La depressione e l'ansia collegate forte con tiroidite autoimmune, manifestazioni studiano

C'è un forte collegamento fra la depressione ed i disordini di ansia e tiroidite autoimmune (AIT), uno stato cronico della tiroide che pregiudica circa 10 per cento della popolazione. Gli scienziati aFriedrich-Alexander-Universität Erlangen-Nürnberg (FAU) ora hanno provato che il trattamento speciale potrebbe aiutare molte vittime, particolarmente donne.

La depressione e l'ansia sono fra i disordini psichiatrici più comuni attraverso il globo. Nel 2016 più di 260.000 pazienti sono stati ammessi all'ospedale per il trattamento in Germania da solo, secondo le statistiche dall'Ufficio federale di statistica.

Insieme a prof. il Dott. Johannes Kornhuber, presidenza della psichiatria e psicoterapia a FAU e scienziati dalla clinica psichiatrica all'università di Bonn, il Dott. Teja Wolfgang Grömer, medico a Bamberga e conferenziere alla presidenza della psichiatria e psicoterapia, ora ha provato un forte collegamento fra i disordini di ansia e della depressione e la tiroidite autoimmune. “Nel corso degli anni, devo essere consultato da diverse centinaia gente che soffre dalla depressione ed ansia,„ riferisce lo psichiatra ed ex Max Planck ricercatore. “Alla fine del 2015 ho notato una profonda connessione fra l'AIT e gli altri due termini, particolarmente in pazienti che soffrono da entrambi. Dopo avere rend contoere che più di uno in due genti diagnosticate con ansia e la depressione - e soltanto in questi casi, non altre circostanze - positivo anche provato per gli anticorpi ha deciso di studiare più dettagliatamente l'emissione.„ Con l'aiuto dei co-author e di uno studente della psicologia all'università di Bamberga, Eva-Maria Siegmann, il Dott. Grömer ha elaborato una generalità sistematica dello stato corrente della ricerca ed ha calcolato la resistenza della connessione in base alle statistiche. Per il suo metastudy, il Dott. Grömer ha combinato 21 studio indipendente basato su complessivamente 36.174 partecipanti. 35.168 dei partecipanti hanno sofferto dalla depressione e 34.094 da ansia.

Diagnosi iniziale di tiroidite autoimmune

Il Dott. Grömer sollecita che “la maggior parte dei pazienti hanno ritenuto un senso di sollievo dopo la ricezione della diagnosi, poichè erano stati lasciati molto spesso senza spiegazione per i loro sintomi.„ La tiroidite autoimmune piombo ad un'infiammazione durevole della ghiandola tiroide. Gli ormoni dalla tiroide influenzano il metabolismo e bilancio energetico cellulare come pure livelli energetici percepiti e la psiche. L'AIT piombo ai sintomi mentali specifici, compreso agitazione, tensione ed esaurimento interni. La gente tende a ammalarsi fra le età di 30 e di 50, con le donne che sono influenzate considerevolmente spesso degli uomini. Poichè la malattia spesso in primo luogo diventa evidente intorno allo stesso tempo della menopausa e tende a non causare alcun dolore, è facile da mancare l'infiammazione della ghiandola tiroide, o mal diagnostichila come “sintomi della menopausa„ o la depressione o ansia da solo.

Diffuso

Il fatto è che i calcoli hanno indicato che i pazienti con l'AIT sono 3,5 volte più probabili da soffrire dalla depressione, o 2,3 volte più probabilmente soffrire da ansia. Ciò non sonda inizialmente come molto, ma come tutti e tre i disordini è molto comune significa che i pazienti con l'AIT rappresentano più di 40 per cento di tutte le casse della depressione e 30 per cento di tutte le casse di ansia. Il Dott. Grömer dà una descrizione dettagliata della malattia in suo articolo.

L'articolo dà una descrizione basata sulla ricerca accurata della rappresentazione pertinente della letteratura come se medici riconoscono i collegamenti fra i disordini possono prescrivere un trattamento speciale e gli antideprimente di uso che non pregiudicano il peso dei pazienti ed il selenio dell'oligoelemento da una fase iniziale. L'assicurazione che i pazienti sono bene informati è cruciale. Il Dott. Grömer quindi raccomanda di schermare tutti i pazienti diagnosticati con la depressione e l'ansia per l'AIT, determinanti quali anticorpi hanno. Inoltre, nella ricerca psichiatrica futura sulla depressione o sull'ansia, le vittime di AIT dovrebbero essere riconosciute come gruppo separato per fondere più indicatore luminoso sulle connessioni.

Sorgente: https://www.fau.eu/2018/05/08/news/research/new-hope-for-patients-with-depression-and-anxiety/

Advertisement