventato incinte dopo la vaccinazione. Tuttavia, sottolineano che più dati sono richiesti per fornire la maggior certezza circa gli effetti secondari molto rari ed i vaccini di effetto abbiano sulle tariffe del feto nato morto e bambini sopportati con le anomalie in coloro che è diventato incinto intorno al periodo della vaccinazione.

L'autore principale di Cochrane, il Dott. Marc Arbyn, dell'epidemiologia del Cancro dell'unità, centro belga del Cancro, Sciensano, ha detto: “I risultati di questo esame dovrebbero essere osservati nel contesto degli studi globali multipli di sorveglianza, che sono stati intrapresi dal comitato consultivo globale sulla sicurezza vaccino dal WHO da quando le vaccinazioni sono state concedute una licenza a. Il comitato ha concluso che il profilo del rischio-vantaggio dei vaccini profilattici di HPV rimane favorevole ed espresso le sue preoccupazioni circa i reclami ingiustificati di danno che mancano della prova biologica ed epidemiologica e che possono pregiudicare la fiducia del pubblico. Allo stesso tempo, il comitato ha incoraggiato i servizi sanitari a continuare la sorveglianza e l'esame per gli eventi avversi potenziali.„

Il Dott. Jo Morrison, consulente in oncologia ginecologica all'ospedale della sosta di Musgrove, Somerset, Regno Unito, ha detto: “La vaccinazione mira ad innescare il sistema immunitario per produrre gli anticorpi che possono bloccare l'infezione naturale successiva di HPV. Questi dati indicano che immunizzare contro l'infezione di HPV protegge da precancer cervicale ed è molto probabile che questo diminuirà le tariffe del cancro cervicale in futuro. Tuttavia, non può impedire tutto il cancro cervicale ed è ancora importante avere selezione regolare, anche se siete stato vaccinato.„

Ha aggiunto: “Il cancro cervicale può richiedere molti anni per svilupparsi dopo l'infezione di HPV e lo sviluppo delle lesioni del precancer, quindi gli studi di approfondimento a lungo termine sono necessari scoprire gli effetti della vaccinazione di HPV sulle tariffe del cancro cervicale.„

Sorgente: https://www.wiley.com/