Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'esperto fornisce i suggerimenti per aiutare gli infermieri a fare fronte ai turni ed alla fatica di notte

Trovando i modi creativi reclutare e conservare gli infermieri a Reno, il Nevada, ospedale piombo Barbara Hobbs, decano di aiuto dell'istituto universitario di SDSU del sito rapido della città di professione d'infermiera, perseguire la ricerca sull'impatto di lavoro a turni.

Nel 1979, Hobbs era dirigente dipartimentale dell'unità di cure intensive cardiaca al centro medico di Washoe e trovata che il livello di assunzione di personale non era adeguato per il programma crescente della cardiologia. “Ho esaminato i reticoli di programmazione, giustificazione di costo ed ho convinto il supporto per usare un programma più creativo per reclutare gli infermieri,„ lei ho spiegato. Mentre faceva questo, Hobbs ha detto, “ho trovato che la gente delle risorse umane nell'industria di gioco ha fatto più per istruire i loro impiegati circa lavoro notturno e strategie per ottenere il sonno che il sistema di professione d'infermiera.„

Questo ed esperienze più recenti come Direttore di professione d'infermiera all'ospedale commemorativo di Bakersfield nella California ha scintillato il suo interesse nelle emissioni che pregiudicano la conservazione della mano d'opera. “Il lavoro a turni è uno di più grandi fattori che possano guidare gli infermieri a partire dagli ospedali,„ Hobbs ha detto. Con una mano d'opera più anziana, il lavoro a turni, specialmente gli spostamenti da 12 ore, è spesso egualmente la ragione che questi infermieri con esperienza scelgono di ritirarsi, così contribuendo ad una perdita di conoscenza e di esperienza ed alla scarsità dell'ospedale cura.

La sfida della conservazione degli impiegati che lavorano alla notte urta non solo le strutture ospedaliere, ma anche settori dei servizi, quali la polizia e corpi dei vigili del fuoco e aziende manifatturiere, quali a 3M e le marche di bel. Hobbs ha precisato le alterazioni nei reticoli di sonno egualmente pregiudica coloro che lavora in sotterraneo, compreso i minatori delle miniere di carbone; e perfino scienziati che lavorano alla funzione di ricerca in sotterraneo di Sanford in cavo.

Per questo e l'altro lavoro da studioso, Hobbs è stato nominato lo studioso eccezionale per l'istituto universitario di professione d'infermiera alla celebrazione dell'università di eccellenza della facoltà a febbraio.

Alterazione delle abitudini di sonno

Hobbs, che ha cominciato insegnare a a SDSU nel 1994, ha cominciato ad effettuare la ricerca sull'impatto di lavoro a turni come componente del suo lavoro di laurea all'università di centro medico del Nebraska.

“Quando la gente resta su alla notte, stanno lavorando contro il loro orologio biologico normale. Di conseguenza, i loro reticoli normali di sonno-risveglio ottengono interrotti,„ Hobbs hanno spiegato. La comprensione degli effetti fisiologici di lavoro a turni e delle ore lavorative lunghe può piombo i turnisti cercare ed imparare circa alle le strategie facenti fronte basate a prova migliorare la loro qualità e quantità di sonno anche considerando i loro orologi interni.

In un articolo che analizza come gli impatti del lavoro a turni cura e pazienti, Hobbs ed Ann Berger, ora decano di socio per la ricerca a UNMC, ha dato ad infermieri i suggerimenti su come stabilire sia una routine, compreso un tempo di sonno dell'ancora che ad un ambiente della camera da letto tendente al sonno di giorno. Egualmente hanno sottolineato come cronometrare dell'assunzione della bevanda e dell'alimento come pure l'esercizio, possono diminuire i rischi sanitari di lavoro a turni.

Gli infermieri d'aiuto fanno fronte a fatica

A causa del suo lavoro in questa area, Hobbs è servito sul comitato di coordinamento americano di associazione degli infermieri che ha disegnato l'istruzione di posizione dell'organizzazione per indirizzare la fatica dell'infermiere, che delinea le responsabilità dell'infermiere diplomato e dei loro datori di lavoro. “Le linee guida sono basate sulla ricerca,„ Hobbs hanno notato. Il documento programmatico definitivo, pubblicato nel novembre 2014, è inviato sul sito Web di ANA.

Recentemente, Hobbs ha collaborato con Lori Wightman, capoinfiermiere a salubrità regionale e vice presidente di professione d'infermiera all'ospedale regionale della città rapida, per esaminare la fatica fra gli infermieri critici di cura.

Gli esperti raccomandano che gli infermieri lavorino non non più di tre variazioni da 12 ore in una riga con due giorni liberi, i infermiere-ricercatori riferiti nell'articolo del gennaio 2018 nella cura della cura critica. La ricerca indica che il rischio di incidente fatica fatica aumenta di 36 per cento durante il quarto turno di notte di 12 ore confrontato alla prima notte lavorata.

“Come professionisti, infermieri ritenga se non sono assenti, essi stanno abbandonando i loro pazienti. Gli infermieri devono catturare le rotture,„ Hobbs ha detto. Il loro giorno dovrebbe comprendere le rotture prevedute sia per mangiare che riposare, particolarmente lavorando gli spostamenti da 12 ore. “È la responsabilità del gestore di facilitare quello.„

Poichè le organizzazioni professionali di sanità e di professione d'infermiera sviluppano le pratiche del posto di lavoro che gli infermieri di guida fanno fronte a fatica dovuto lavoro a turni, quelle strategie e raccomandazioni possono anche aiutare i lavoratori di turno di notte ed i loro datori di lavoro nei settori di altro settore.

Sorgente: https://www.sdstate.edu/news/2018/05/scholarly-work-helps-nurses-cope-shift-work